Bhakti Yoga e Kirtan: connettersi al cuore attraverso la magia del suono

Bhakti Yoga e Kirtan: connettersi al cuore attraverso la magia del suono. Senso di illimitatezza e di atemporalità.

Bhakti Yoga e Kirtan: In tutto il paese e in tutto il mondo, i praticanti di yoga cantano in lingue straniere, tra cui il sanscrito, l’hindi e il gurmukhi. Cantano anche in inglese. E stanno portando il kirtan fuori dai templi e dagli studi yoga, nelle sale da ballo, nelle università, nelle cattedrali e in altri luoghi inaspettati. L’antica forma indiana di canto è stata reinventata da artisti devozionali moderni che stanno fondendo il kirtan tradizionale con i generi musicali moderni come il rock, l’R&B, l’hip hop e l’elettronica, respirando nuova vita (e nuova devozione) nei canti sacri dello yoga. Nelle prossime righe spiegheremo cos’è il Kirtan.

Molti di noi pensano allo yoga come a un insieme di esercizi per migliorare la propria bellezza fisica e la propria resistenza, con una breve meditazione occasionale per i suoi effetti calmanti. Ma questa è solo una piccola parte del quadro. E il cuore? Che dire del grande e talvolta tempestoso mare di emozioni umane?  Migliaia di anni fa, i rishi, o veggenti, dell’India ci hanno donato i sistemi dello yoga per portarci in un profondo uno stato di armonia, di pace e, in definitiva, di unione con il Divino. Questi antichi yogi erano ben consapevoli dei molteplici strati – fisico, mentale, emotivo – che compongono l’animale umano, e crearono pratiche per portare luce all’intero essere. Riconoscevano le emozioni come vitali e sacre e le vedevano, non come un ostacolo, ma come una grande energia che poteva portarci alla liberazione. E ci hanno donato il bhakti yoga, lo yoga della devozione, per canalizzare quell’energia e usarla come un ponte per riportarci alla nostra fonte.

 

L’essenza del bhakti yoga è arrendersi – offrire il nostro sè al grande oceano di pura coscienza. Il bhakti yoga ci porta in un regno dove le qualità perspicaci dell’intelletto sono impotenti accanto al vasto oceano del sentimento. Bhakti parla di un rapporto con l’universo così ampio da abbracciare ogni colore dello spettro emotivo. Così nel bhakti yoga, noi guidiamo con il cuore. Cantiamo, balliamo, suoniamo musica, scriviamo poesie, cuciniamo, dipingiamo, facciamo l’amore, il tutto come parte del nostro dialogo con il Divino.

Definizione di base del kirtan.

ll Kirtan, è una pratica spirituale e fa parte di un sistema di Yoga chiamato Mantra Yoga. Letteralmente Kirtan significa « la ripetizione continua di un Mantra ». Dal sanscrito kīrtanam lode, elogio.
Secondo l’artista kirtan e l’educatore di bhakti yoga David Newman, kirtan significa “lodare ciò che è esaltato” -aka, il divino. La parola “kirtan” deriva anche da una radice sanscrita che significa “tagliare attraverso”, dice, quindi il kirtan è anche “una pratica per tagliare attraverso l’idea di separazione, per connettersi al nostro cuore e connettersi al momento attraverso il suono”.

L’artista di mantra musicale di fama mondiale Deva Premal lo definisce in questo modo: “Nel kirtan, noi cantiamo le nostre lodi al divino nelle molteplici forme in cui si manifesta. Ogni canto ruota attorno a un mantra particolare, che Premal definisce “una formula sonora sacra che ha un focus e un’energia specifica”. Questi mantra spesso riportano i nomi delle miriadi di divinità e dee che furono identificate dagli antichi rishi (o veggenti) in epoca vedica, e che in seguito divennero centrali in religioni come l’Induismo e il Sikhismo.

Kirtan, la pratica di cantare i nomi o mantra degli dei e delle dee, è forse la tecnica più importante nel bhakti yoga. Sebbene la pratica in sé sia semplice, il processo interno che essa stimola è vasto e misterioso. Esternamente, stiamo solo cantando canzoni ripetitive con melodie semplici e poche parole in sanscrito. Cerchiamo di mettere da parte le nostre menti analitiche e cantiamo con il cuore. Cerchiamo di incanalare qualsiasi emozione che proviamo nella canzone. Poi avviene la magia: Muri costruiti tanto tempo fa si sgretolano. Le ferite che non sapevamo ci fossero cominciano a guarire. Le emozioni a lungo sommerse vengono a galla. Mentre cantiamo, ci immergiamo in un fiume infinito di preghiera che scorre fin dalla nascita dei primi esseri umani. E in qualche modo, senza sforzo, ci muoviamo in uno stato meditativo che crea un rifugio sicuro per lo sviluppo del fiore del cuore.

Cos’è esattamente un mantra?

La gente dice: “Sto cantando alle divinità”. Secondo il musicista Krishna Das, nominato anche ai Grammy. “È come un essere più vecchio, più profondo, più adulto“. È uno spazio, una presenza, una sensazione. Questi nomi sono i nomi di quel luogo dentro di noi che è amore, puro essere, pura consapevolezza, pura gioia”. Kirtan – e altre forme di pratica mantra, come la meditazione seduta – ci aiutano a scoprire quel luogo dentro di noi, dice: “la nostra vera natura”.

La traduzione letterale della parola “mantra“, dice David, è “guidare e proteggere la mente“. Ma si potrebbe anche dire, “per guidare la coscienza lontano dai pensieri eccessivi“. Il mantra aiuta a guidare la coscienza in un luogo tranquillo e immobile”, dice. La chiave del successo in qualsiasi forma di pratica mantra è la ripetizione. Quando sei seduto in un kirtan, riporta dolcemente la tua mente errante al canto più e più volte, cambiandoti la psiche.
“Il Kirtan è il collante che unisce i nostri cuori”. Questa è una citazione di David Newman, che osserva che il canto come gruppo riunisce le persone come comunità in un modo che nessun’altra forma di yoga fa. “Mi sento sempre molto vicino alle persone con cui canto, anche se non le ho mai incontrate prima”, dice. In un mondo pieno di messaggi su come siamo separati l’uno dall’altro e separati dal divino, i mantra cantati insieme possono fornire un antidoto. “Il Kirtan è stato creato per alimentare un senso di connessione e di unità”, conclude.

Seguire il flusso.

Quando si partecipa a kirtan, si possono sperimentare alcuni diversi stadi di coscienza, secondo David. All’inizio, quando il leader kirtan canta un mantra e tu (insieme al resto del pubblico) lo canti, probabilmente senti la tua voce in relazione alle voci che ti circondano. Ma col passare del tempo e ti rilassi nel canto, puoi notare la tua voce in armonia con quella di tutti gli altri. La terza fase è la più affascinante: Improvvisamente la tua prospettiva cambia, e sembra che ci sia una sola voce che canta. Non sei più consapevole della tua voce o di quella degli altri; ci possono essere 50 persone nella stanza, ma solo una voce collettiva. Alcune persone lo vivono come un senso di gioia e di estasi, mentre altri lo descrivono come un senso di illimitatezza o di atemporalità. Sei solo in un luogo molto spirituale, senza legami, senza coscienza di te stesso. Improvvisamente, non ti  importa cosa stia succedendo nella tua vita, tu sai che molto tutto andrà bene.


Ti andrebbe di offrirci una birra? Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili ad accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news! Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews

 



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Napoli pronto a sfruttare il tris del San Paolo
Napoli pronto a sfruttare il tris del San Paolo