Earth Day 2020.

Earth Day 2020: nel mondo si celebra la 50esima Giornata della Terra

Earth Day 2020: nel mondo si celebra la 50esima Giornata della Terra. Cinquant’anni fa il primo evento promosso dagli Stati Uniti.

Earth Day 2020: Cinquant’anni fa, oggi, la prima Giornata della Terra è stata promossa negli Stati Uniti come un appello pacifico alla riforma ambientale, a seguito di una massiccia fuoriuscita di petrolio al largo delle coste della California. Mezzo secolo dopo, questa giornata annuale unisce milioni di persone in tutto il mondo, attirando l’attenzione sulle enormi sfide che il nostro pianeta si trova ad affrontare. Ora più che mai, la Giornata della Terra offre a tutti noi l’opportunità di riflettere sul nostro rapporto con il pianeta, nel mezzo del più potente messaggio possibile che la natura può sorprenderci in qualsiasi momento, con conseguenze devastanti per praticamente ogni individuo. È un momento in cui la salute del pianeta e della sua gente non è mai stata così importante.

Need to translate in English?

Quest’anno è stato un anno di grandi promesse per il cambiamento ambientale, sulla scia di una crescente pressione per un’azione concertata e urgente e con una serie di conferenze internazionali destinate a riorientare l’impegno globale su questi temi chiave. Il nesso tra natura, clima e sviluppo sostenibile si è concretizzato nel 2020. L’anno ha offerto una speranza. La “punta dell’iceberg”: la nostra distruzione della natura è responsabile della Pandemia del Covid-19? Si è parlato molto di natura come ponte tra la biodiversità e le crisi climatiche, di soluzioni basate sulla natura come il rimboschimento, il ripristino delle torbiere e la protezione delle mangrovie come risposta ad alcune delle sfide che dobbiamo affrontare oggi, e di capitale naturale a sostegno dello sviluppo sostenibile e del benessere umano.

Il rinvio della COP15 e della COP26 – le conferenze internazionali che sono state fissate per determinare nuovi obiettivi globali sulla biodiversità e sul cambiamento climatico nel corso di quest’anno – è stato, chiaramente, il passo giusto da fare quando il mondo è alle prese con una pandemia come il Coronavirus, ma non dobbiamo permettere che si perda lo slancio di quello che era stato salutato come un “super anno” per l’ambiente.

Earth Day 2020: Siamo in un’epoca in cui potrebbero verificarsi danni ambientali irreversibili. Nonostante i piani cambiati, non possiamo permetterci di perdere il ritmo e la concentrazione. La sfida della biodiversità e delle crisi climatiche sarà ancora presente quando le restrizioni di Covid-19 saranno abolite; l’ambizione di COP15 e COP26 deve essere portata avanti e costruita nel 2021. In questo momento, è facile sentirsi scoraggiati, ma ci sono germogli di ottimismo. Dopo le restrizioni, potremmo vedere un maggiore apprezzamento per la natura in molti paesi del mondo. Dalla Cina alla Spagna, alle persone di tutte le età manca ciò che non sapevano che sarebbe mancato loro finché non hanno potuto averlo: il desiderio di spazi aperti, la consapevolezza del benessere e dei benefici per la salute derivanti dall’accesso alla natura e, in molti paesi, la mancanza della fioritura della primavera.

Alcuni miglioramenti nei livelli di inquinamento sono stati osservati in paesi con movimenti di persone limitati e la chiusura di fabbriche e imprese. Saremo in grado di bilanciare il nostro bisogno di riaprire queste attività e il nostro desiderio di viaggiare, riducendo al contempo l’impronta di questo tipo di attività? Le comunità si riuniscono per sostenersi a vicenda – anche nelle grandi metropoli come Londra, così spesso percepite come ostili e fredde. Possiamo imbrigliare questo spirito per guardare fuori per chi è più lontano da casa e per il pianeta che ci sostiene tutti quando il coronavirus diventa un lontano ricordo?

Earth Day 2020: Ci auguriamo che attraverso la durissima esperienza della pandemia Covid-19, si arrivi a comprendere che è molto meglio prevenire un problema globale quando lo vediamo all’orizzonte che affrontarlo quando ci inghiotte. Questa è una lezione che dovremmo applicare alla sfida del cambiamento climatico, che minaccia anche centinaia di milioni di persone, e a quella di prestare attenzione e ascoltare gli esperti. Dobbiamo anche riconoscere che le sfide globali richiedono risposte coordinate a livello globale. Alla fine dell’anno, avremo ancora un decennio per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, e i COP sulla biodiversità e sul cambiamento climatico – insieme ad altri importanti incontri internazionali – saranno riprogrammati.

Fondamentalmente, si sta aprendo una finestra di opportunità per assicurare che i piani di ripresa economica che i Paesi adotteranno all’uscita da questa crisi siano costantemente “verdi”. Gli investimenti a lungo termine e i piani di crescita economica sostenibile dovrebbero guidare i progetti climatici e i cambiamenti ambientali. Abbiamo più che mai bisogno della natura, come soluzione, come risorsa, come risorsa, per la tregua e per la vita sulla Terra. Guardando al futuro, ci sono opportunità che emergono da questa pandemia che, se colte, potrebbero indicare la strada per un più proficuo “super anno” 2021. Dobbiamo smettere di essere nemici della natura e diventare invece suoi amici.


  • /li>

Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Pane e ciliegia
Pane e ciliegia , sapore di storia