Corridas de Toros en Napoles: corrida a Napoli per ben 150 anni

Al largo di Posillipo, nel 1682, fu addirittura costruita una straordinaria Plaza de toros galleggiante.

Corridas de Toros en Napoles: Corrida a Napoli dal 1536 al 1685. Al largo di Posillipo, nel 1682, fu addirittura costruita una straordinaria Plaza de toros galleggiante.

Corridas de Toros.  Durante l’epoca del Viceregno Aragonese a Napoli, occorre sapere che il viceré Don Pedro de Toledo era un autentico appassionato dell’arte di Toreare, a tal punto da restare ferito nel corso di una sua esibizione. Si cementò negli anni strettissima collaborazione culturale tra il Regno di Napoli e la Spagna, con l’unione e l’assorbimento di tradizioni ed usanze spagnole nella cultura napoletana, come gli spettacoli di tauromachia ben testimoniano.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Corrida-Napoli-2

Corridas de Toros. La corrida a Napoli veniva disputata perlopiù nella zona di San Giovanni a Carbonara, come accadde nella prima esibizione di toreri, avvenuta, come detto, nel 1536, ma anche altre località ospitarono gli eventi taurini. C’è da dire che in talune circostanze, tuttavia, si registro anche la morte di un toreador, proprio come accadde nella corrida del 16 maggio 1661 a Largo di Palazzo, attuale Piazza del Plebiscito. Mentre il 13 gennaio del 1680, in occasione del matrimonio di Carlo II con Maria Luisa d’Orleans. si celebrò una corrida a Largo Castello, l’attuale Piazza del Municipio. In virtù del volume del cerimoniale  del vice re spagnolo curato da A. Antonelli si è scoperto, poi che ogni anno, nella ricorrenza della festa di San Giacomo, patrono di Spagna, si celebrava una corrida sempre a Largo di Castello.

Altre due corride, stando sempre a quanto riportato nello stesso volume,  si disputarono, a Castel Nuovo: la prima fu  offerta dal marchese di Bayona, la seconda dal Principe di Piombino nel 1681, ancora un’altra corrida ci fu a Mergellina il 25 agosto del 1685 per celebrare l’onomastico della regina. Questa rappresentò l’ultima corrida a Napoli. La corrida a Napoli ci viene testimoniata anche da un dipinto che è custodito a Castel Nuovo, nel quale appunto viene immortalata una corrida celebrata nella capitale del regno borbonico. Oggi, come saprete,  la corrida è stata totalmente abolita: una delle manifestazioni più antiche della tradizione spagnola non esiste più, perchè diventata troppo pericolosa.  

Yoga and Christian Meditation
Clicca sull’immagine. Cristiano Luchini – “I giorni della gentilezza” – versione in Italiano. Colorate istantanee dell’immaginazione; piccole storie di vita e di persone permeate da spiritualità, emozione e amore. Esse sono accompagnate da bellissime illustrazioni realizzate da eccellenti artisti provenienti da 13 paesi dei 5 continenti.

Spettacolo incredibile fu offerto dalle corride organizzate tra il 1682 ed il 1685, dal Vicerè Gaspar Méndez de Haro marchese del Carpio nel giorno di Sant’Anna. Ciò in onore della regina madre Anna D’Austria.

Plaza de toros galleggiante, Posillipo, Napoli.

Banner

Al largo di Posillipo, all’incirca presso quello che oggi è Largo Sermoneta, fu costruita una straordinaria Plaza de toros galleggiante dalle dimensioni di circa 95×75 metri . Il Vicerè il progetto agli architetti e decoratori austriaci Philipp Schor e Johann Gerhard Fischer von Erlach. Sulla imponente piattaforma  avevano luogo le corridas de toros, in una cornice paradisiaca; ciò accadeva di giorno e di notte alla luce di incredibili fuochi pirotecnici . A tali spettacoli il Viceré e la corte vi prendevano parte  dalle terrazze di uno dei palazzi del duca di Traetto ai piedi della meravigliosa  collina di Posillipo; da tempo  dimora fissa dei Viceré di Napoli.

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.

Altre storie
Japan Sinks 2020, Netflix punta sul cinema Anime targato Sakyo Komatsu