Hotu Matua Easter Island: leggenda sulla fondazione dell’Isola di Pasqua

I colonizzatori provenivano da Hiva, versione polinesiana di Mu, il grande continente sommerso.

Hotu Matua Easter Island: leggenda sulla fondazione dell’Isola di Pasqua.  I colonizzatori provenivano da Hiva, versione polinesiana di Mu, il grande continente sommerso. La spedizione fu capeggiata intorno al 450 d.C. , da Hotu Matua.

Hotu Matua Easter Island. Una delle versioni più interessanti della leggenda d’origine di Easter Island, l’Isola di Pasqua,  trova in un manoscritto trovato sull’isola  che riproduce le tradizioni di Pua Ara Hoa in scrittura occidentale. Descrive in dettaglio la storia di Hotu Matua e le circostanze che hanno portato alla sua partenza dalla sua terra ancestrale: Hiva. Gli antichi saggi (Maori) predissero che sarebbe arrivato un tempo in cui la terra sarebbe sprofondata, le acque in aumento avrebbero distrutto molte vite, così nelle generazioni successive furono costruite canoe per fuggire dall’isola. Al tempo degli Ariki Matua, il noto episodio del sogno o del viaggio dello spirito di Haumaka, che si muove verso est alla ricerca di una nuova terra. Quando raggiunge l’ottava terra, scende sugli isolotti dell’angolo sud-ovest dell’isola, che identifica come i tre figli dell’Ariki Taanga (padre di Matua) trasformati in pietra (Motu Kao Kao, Motu Iti e Motu Nui). Lo spirito percorre l’isola lungo la costa sud, fino a raggiungere la baia che oggi conosciamo come Anakena. Prima di tornare chiama l’isola “Te Pito O Te Kainga”.  Lo spirito ritorna a Hiva ed entra nel corpo addormentato di Haumaka, che va dal re Hotu Matua.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Maramataka Poster

Maramataka + Lunar Phases T-Shirt

Una grande barca.

Il re gli ordina di incaricare i giovani di costruire una grande barca, di raccogliere le provviste e tutto il carico necessario per intraprendere il viaggio verso la nuova terra. Sette esploratori furono mandati a vedere cosa aveva visto lo spirito di Haumaka e percorsero l’isola in lungo e in largo prima di tornare a Hiva. Hotu Matua fece il viaggio verso la nuova terra con due barche, una sua e una di sua sorella Avareipua, entrambe piene di coloni e di provviste per il cibo e la coltivazione. Sbarcarono sulla spiaggia di Anakena, un luogo che sarebbe stato stabilito come residenza dei re. Allo sbarco, la moglie del re, Vakai, diede alla luce un bambino di nome Tuu Maheke, il primo erede della stirpe reale. Hotu Matua divise i territori dell’isola tra i suoi figli, che diventarono gli antenati delle varie tribù: Miru, Koro Orongo, Ngaure, Raa, Hamea, Ko Tuu, Hotu Iti, ecc. Hotu Matuaa ha vissuto i suoi ultimi giorni nel settore di Rano Kau. Quando si sentì vicino alla morte, riunì i principali capi e nominò suo figlio maggiore come suo successore, chiese di essere portato sul bordo del vulcano per guardare per l’ultima volta verso la sua patria a nord-ovest. Da lì chiamò quattro spiriti per inviare il segnale della sua partenza attraverso il canto dei galli. Poi i suoi figli lo portarono a casa, dove morì e il suo corpo fu sepolto ad Akahanga .Gli archeologi ritengono che Hotu Matua sia sbarcato a Rapa Nui intorno al 450 d.C. .

Ti piace Pacific Islander Identity T-shirt? Clicca sull’immagine.
Moai di Easter Island.

Organizzazione sociale.

Hotu Matua Easter Island. La leggenda del re Hotu Matua definisce un ordine sociale con a capo la famiglia reale (Ariki Paka), l’aristocrazia religiosa che comprendeva saggi (maori) e sacerdoti (ivi atua), i capi militari (matatoa), i maestri che insegnavano l’arte della lettura (maori rongo rongo) e la gente comune (huru manu) che costituiva la base della piramide sociale.  Il ruolo dell’aristocrazia era basato sulla loro origine divina, come discendenti degli dei creatori. Nella linea degli Ariki di Rapa Nui, il primogenito era destinato a ricevere il potere come capo religioso dell’isola. Gli uomini importanti come gli Ariki erano investiti di un potere di origine soprannaturale, il mana, e protetti da regole tapu, il proibito. L’unità sociale più grande era il “Mata” o clan, le cui origini risalivano allo stesso Hotu Matua. I territori sono stati segnati definendo delle linee rette dalla costa al centro dell’isola. Ancora oggi si conservano pietre miliari di demarcazione, tumuli di pietra chiamati Pipi Horeko. Easter Island, chiamata anche Te-pito-te-henua (ombelico del mondo) e Rapa Nui (grande terra del dio sole).

 

Mu (o Lemuria) .

Un’importante cerimonia si svolgeva ogni equinozio di primavera sull’Isola di Pasqua quando i volontari si allineavano sulla riva sud-occidentale per competere in una gara molto speciale. Nuotavano per un miglio attraverso le acque turbolente e infestate dagli squali che separavano Te-pito-te-henua dal vicino isolotto di Motunui. Lì dovevano trovare l’uovo di un uccello marino, metterlo in uno speciale dispositivo di trasporto legato sulla fronte del nuotatore, e tornare con l’uovo intatto. Il primo uomo che completava questo arduo compito diventava il personaggio più onorato dell’anno, e veniva considerato così santo che doveva appartarsi in una grotta per quattro mesi, Ciò senza alcun contatto con il mondo esterno, compresa la  moglie, fino alla primavera successiva. Anche dopo la fine del suo mandato privilegiato, veniva considerato con speciale soggezione per il per il resto della sua vita e gli venivano dati onori speciali al suo funerale. La sua vittoria era importante, poichè celebrava i misteri di Makemake, il culto degli uccelli dell’antica Hiva. Tali prove conducono in una direzione teorica Lemuriana. Hiva è chiaramente la versione polinesiana di Mu (o Lemuria), con la sua raffinata cultura, il profondo culto del sole, la storia della sua distruzione, inclusa la caduta di meteoriti. Mu (o Lemuria) era un immenso continente che occupava quasi la metà dell’Oceano Pacifico, che approfondiremo nei prossimi articoli. Quando fu sommerso dal mare, durante una violentissima eruzione vulcanica, cinquanta milioni di miglia quadrate di acqua rivendicarono il proprio posto. Questo vasto continente e la sua cultura erano il centro della civiltà di circa 25.000 anni fa.


 

Learn Maori Culture and Proverbs – Curtis&Moore Publishing.
Learn Maori Culture and Proverbs – Curtis&Moore Publishing. Clicca sull’immagine. (Immagini a colori).
Ti piace Māori Lunar Calendar – Maramataka Art Print? Clicca sull’immagine.

Disponibile su Amazon – T-Shirt – Māori Lunar Calendar Maramataka and Lunar Phases 



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

 

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.

Altre storie
europei nuoto 2017
Europei nuoto 2017: storica doppietta italiana 100 farfalla, oro Rivolta, Codia argento