Gaspar Roomer, illustre banchiere fiammingo mecenate e collezionista d’arte, legato a Napoli

Soggiornò per ben quarant'anni nel capoluogo partenopeo, dove si spense nel 1674.

Gaspar Roomer, illustre banchiere fiammingo mecenate e collezionista d’arte, legato a Napoli. Nato ad Anversa, in Belgio, negli anni a cavallo tra il cinquecento ed il seicento, infatti soggiornò per ben quarant’anni nel capoluogo partenopeo, dove si spense nel 1674. 

Gaspar Roomer, illustre banchiere fiammingo mecenate e collezionista d’arte, di natali olandesi, ma di adozione napoletana, avendo vissuto nella città partenopea dal 1630, per oltre quarant’anni, divenne presto ricco e famoso grazie alle sue attività commerciali ed al suo incarico di finanziere del re di Spagna Filippo IV. Allorché si trasferì a Napoli, risiedette in una splendida Villa nota  prima come  ‘Villa Bisignano’ e successivamente come ‘Villa Roomer, situata nell’omonimo quartiere Barra, nel capoluogo campano. Per la cronaca  le balaustre della villa sono decorate con ritratti di guerrieri e gobbi, basati su stampe dell’Europa del nord.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Gaspar Roomer, illustre banchiere fiammingo mecenate e collezionista d'arte, legato a Napoli-2
Peter Paul Rubens – “La festa di Erode” . Dipinto commissionato dal mecenate fiammingo Gaspar Roomer.

Inoltre gli ornamenti venivano dalla Cina, così come i mobili. Gaspar Roomer fu, dunque, molto attratto dall’arte per cui era solito dedicarsi al commercio di dipinti tra il Sud e il Nord Italia grazie anche alla collaborazione di agenti come gli artisti fiamminghi e commercianti Cornelis de Wael ed Abraham Brueghel, che erano residenti nelle città di  Genova e Roma. Pertanto l’illustre mecenate fiammingo entrò a far parte di un gruppo di collezionisti privati ​​di Napoli, un gruppo  che contribuì alla nascita di un gusto più moderno ed esteriore nella pittura napoletana. Gaspar Roomer collezionò vari generi di pittura tra cui dipinti di caravaggisti, paesaggi e tele di ogni genere, anche opere non religiose.  

Fu anche un grande collezionista di disegni di cui era molto geloso. Essendo un mecenate, si rivolgeva per la sua collezione ad artisti rinomati come Jusepe de Ribera (dipinto “Sileno ebbro”), e Peter Paul Rubens a cui commissionò “La Festa di Erode”. Tale dipinto, ha probabilmente contribuito all’introduzione, a Napoli di uno stile neo-veneto.  Roomer ingaggiò anche il pittore napoletano Aniello Falcone affinchè gli  dipingesse affreschi per la  sua villa. In realtà il ciclo sulla storia di Mosè nella Villa Roomer è l’unico ciclo di affreschi completo sopravvissuto di questo artista. Alla sua morte, avvenuta, come detto, nel 1674, la sua collezione d’arte che  comprendeva più di 1.500 dipinti, fu dispersa in tutto il vecchio continente. 

“Sileno ebbro” di Jusepe de Ribera, commisionato da Gaspar Roomer.

Divenne molto ricco grazie alle imprese di spedizione, soprattutto verso le province fiamminghe e olandesi, e alle attività bancarie. Possedeva il Palazzo dei Principi di Sannicandro alla Stella, a Napoli. Morì nel 1674, possedendo una collezione di oltre 1.500 dipinti. Fu attivo nella vendita di dipinti dal Sud Italia al Nord, e viceversa, quindi fu un tramite per la diffusione di vari stili pittorici. Il suo gusto era sia contemporaneo, sia ampio nello stile e attraverso le nazionalità. Collezionava quadri caravaggeschi, paesaggi e dipinti di genere. I pittori nelle sue collezioni includevano (in ordine alfabetico):

Leonard Bramer, Giacinto Brandi, Giacomo Borgognone, Jan van Boeckhorst, Gerard van der Bos, Jan Brueghel il Vecchio, Paul Brill, Caracciolo, Castiglione, Viviano Codazzi, Jacques Duyvelant, Aniello Falcone, Giordano, Guercino, David de Haen, Pieter van Laer, Jan Miel, Cornelius van Poelenburgh, Cornelis Schut, Goffredo Wals, Bartolommeo Passante, Mattia Preti, Ribera, Rubens, Sacchi, Saraceni, Massimo Stanzione, Van Dyck, Simon Vouet e Pieter de Witte.

Lo-Fi music  The soundtrack of my life – by Cristiano.. La musica Lo-Fi ha ritmi lenti e melodici che producono un profondo senso di calma. Il libro è disponibile su tutte le piattaforme Amazon. Clicca sull’immagine.

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.

Altre storie
Sanniti pronti al debutto in massima serie; il Benevento sogna una notte magica
Sanniti pronti al debutto in massima serie; il Benevento sogna una notte magica