Home Attualità Corea del Nord: pronti a guerra se Usa lo vorranno

Corea del Nord: pronti a guerra se Usa lo vorranno

333
Tempo di lettura: 2 minuti
corea del nord

Corea del Nord replica a Donald Trump: ‘pronti a guerra se Usa lo vorranno’. In una guerra tra Usa e Corea del Nord “non ci saranno vincitori” così il ministro degli esteri cinese Wang Yi, che aggiunge: “Invitiamo le parti a cessare le provocazioni e le minacce reciproche e a non lasciare che la situazione vada fuori controllo”. Dmitri Peskov, portavoce del Cremlino, esprimendo la preoccupazione russa, invita tutti i paesi coinvolti ad astenersi da atti provocatori.

Il viceministro degli Esteri nordcoreano Han Ryol in un’intervista ha accusato Donald Trump di creare tensioni nella penisola coreana con le “manovre militari spericolate” degli Usa e i possibili annunciati “attacchi preventivi”. La Corea del Nord di fronte ad un attacco preventivo statunitense non “resterà a guardare”, ha continuato Han Ryol, “poiché Pyongyang possiede un potente deterrente nucleare e se gli Usa lo sceglieranno la Corea del Nord andrà in guerra“. “Per i nord coreani la politica di Trump è più violenta e aggressiva di quella di Obama” ha aggiunto Han Ryol.

Si ricorderà che da parte nord coreana ci fu un’aspra critica verso gli Usa, accusati di “eseguire attacchi militari contro stati sovrani con la scusa della pace ma comportandosi in realtà come gangsters“. Le affermazioni dell’Istituto Nord Coreano per la Pace e il Disarmo erano motivate dall’attacco missilistico statunitense contro la base siriana di Shayrat definito dalla stessa fonte “atto di aggressione insolente e barbaro”.

La risposta nord coreana e le preoccupazioni espresse da Cina e Russia nascono dalla decisione Usa di far posizionare una flotta d’assalto, “Armada” così chiamata da Trump, nelle vicinanze della penisola coreana. La portaerei Carl Vinson e 6 cacciatorpediniere classe Arleigh Burke più un incrociatore classe Ticonderoga oltre a vari sottomarini sono stati infatti dislocati dagli Usa presso le due Coree nel mentre già due cacciatorpediniere si trovano nel Mar del Giappone.

Secondo NBC, gli Usa sono pronti per un attacco preventivo contro la Corea del Nord che avverrà non appena il governo statunitense si sia convinto che Pyongyang stia preparando un test nucleare. Il Pentagono non ha voluto commentare la notizia, mentre si afferma che saranno probabili ulteriori sanzioni dell’Onu contro la Repubblica Democratica Coreana con l’appoggio esplicito oppure un’astensione neutrale da parte della Cina.

Altre fonti americane, molto critiche nei confronti dell’emittente NBC, hanno definito le indiscrezioni NBC come “ipotesi pazzesche“.

Rispondi