Shakthar vs Napoli termina 2 -1: esordio amaro in Champions per gli azzurri

Shakthar vs Napoli 2 -1: esordio amaro in Champions per gli azzurri

Shakthar vs Napoli termina 2 a 1, dopo un match molto sofferto che tuttavia poteva concludersi anche in parità. Esordio amaro per gli azzurri in Champions, nella prima gara del gruppo F.

Shakthar vs Napoli termina 2-1. Un esordio amaro quello  degli azzurri nella Champions League 20187/18. Gli uomini di mister Sarri, ieri sera, in terra ucraina, battuti dopo dieci successi di fila, tenendo presente anche le ultime partite del campionato trascorso. I padroni di casa si sono rivelati avversari solidi e combattivi, al punto che il Napoli, in particolare nella prima frazione di gioco,  è andato, spesso, in difficoltà.

Il match termina  2-1 in virtù della rete, dopo soli quindici minuti dal fischio di inizio, di Taison, gol che trova la formazione azzurra quasi impreparata, tanto da accusare il colpo, e della seconda rete di Ferreyra, che giunge al 58′. Nel primo tempo lo Shakhtar è apparso un  avversario difficile, nonché una  formazione  avvezza, da tempo ai palcoscenici europei. Nella ripresa si riparte con lo stesso copione dei primi quarantacinque minuti, i padroni di casa continuano ad affondare i colpi nell’area del Napoli, trovando la rete del raddoppio complice un’uscita avventata di Pepe Reina.

Sarri, allora cerca di trovare le contromisure giuste per risalire la china e fa uscire ancora una volta, capitan Hamsik e quindi  Zielinski, inserendo nella mischia Mertens ed Allan. La gara col loro ingresso,  cambia ed un rigore di Milik al 71′ minuto riapre la gara, infondendo fiducia ai giocatori azzurri. Solo a quel punto il Napoli entra in partita. Un assurdo ritardo pagato a caro prezzo. Inoltre rinunciare a Mertens dal primo minuto è stato un vero azzardo.

L’ingresso dell’attaccante belga ed il prevedibile calo della squadra di Fonseca  danno la scossa  al Napoli, che si  sveglia negli ultimi trenta minuti del match ed impensierisce più volte il portiere ucraino che  compie parate determinanti. Giunge  così il rigore di Milik che  riaccende le speranze dei tifosi partenopei quando mancano una ventina di minuti più recupero al fischio finale dell’arbitro, ma la rete dell’ex bomber dell’Ajax si rivela solo un’illusione che si spegne definitivamente sul diagonale al volo di Callejon parato da Pyatov.

Dopo questa sconfitta, per gli azzurri si profila una lotta serrata, proprio con gli ucraini  per raggiungere, almeno la seconda poltrona utile per il passaggio del turno, visto che il Manchester City sembra destinato ad essere la squadra favorita del raggruppamento. Adesso contro il Feyenoord non si potrà  più sbagliare. Non a caso l’imbattibilità si è interrotta in Europa. Per le italiane di Champions non è stata una due giorni molto positiva: tra Juve, Roma e Napoli l’Italia, infatti, ha conquistato solo un punto.

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
microsoft surface phone
Microsoft brevetto per smartphone pieghevole