Home Attualità Piano nazionale industria 4.0 : Investimenti, Produttività, Innovazione. La quarta rivoluzione industriale

Piano nazionale industria 4.0 : Investimenti, Produttività, Innovazione. La quarta rivoluzione industriale

800
Tempo di lettura: 2 minuti
piano nazionale 4.0

Piano nazionale industria 4.0 : Investimenti, Produttività, Innovazione. La quarta rivoluzione industriale.

Piano Nazionale Industria 4.0 ovvero la quarta rivoluzione industriale, messo a punto da Carlo Calenda, Ministro per lo Sviluppo Economico e operativo già nel primo semestre 2017  è costituito da una serie di provvedimenti orientati all’incentivazione dello sviluppo dell’industria 4.0 tramite investimenti privati. Il piano è orientato ad aiutare le aziende, grazie a numerose agevolazioni e sgravi fiscali di varia natura, in modo particolare le micro, piccole e medie imprese e le startup innovative, i cui investimenti sono mirati maggiormente alla ricerca e allo sviluppo. L’obiettivo è quello di arrivare ad una produzione basata quasi totalmente sull’ utilizzo di macchine intelligenti, connesse tra loro e collegate ad internet.

È comunque necessario per per le aziende che desiderano attivarsi al concetto di Industria 4.0, introdurre : Internet delle cose (IoT), ottimizzazione della gestione dei dati (big data), memorie di massa remote (cloud computing), automazione industriale (robotica), intelligenza artificiale; tecnologie queste, in grado di migliorare al massimo la produzione manifatturiera, abbattendo i costi, aumentando la qualità dei prodotti realizzati, e nel contempo utilizzare macchine e prodotto per trarre sempre più dati sulle abitudini dei consumatori.

piano nazionale 4.0

All’interno del Piano Industria 4.0, sono tre i provvedimenti che dovrebbero avere maggior impatto sull’industria 4.0 italiana. Il superammortamento e l’iperammortamento, utili per favorire l’acquisto di nuovi beni strumentali o macchinari ad alto contenuto tecnologico, grazie alle previste agevolazioni fiscali. Verranno garantiti finanziamenti a tassi agevolati e tasso zero a quelle Piccole e Medie Imprese che acquisteranno nuovi macchinari e investiranno nelle innovazioni. I privati che investono nel capitale delle PMI e delle startup innovative, invece, potranno beneficiare di detrazioni fiscali con aliquota del 30%.

Iperammortamento: la supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0,  acquistati o in leasing. Questa una importante agevolazione legata all’acquisto di beni che accellerano i processi di trasformazioni tecnologica e/o digitale in chiave Industria 4.0, al fine di promuovere non solo la competitività dell’ Italia, ma maggiormente lo sviluppo digitale dell’industria.

Super ammortamento: supervalutazione del 140% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing. Chi beneficia dell’iperammortamento avrà la possibilità di godere dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali come software e sistemi IT. Tutte le aziende titolari di reddito di impresa, indipendentemente dalla forma giuridica, dalle dimensioni e dal settore operativo, ne possono beneficiare.

Il Piano Nazionale Industria 4.0 è un’occasione assolutamente da non sottovalutare per dare ulteriore slancio all’economia del nostro Paese, utilizzando il potere dell’innovazione digitale per aumentare l’efficienza e la produttività dell’azienda.

 

Rispondi