Home Cultura ‘A Chiena: un’affascinante festa dell’acqua del Borgo di Campagna, Salerno, che si...

‘A Chiena: un’affascinante festa dell’acqua del Borgo di Campagna, Salerno, che si tiene in estate

2235
Tempo di lettura: 2 minuti

‘A Chiena: un’affascinante festa dell’acqua del Borgo di Campagna, Salerno, che si tiene tutti gli anni, in estate, tra luglio ed agosto. Si tratta di evento che funge da trait d’union tra folklore e tradizione. In realtà ‘a Chiena, termine dialettale, rappresenta la piena del fiume Tenza, fiume che attraversa tutto il paese di Campagna. Un’atavica manifestazione sorta in un periodo ancora imprecisato, realizzata, in origine, per tutelare l’igiene e la salute pubblica degli abitanti del borgo in provincia di Salerno, mentre oggi ha solo un fine ludico.

Tutti gli anni, in estate, nel Borgo di Campagna, paesino in provincia di Salerno, abitato da circa ventimila anime si celebra ‘a Chiena, ovvero la festa dell’acqua, un evento di certo molto rinfrescante amato dai bambini e dagli adulti che si tiene tra luglio ed agosto, che è diventato una vera attrazione per i turisti italiani e stranieri. In realtà ‘a Chiena, termine dialettale, che  sta per Piena del fiume Tenza, che bagna tutta la cittadina, è una sorta di spettacolarizzazione di una vecchissima procedura realizzata, in un periodo ancora imprecisato, per tutelare l’igiene e la salute pubblica degli abitanti di Campagna. Le radici di questa tradizione affondano nella storia: le acque del fiume Tenza servivano per ripulire tute le strade maggiori del paese dagli escrementi lasciati a terra dagli animali. Cosicchè i cittadini venivano avvisati dell’imminente allagamento delle strade a scopo  di pulizia, in modo tale da prendere le dovute precauzioni.

Il corso del fiume veniva pertanto deviato temporaneamente , per poi ritornare di nuovo alla sua regolare attività. Ben diverso, dunque, dall’evento ludico dei giorni nostri. Infatti oggi, giovani, meno giovani, ragazzi e bambini si divertono in vere e proprie battaglie dell’acqua. Dopo un periodo di letargo, per paura della troppa arretratezza del metodo di inondazione, a Chiena, da circa trent’anni a questa parte è stata ripristinata ed è diventata una festa di folklore imperdibile per i turisti che accorrono in massa ogni anno anno nel paesino dei Monti Picentini per assistere al’evento.

Dal 1985 la manifestazione è divenuta un polo attrattivo di grande successo che unisce divertimento, arte e food. Infatti ‘a Chiena  è accompagnata da eventi culturali, musicali ed enogastronomici. Bellissima la cosiddetta secchiata: ogni domenica pomeriggio, ovviamente in tenuta da spiaggia e forniti di secchio si scende in strada per lanciarsi vicendevolmente secchiate d’acqua, per combattere il forte caldo e per fare un bagno ristoratore, sempre nei limiti del rispetto del prossimo e seguendo i semplici principi dell’educazione. Insomma in estate tutti a Campagna per questa manifestazione assolutamente da non perdere.

1 COMMENTO

Rispondi