Apartheid in South Africa: Good Hope libro fotografico di Carla Liesching

Un pregevole lavoro di collage dedicato al Sudafrica e alla dolorosa stagione dell'apartheid.

Apartheid in South Africa: Good Hope libro fotografico di Carla Liesching, pubblicato da Mack Books.

Apartheid in South Africa. Sorprendente fruire del libro fotografico “Good Hope“,  dell’autrice Carla Liesching, pubblicato da Mack Books. Un pregevole lavoro di collage dedicato al Sudafrica e alla dolorosa stagione dell’apartheid. Una riflessione sul colonialismo storico e attuale utilizzando materiali trovati tra cui riviste, opuscoli turistici, e album di famiglia. Liesching è un artista interdisciplinare e insegna alla Cornell University e all’International Center of Photography, New York.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

 

In Good Hope, Carla Liesching costruisce un frammentato assemblaggio visivo e testuale che orbita intorno ai giardini e ai terreni del Capo di Buona Speranza, a New York. Un luogo storico al culmine dell’Impero, ora un epicentro per i movimenti di resistenza anti coloniale, e anche il luogo di nascita dell’artista. Chiamato dai portoghesi nella loro “Età delle scoperte“, la posizione del Capo al centro della “Via delle Spezie” era vista con grande ottimismo per il suo potenziale ad aprire un prezioso passaggio marittimo.

Good Hope – Mack Books.

 

La “stazione di ristoro” stabilita successivamente lì mise in moto flussi di capitale da “est a “ovest”. Good Hope riunisce strati cumulativi di prosa documentaristica, saggi personali e materiale fotografico , insieme a fonti che vanno dai giornali commerciali dell’epoca dell’apartheid, opuscoli turistici e riviste National Geographic e Life, ai giornali contemporanei e alle famiglie.

Good Hope – Mack Books.

Come le è venuta l’idea di scrivere questo libro?

Photography and Apartheid in South Africa. Ho cercato di esaminare il colonialismo dei colonizzatori bianchi per molti anni e in molti modi diversi. È una questione urgente e che mi interessa profondamente. Il mio background è in realtà nell’arte visiva, non nella scrittura, quindi è stata una sorpresa per me quando ho capito che il mezzo ideale per quello che stavo cercando di fare sarebbe stata la scrittura. Non è stata una decisione consapevole, ma a un certo punto credo di aver saputo intuitivamente che ci sarebbe voluto un mezzo in cui non ho alcuna formazione o esperienza formale, dove mi sento totalmente fuori dalla mia profondità, al fine di essere il più completamente onesto e vulnerabile possibile.

Apartheid in South Africa. Nel 2017, mi sono iscritta a un programma MFA, Image Text Ithaca, e ho iniziato a scrivere prosa frammentata e annotazioni in relazione a immagini e oggetti raccolti – cose che ho percepito essere in qualche modo icone e mattoni di Whiteness. È stato un processo sperimentale e, ad essere onesti, c’è voluto un po’ di tempo prima che mi rendessi conto: “Oh! Sto scrivendo un libro! Il progetto è cresciuto da lì in uno che coinvolge sia uno sguardo intimo alla mia vita come persona dal corpo bianco con un’eredità di violenza bianca che ha bisogno di essere disimparata, sia un esame critico dell’immaginario, del linguaggio e delle mitologie che mantengono il ‘Mondo del bianco’ così saldamente al suo posto.

Intuition T Shirt . L’intuizione è l’idea che prendiamo decisioni senza un pensiero analitico deliberato. Lo yoga, la mindfulness e la meditazione aumentano i poteri dell’intuizione. Clicca sull’immagine.

Quali sono le peculiarità di questo libro?

Good Hope è un progetto interessante in quanto è un lavoro ibrido di testo, immagine e design – tutti e tre giocano parti uguali. Inoltre, le immagini nel libro si sono trasformate in oggetti tridimensionali che ora sto maneggiando in modo scultoreo e attraverso installazioni. Sto ancora imparando dal progetto, e ho l’istinto che ci sia altro da trovare. Francamente, l’argomento sembra troppo pervasivo e complesso per una singola disciplina, così sto ancora sperimentando diversi modi di presentare le informazioni. Il progetto deve essere ingombrante e in continua evoluzione. Così il libro è l’inizio, e il progetto ha ancora molto di più da venire sotto forma di sculture e installazioni visive.

Perché leggere un libro come “Good Hope”?

Apartheid in South Africa.  Anche se il libro è incentrato sul Capo di Buona Speranza in Sudafrica, i temi e le questioni sollevate sono molto più ampie. Il libro è incentrato su Capo perché il luogo ha giocato un ruolo cruciale nell’espansione coloniale globale ed è ora un epicentro per i movimenti di resistenza anti coloniale. È anche perché il Capo è il luogo da cui vengo, e quindi è il posto da cui posso parlare onestamente. Ma Buona Speranza è meno una storia e più una storia frammentata del presente, in tutta la sua continua brutalità e iniquità. A circa due terzi del mio percorso di scrittura di Good Hope, la mia meravigliosa mentore, Catherine Taylor, mi ha fatto sedere con la mia pila gigante di pagine sciolte. Girò la prima pagina e scrisse:

Giornali di oggi!
Giustizia fondiaria!
Decolonizzazione!
Voci contemporanee!
Storie materialiste!

Questo è il cuore del tuo libro!

Good Hope vuole essere un contributo o un’offerta, per quanto piccola, a una conversazione molto più ampia su come smitizzare e infine smantellare il colonialismo dei coloni bianchi – attraverso vari dibattiti contemporanei sulla rimozione di statue e simboli coloniali, sull’espropriazione delle terre e altro. È una conversazione con molti scrittori, studiosi e attivisti coinvolti nella lotta per la liberazione da quello che lo studioso Achile Mbembe chiama “il nostro intrappolamento nelle mitologie bianche”. Spero che sia un invito per i lettori ad unirsi a questa conversazione.

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.