Jerusalema Master KG e Nomcebo: musica, mantra, danza e gioia

Jerusalema Master KG e Nomcebo: musica, mantra, danza e gioia. Il fenomeno musicale del momento in lingua afrikaans.

Master KG – Jerusalema feat. Nomcebo: Siamo fatti di tre cose: corpo, mente e anima. Senza alcuno sforzo da parte nostra, il corpo è costantemente attivo. Il cuore batte, il sangue circola e il cervello emette correnti elettriche. Allo stesso modo, non dobbiamo sforzarci molto per connetterci con la nostra mente. Non dobbiamo andare in cerca di pensieri – vengono sempre da noi! Ma per scavare più a fondo nello spazio interiore, per connetterci con la forza che ci anima tutti (chiamatela anima, coscienza, divinità o qualsiasi altro nome), abbiamo molte pratiche spirituali diverse come il mantra, la meditazione, la preghiera, ecc. Tra queste, il mantra è una pratica universale molto semplice e gioiosa che ci aiuta a connetterci con la nostra vera natura di pace, beatitudine, gioia e amore incondizionato.

Connessione interiore.

I mantra sono le eterne vibrazioni sonore della natura. Queste vibrazioni come il mantra OM possono essere percepite in profondi stati di meditazione. Mentre molti suoni possono risvegliare il corpo fisico, le emozioni e l’intelletto. La musica dei Mantra risveglia una connessione interiore a quella dimensione eterna che è dentro di noi. I mantra creano un’armonia nel nostro ambiente fisico e un’armonia nella nostra mente. Queste vibrazioni sonore positive contribuiscono a portare all’umanità e a tutte le creazioni l’energia pacifica di cui abbiamo bisogno. Poiché i mantra hanno origine dalla natura non possiamo dire che appartengono a un particolare gruppo, cultura o religione. Questo è il motivo per cui i mantra sono indicati come un linguaggio universale. Stiamo assistendo a un’epoca in cui le persone di tutto il mondo si uniscono nel canto e si risvegliano alle meraviglie della musica mantra.

La premessa sui mantra ci rimanda ad un qualcosa di molto simile ed estremamente potente nel suo messaggio. Stiamo parlando del fenomeno musicale del momento: la canzone pop Master KG – Jerusalema feat. Nomcebo. Partiamo dalla traduzione in italiano del testo in lingua afrikaans:

“Jerusalema ikhaya lami (Gerusalemme è la mia casa)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Uhambe nami (Cammina con me)
Zungangishiyi lana (Non lasciarmi qui)
Jerusalema ikhaya lami (Gerusalemme è la mia casa)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Uhambe nami (Cammina con me)
Zungangishiyi lana (Non lasciarmi qui)

Ndawo yami ayikho lana (Il mio posto non è qui)
Mbuso wami awukho lana (Il mio regno non è qui)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Zuhambe nami (Cammina con me)
Ndawo yami ayikho lana (Il mio posto non è qui)
Mbuso wami awukho lana (Il mio regno non è qui)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Zuhambe nami (Cammina con me)

Ngilondoloze (Abbi cura di me)
Ngilondoloze (Abbi cura di me)
Ngilondoloze (Abbi cura di me)
Zungangishiyi lana (Non lasciarmi qui)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Ngilondoloze (Prenditi cura di me)
Zungangishiyi lana (Non lasciarmi qui).”

Kgaogelo Moagi e Nomceba.

Jerusalema Master KG e Nomcebo: Kgaogelo Moagi (popolarmente noto come Master KG) è un musicista e produttore discografico sudafricano. È nato il 31 gennaio 1996 nel villaggio di Calais, Tzaneen, Limpopo, Sud Africa. Master KG ha iniziato ad amare la musica in giovane età ed è salito alla fama nel 2018 con il suo album “skeleton move” che ha ricevuto alcune nomination e premi tra cui un AFRIMMA Award per il miglior gruppo di artisti dell’African Electro. Nomceba ha davvero una voce profonda e forte, che da profonda intensità alla melodia.  La canzone ha un ritmo veloce. I principali strumenti utilizzati per comporre la canzone sono la batteria, il pianoforte e la chitarra. La parte strumentale è ben bilanciata e non interferisce con laparte vocale.

Gerusalemme.

Il cristianesimo è la religione dominante in Sudafrica, con quasi l’80% della popolazione che nel 2001 si professava cristiana. Non predomina una sola denominazione, con le principali chiese protestanti, le chiese pentecostali, le chiese iniziate africane e la Chiesa cattolica che hanno tutte un numero considerevole di aderenti. Jerusalema è come i sudafricani chiamano Gerusalemme.  A giudicare dai cattivi eventi e dalle sfide del mondo di oggi, gli artisti lanciano un messaggio nel qualche desiderano una città migliore (un mondo migliore) di quella in cui vivono attualmente. Una città di pace, multiculturale, priva di ingiustizie e di violenza. Si invoca una guida dall’alto in tutto ciò che fanno, in modo da non compiere passi sbagliati nel percorso della loro vita.

Afrikaans.

Jerusalema Master KG e Nomcebo: L’afrikaans era considerata un dialetto olandese fino all’inizio del XX secolo. Nel 1925 fu ufficialmente riconosciuto come lingua distinta dall’olandese. C’è qualche disaccordo sull’origine dell’afrikaans. Alcuni linguisti ritengono che in origine si sia sviluppato prima come pidgin, e poi come creolo che forniva un mezzo di comunicazione comune tra i coloni olandesi e i loro lavoratori africani e sud asiatici. Altri studiosi ritengono che l’afrikaans abbia conservato troppo della struttura di base e del vocabolario dell’olandese per essere considerato un creolo. Colloquiale, o parlato, l’afrikaans è fortemente influenzato dall’inglese attraverso una grande quantità di prestiti fonologici, grammaticali e lessicali. Allo stesso tempo, a causa dei forti sentimenti anti-inglesi, l’influenza dell’inglese sull’afrikaans standard è stata ridotta al minimo.

Ballo di gruppo.

Il successo di Jerusalema porta con sè anche una simpatica coreografia da ballo di gruppo. Una danza virale presente su tutti i social networks, in particolare su TikTok, hashtag #jerusalemachallenge.


Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews

 



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Luigi, il bimbo ustionato, di Orta di Atella, non ce l'ha fatta
Luigi, il bimbo ustionato di Orta di Atella, non ce l’ha fatta