Home Cultura Parco del Matese, terra ricca di storia e di sapori avvolta in...

Parco del Matese, terra ricca di storia e di sapori avvolta in una natura suggestiva tra Campania e Molise

942
Tempo di lettura: 3 minuti

Parco del Matese, terra ricca di storia e sapori avvolta in una natura suggestiva tra Campania e Molise. Questa splendida località, infatti, regala all’occhio umano una grande varietà di paesaggi ed ambienti differenti e straordinari che per quanto riguarda il versante campano sono tutelati da un Parco Regionale. In esso troviamo borghi affascinanti, prodotti tipici del posto assai gustosi ed una flora ed una fauna ricchissime che catturano lo sguardo attonito di chiunque. Può essere ritenuto come un fenomenale luogo di raccordo tra due territori diversi; quello aspro e calcareo da una parte, con profonde valli e creste, e quello più morbido e sinuoso dall’altra.

Parco del Matese, terra ricca di storia e di sapori unici. Avvolto in una natura assolutamente suggestiva tra la Campania ed il Molise offre una grande varietà di paesaggi ed ambienti totalmente diversi ma straordinari. Il versante campano del massiccio del Matese, che è una sorta di mix di paesaggi che conservano dei magnifici borghi, oltre, naturalmente, a prodotti tipici locali assai gustosi. Inoltre Il Parco del Matese gode di una  flora ed una fauna ricchissime che catturano lo sguardo attonito di chiunque. Situato, come anticipato fra Campania e Molise, il Massiccio del Matese è costituito da una zona montana dall’enorme attrazione  che, con il Monte Miletto, supera i 2.000 metri di altezza. Può essere considerato come un affascinante luogo  di raccordo tra due territori differenti, quello aspro e calcareo da una parte, con profonde valli e creste, e quello morbido e sinuoso di composizione argillosa dall’altra.

Anche il clima si differenzia , nei due versanti, anzi direi che è completamente opposto l’uno all’altro. Mentre a valle il clima è piuttosto mite per gli influssi mediterranei, ad alta quota, viceversa, notiamo un clima assolutamente continentale. Questa differenza di ambienti e di climi fa nascere una ricca biodiversità che fa del  Parco del Matese  un autentico recipiente zeppo di tesori. Il territorio di stanza nella regione Campania, inoltre viene salvaguardato dal bellissimo Parco Regionale la cui maggiore caratteristica sono i laghi, quello del Matese, a quota 1.000 metri, che rappresenta il più alto d’Italia, e poi  il Gallo ed il Letino che rappresentano delle  preziose fonti di energia idroelettrica. Un’altra particolare attrazione turistica è costituita dal complesso delle Grotte di Lete. Nella galleria superiore troviamo le magnifiche cascate, mentre nelle cavità inferiore si resta a bocca aperta soltanto ammirando gli spettacolari stalattiti e stalagmiti e le sorprendenti farfalle dagli occhi fosforescenti.

Il Parco del Matese è senza dubbio una meta agognata dagli appassionati dello sport e della natura  per concedersi un giorno di sano divertimento  in sella ad una bicicletta,  oppure a cavallo, o per fare delle escursioni a piedi o, ancora per provare delle forti emozioni dedicandosi allo sci d’erba e alpino ed al deltaplano. Per la cronaca il Parco del Matese sta entrando nella fase operativa per ciò che concerne l’iter d’istituzione.I A tal proposito l ministro Costa ha rassicurato i molisani che  entro la fine dell’estate il Parco del Matese avrà la perimetrazione e la zonizzazione che sono dovute.

Rispondi