undici azzurro conquista i quarti di tim cup

L’undici azzurro conquista i quarti di Tim Cup

L’undici azzurro conquista i quarti di Tim Cup

L‘undici azzurro, ieri sera, al San Paolo, battendo per 3 a 1 lo Spezia, si è aggiudicato il passaggio ai quarti di finale della manifestazione tricolore sponsorizzata dalla Tim, ossia la Coppa Italia, un trofeo che l’undici di Sarri ha come obiettivo per questa stagione. Le reti che hanno permesso al Napoli di superare l’ostacolo ligure sono state realizzate da Zielinski, fendente preciso da fuori area nell’angolino, dopo appena tre minuti di gioco, quindi da Giaccherini con un tiro al volo spettacolare su imbeccata di Insigne e da Gabbiadini di petto, nella ripresa, a distanza di soli 120 secondi.

In verità non è stata una partita esaltante quella dell’undici napoletano, ieri peraltro, orfano del suo allenatore, in tribuna perchè squalificato ed in formazione rimaneggiata ma l’importante era raggiungere i quarti della competizione nazionale, dove martedì 24 gennaio, sempre allo stadio di Fuorigrotta, scenderà  a farci visita la vincente della sfida tra Fiorentina e Chievo, gara in programma questo pomeriggio al Franchi.

Migliore in campo per il Napoli il polacco Zielinsky, non soltanto per la rete che ha sbloccato l’incontro ma soprattutto per la prestazione sopra le righe di cui si è reso protagonista. Il centrocampista ex Empoli, fortemente voluto da Sarri è un autentico talento e rappresenta il futuro della formazione partenopea assieme ai vari Diawara e Rog. Il croato, contro lo Spezia, non è stato brillantissimo, tuttavia, ha mostrato delle giocate deliziose che hanno riscaldato il pubblico infreddolito del San Paolo, che ha sfidato il gelo di questi giorni, a Napoli.

In 20.000 e più hanno assistito al successo della squadra delle seconde linee che però ha mostrato più ombre che luci. Assolutamente insufficienti, infatti, le prove dei vari Rafael, Diawara, Maksimovic, Maggio, Gabbiadini. Da loro ci si attendeva molto di più, probabilmente, hanno  preso sottogamba l’avversario. Il buon Manolo, pur avendo messo a segno il terzo gol di fila nelle ultime tre apparizioni, non ha mai ostentato quel mordente e quella voglia di spaccare il mondo, che un calciatore del suo calibro deve necessariamente avere per dimostrare tutto il proprio valore. Ma sono gli ultimi scampoli che l’attaccante bergamasco regalerà al club azzurro. A giorni, sarà ufficializzato il suo trasferimento all’estero, dove gli auguriamo un futuro migliore.

Intanto, finalmente ha fatto il suo debutto con la nuova maglia il neo acquisto Leonardo Pavoletti, il quale nei nove minuti giocati sul finire del match, poteva anche realizzare la prima rete azzurra ma ha sbagliato da pochi passi la facile conclusione in porta. Peccato, ma tant’è la cosa importante è che il giocatore si è dimostrato l’attaccante giusto per questa squadra.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Barcellona
Barcellona: trentaquattrenne italiano accoltellato a morte dopo litigio