Iscritto16 Aprile 2020
Articoli14
George Harrison e Ganesha si conobbero in un foresta, all’ombra di un maestoso banano. George era smarrito, desolato, quasi che tutta la musica che aveva concepito e composto non avesse più senso per lui. Nel cuore della foresta George trovò Ganesha, il Dio Elefante dell’infinità pietà, seduto sotto le fronde del banano, e Ganesha lo accolse, lo ascoltò e parlò alla sua anima desolata: “L’amore muove ogni cosa, supera ogni ostacolo, vive in ogni più piccola particella del nostro universo”.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.