Home Cronaca locale Il figlio velato, opera dell’artista Jago. La storia di milioni di innocenti...

Il figlio velato, opera dell’artista Jago. La storia di milioni di innocenti sacrificati dal nostro tempo.

541
Jago - "Il figlio velato".

Il figlio velato, opera dell’artista Jago, sara presentata il 21 dicembre a Napoli. C’è grande attesa in città.

Il figlio velato: Jago, Jacopo Cardillo, è un giovanissimo artista italiano, nato il 18 aprile 1987 a Frosinone. Ha acquisito enorme fama grazie ad un documentario dedicatogli dalla redazione di FanPage , che ha raggiunto decine di milioni di views.

Il figlio velato, citando il capolavoro di Sammartino, Il Cristo velato, racconta però una storia differente. La storia di milioni di innocenti sacrificati dal nostro tempo, caratterizzato da odio e violenza. “Il figlio Velato” simboleggia l’enorme sofferenza patita da vittime innocenti, ma allo stesso tempo la speranza perché tutto ciò non continui.

L’arte non è in grado di cambiare gli eventi, ne tantomeno porre fine alle atrocità della nostra epoca. Tuttavia può sicuramente schierarsi dalla parte della bellezza e celebrarla, evocando fratellanza e valori positivi. l’arte non potrà fermare le atrocità ma può schierarsi dalla parte della bellezza, può evocare una fratellanza, tutto qui.

L’opera ha avuto la luce grazie al crowdfunding lanciato da Jago circa un anno fa. L’artista, in tale occasione, parlò per la prima volta del desiderio di voler realizzare l’opera grazie ad una raccolta di fondi, per donarla in seguito ad un museo.

Jago – “Il figlio velato.”

Jago sottolinea: “Come altri artisti del passato, non invento nulla. E’ il modo in cui la si realizza, che può rendere l’opera unica, geniale. Il mio è stato lavoro certosino, durissimo e per portare a termine l’opera ho dovuto cambiare vita. Mi sono trasferito nella meravigliosa New York lo scorso settembre. Nella “Grande Mela” Ho trovato mecenati statunitensi che si sono innamorati del mio progetto che mi sostengono fortemente, lasciandomi totale libertà. Vi aspetto Sabato 21 dicembre alle 17:00 a Napoli, nella Chiesa di San Severo fuori le mura” scrive proprio Jago sulla sua pagina fb. Chiesa che ospiterà, per sempre, Il figlio velato.

Rispondi