Maradona day: tifosi azzurri ansiosi per il grande evento

Maradona day: tifosi azzurri ansiosi per il grande evento

Maradona day: freme l’attesa in città, tifosi azzurri ansiosi per il grande evento di domani sera in Piazza del Plebiscito.

Il mitico Diego è già a Napoli per il grande evento del Maradona day, in programma domani sera in Piazza del Plebiscito. Una piazza che può contenere 200.000 persone ma che nella fattispecie ospiterà soltanto 30.000 napoletani, per motivi di ordine pubblico, memori di quanto successo a Piazza San Carlo, a Torino in occasione della finale di Champions League.

Il Maradona day è stato organizzato dal Comune partenopeo e dall’attore e regista Siani per conferire all’ex grandissimo campione argentino la cittadinanza onoraria di Napoli. In verità l‘ex pibe de’ oro, napoletano lo è sempre stato, forse già dai primi giorni in cui sbarcò in questa città, esattamente 33 anni or sono, allorché il 5 luglio del 1984, salì la scalinata che, dagli spogliatoi, portava sul manto erboso del San Paolo. per essere salutato dagli 80.000 di Fuorigrotta, per la prima volta.

Ma il conferimento ufficiale, avverrà soltanto nella giornata di domani, cinque luglio, anniversario del suo arrivo nel capoluogo partenopeo. Diego sarà accolto nuovamente come un re e sarà festeggiato dalla sua gente, nella Piazza degli eventi, come anticipato, con accessi limitati, che si appresta a diventare una bolgia infernale di passione azzurra.

Del resto, Diego Armando Maradona – Napoli, è un binomio viscerale, genitoriale, materno, inscindibile che in realtà non avrebbe nemmeno bisogno di essere celebrato, ma il primo cittadino della città di Napoli, nella sua foltissima agenda di appuntamenti, ha voluto mettere in calendario questo evento per rendere omaggio ad un personaggio che, a modo suo, ha fatto la storia della squadra azzurra e di Napoli.

Un uomo che ha dato tanto a questa stupenda metropoli, al punto da essere annoverato tra i grandi napoletani che hanno dato qualcosa di inestimabile alla città , come che Totò e Massimo Troisi, per citare dei nomi, Per questo motivo il Maradona day non poteva mancare, il più grande calciatore al mondo, di tutti i tempi sta  per diventare, ufficialmente cittadino napoletano, tuttavia nel silenzio e l’assenza del club di Aurelio De Laurentis.

Il Napoli, infatti, non potrà essere presente all’evento in quanto, domani partirà alla volta del Trentino per il consueto ritiro estivo a Dimaro. Il presidente, pertanto, non ci sarà, il buon Aurelio preferirà rilassarsi in Trentino, e curare al meglio la sua “creatura” in vista della prossima stagione che si è ufficialmente aperta, ieri con il raduno a Castel Volturno.

Un segno, forse di netta distanza del club, soprattutto nei confronti dell’amministrazione comunale. I rapporti tra il Sindaco De Magistris ed il  Presidente De Laurentiis, si sa che non sono mai stati idilliaci per tanti motivi. Il patron azzurro ha più volte ribadito il suo dissenso nei confronti dell’amministrazione di Palazzo San Giacomo, relativamente alla situazione stadio. Ma tant’è .

Domani sera oltre al mitico Diego interverranno l’ex azzurro Beppe Bruscolotti, l’attore Alessandro Siani e tantissimi altri personaggi legati alla città di Napoli. Malgrado non ci sia nessun rappresentante della squadra azzurra, il Maradona day avrà dalla sua parte l’abituale carica del popolo napoletano, sempre innamorato di Diego, col corazon che batte sempre più forte al solo urlare il suo nome.

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Steve Jobs inventa iPhone perchè odiava un dirigente Microsoft