Home Attualità Mudita: una nuova azienda alla ricerca di uno stile di vita positivo...

Mudita: una nuova azienda alla ricerca di uno stile di vita positivo e armonioso.

438
Mudita pure, la prima creazione di questa azienda innovativa

 

Mudita. Le esperienze personali del fondatore, Michal Kicinski, hanno avuto un impatto notevole sulla decisione di fondare l’azienda e sulla sua missione. Gli è stato chiesto di raccontare la sua storia in un breve documentario girato a Varsavia, in Polonia. 

Mudita, una giovane startup Polacca, promette di creare un dispositivo che ci permetta di riappropriarci della nostra vita, eliminando le distrazioni date dalle numerose notifiche che riceviamo sui nostri smartphone.

Le esperienze personali del fondatore di Mudita, Michal Kicinski,

Da bambino, sono rimasto totalmente affascinato dai computer. È iniziato nei primi anni ‘80. Andavo a trovare mio zio che aveva un computer ZX81, che all’epoca era una cosa rara nella Polonia comunista. Sono stato completamente affascinato dai computer, mi sono sembrato il futuro, significavano possibilità illimitate“.

Naturalmente i giochi erano una parte importante del mio interesse per i computer. Sognavo di possederne uno. Ai tempi del tardo comunismo erano circa 100 dollari e lo stipendio mensile di mia madre era di circa 30 dollari. Ho iniziato a risparmiare denaro e, a poco a poco, all’età di 13 anni, ho finalmente potuto comprare un computer, era di seconda mano ma ero il bambino più felice del mondo“.

Un piccolo e giovane imprenditore nella Polonia comunista

Guadagnare denaro mi ha fatto sentire bene, quindi mi è venuta una nuova idea. Ho iniziato a copiare i giochi su cartucce e venderli. Il copyright non esisteva in Polonia a quel tempo, ma c’era un grande mercato di computer e una grande richiesta“.

Ho incontrato Marcin Iwiński al liceo, che ha condiviso da subito la mia passione. Essendo una delle pochissime persone in Polonia con i mezzi per farlo, egli importò un lettore CD-ROM per circa 1.000 dollari, che all’epoca era una fortuna. Su un singolo CD era possibile inserire 700 volte più dati rispetto a un disco. Per noi questo è stato l’inizio di una nuova era“.

Costruire uno sviluppatore di giochi globale

Nel 1994, all’età di 20 anni abbiamo fondato la nostra società CD Projekt . La competizione stava crescendo e abbiamo sempre cercato essere qualche passo avanti. Siamo stati i primi a rilasciare versioni locali con il doppiaggio di giochi famosissimi. Chi conosce un po ‘di questo campo ricorderà questi titoli con nostalgia. La nostra azienda stava crescendo. Improvvisamente, i media hanno iniziato a parlare di noi, stavo comparendo sulle copertine delle riviste e ho vinto il titolo di “Imprenditore dell’anno“. Mi sentivo come se avessi davvero ottenuto un grande successo“.

Il prezzo per il successo

La crisi economica del 2009 ci ha colpito duramente e ha quasi distrutto ciò che stavamo costruendo. Stavamo lottando per non chiudere la compagnia, siamo stati purtroppo costretti a licenziare molte persone brillanti, è stato un incubo. Ero sotto pressione costante e ho iniziato a sentirne gli effetti sulla mia salute fisica e mentale“.

Sapevo di non poterlo più fare. Ho trascorso 18 anni a costruire CD Projekt, non avendo tempo per nient’altro. Sempre più spesso ho pensato: aspetta, c’è molto altro da scoprire in questa vita. Potrebbe essere più consapevole, più pieno di colori, punti di vista, esperienze. Potevo sentire la tentazione da una pila di libri non letti, luoghi da scoprire. Mentre la mia azienda si stava lentamente riprendendo, pensavo più spesso a cosa fare della mia vita.  Poi, quando ero davvero esausto dallo stress, 20 giorni con pochissimo sonno, il mio socio in affari mi chiese se volevo unirmi a lui in un viaggio in India, per un ritiro di meditazione Vipassana. Ho detto “sì”, non sapendo davvero cosa fosse“.

Il potere che cambia la vita della meditazione

Ecco come è iniziato un nuovo capitolo per me. Quei 10 giorni mi hanno aperto gli occhi su un modo completamente nuovo di pensare e vivere, mi sono sentito come se qualcuno mi avesse tolto una cosa molto pesante dalla schiena e mi stesse lasciando ricominciare da capo. Questo viaggio è stato un grande cambiamento nella mia vita. Vipassana ti aiuta a conoscere e comprendere meglio te stesso, i motivi alla base delle tue scelte e comportamenti. Ti aiuta a trovare gli strumenti necessari per rimuovere la negatività dalla tua vita. La meditazione da quel momento in poi è diventata una parte importante della mia vita“.

Quando la società era finalmente in condizioni migliori, ho preso la decisione di ritirarmi dal lavoro attivo. Ho iniziato a leggere e analizzare la filosofia buddista e ho visto che era vicino a me, anche se non mi definirei buddista però. Ho iniziato lentamente a raggiungere una qualche forma di equilibrio dopo quegli anni difficili. Mi sono sentito pronto per iniziare qualcosa di nuovo. Volevo essere coinvolto in progetti che avrebbero portato un cambiamento positivo nella vita delle persone“.

A causa della meditazione sono diventato più sensibile, intuitivo e consapevole. Questo mi ha fatto limitare radicalmente la quantità di carne nella mia dieta e prestare maggiore attenzione al valore nutriente di ciò che mangio. Ho notato che a Varsavia non è stato facile trovare un posto che fosse allo stesso tempo vegano e che servisse cibo sano, fresco e nutriente. Quindi, ho deciso di aprire Wegeguru . Serviamo alimenti freschi, realizzati con prodotti di alta qualità. Carne, grano, zucchero bianco, diario“.

L’altra cosa di cui sono davvero orgoglioso è stata quella di supportare il resort Vipassana Dhamma Pallava in Polonia, aperto nel 2017. È un posto fantastico, grande e davvero moderno. Due volte al mese ci sono ritiri di 10 giorni per oltre 100 persone. Sento che in questo modo posso ripagare tutti i grandi doni che ho ricevuto dalla meditazione.”

Come è nata Mudita

Mudita. “Questo era solo l’inizio. Il mio sogno era “applicare i valori in cui credo nel mondo delle nuove tecnologie”. Uno dei maggiori problemi del mondo moderno, quello che vedo, è che la nuova tecnologia diviene sempre più disumana. Ha due lati e a volte iniziamo a notare quello più scuro dopo qualche tempo. All’inizio, siamo affascinati dalla tecnologia e gli effetti collaterali o le conseguenze a lungo termine arrivano molto più tardi. Non siamo sempre in grado di usarlo in modo intenzionale, in modo che la tecnologia ci supporti e non diventi una dipendenza. La maggior parte delle aziende traggono profitto dal tenere gli utenti davanti agli schermi il più a lungo possibile. Limitare il nostro mondo a uno schermo da cinque pollici ci ruba dal vivere pienamente il mondo“.

Abbiamo creato Mudita al fine di progettare prodotti che ci permettessero di utilizzare le nuove tecnologie senza sperimentare quegli effetti negativi per la nostra salute fisica e mentale“.

Uno degli effetti collaterali della meditazione è una maggiore sensibilità. Ho notato una sorta di disagio, o talvolta persino dolore nella mia mano, quello in cui in precedenza tenevo in mano un telefono cellulare. Lo stesso con il mal di testa. Ho iniziato a osservarli e mi sono reso conto che era sicuramente correlato allo scambio di dati nel mio telefono cellulare. Ho letto che la radiazione mobile è misurata con un valore chiamato SAR e ho cercato di trovare un telefono con il livello più basso. Si è scoperto però che i produttori non prestano molta attenzione a questo, è appena sufficiente per rientrare in alcuni limiti legali. Questo è quando ho pensato che sarebbe stato bello provare a costruire un telefono cellulare con il livello di radiazione più basso possibile“.

Assolutamente per caso, osservai un uomo parlare della tecnologia che aveva creato, alla televisione, aveva brevettato questa invenzione per limitare i livelli di radiazione, era una specie di scudo. L’uomo in TV era Przemek Kitowski, uno scienziato che collaborava con un’istituzione politecnica di Danzica. Ci siamo incontrati lo stesso giorno. Abbiamo iniziato a lavorare insieme e abbiamo avviato un programma di ricerca per vedere se era persino possibile avere livelli SAR più bassi in un telefono cellulare e mantenere tutti i parametri come la connettività e il segnale. Dopo 1,5 anni avevamo un prototipo funzionante e un piano per il rilascio di un prodotto“.

Costruire una squadra forte

Nel tempo, Ho iniziato a radunare un team e sono stato davvero fortunato ad incontrare Tomek e Łukasz, persone fantastiche e di talento che hanno creduto in questo sogno. Stanno aiutando a farlo diventare realtà. Stiamo procedendo, quindi, molto velocemente e presto inizieremo a vendere il nostro primo telefono cellulare.

Abbiamo chiamato questa società come la parola buddista Mudita. Non ha una traduzione diretta in inglese ma può essere descritta come gioia empatica, la felicità che proviamo dal benessere e dal successo di un’altra persona“.

In questo modo stiamo inviando un messaggio che il nostro obiettivo è quello di offrire al mondo nuovi tipi di soluzioni tecnologiche. Quelli che portano gioia e soddisfazione alla vita di tutti i giorni. Non sono lì per sopraffarci. Quando ci guardiamo intorno in strada o su un autobus, possiamo vedere che la maggior parte delle persone è agganciata al proprio smartphone, spesso non rendendosi conto di quanto li influenza. Ovviamente, la tecnologia ci offre molte cose straordinarie ma spesso ci toglie troppa gioia. La gioia di essere vicini alle nostre famiglie, amici, natura e nostra piena presenza“.

Perché telefonia?

“Non vogliamo sicuramente incolpare gli smartphone per tutto il male in questo mondo, ma il crescente impatto che hanno sul nostro comportamento, le nostre relazioni, la nostra capacità di concentrazione e la nostra salute è allarmante. I nostri dati privati, il nostro tempo e la nostra attenzione sono diventati valute per le quali una serie di aziende tecnologiche e dei media competono. I loro prodotti sono progettati appositamente per tenerci agganciati e non siamo molto bravi a resistere”.

Mudita, sta progettando dispositivi che ti restituiranno alla persona il controllo sulla propria privacy ed un rapporto nuovo con la tecnologia. I telefoni dovrebbero essere uno strumento per connettere le persone, ma abusarne di loro ci isola. Gli smartphone possono anche nuocere alla vista e alla postura. Le conseguenze a lungo termine della nostra costante esposizione a fonti di radiazioni artificiali non sono state ancora studiate a fondo, ma i risultati iniziali ci rendono cauti.

Questa è una sfida per un nuovo tipo di azienda tecnologica. Incoraggiare le persone a fare più cose nel presente, semplicemente portando loro gioia e felicità. 

Fonte Mudita  

Rispondi