Cimitile: la città dei santi e luogo di pellegrinaggio di senatori e papi

Cimitile: la città dei santi e luogo di pellegrinaggio di senatori e papi. Anticamente conosciuta come Coemeterium.

Cimitile: la città dei santi e luogo di pellegrinaggio di senatori e papi. Anticamente conosciuta come Coemeterium quando era la necropoli della città di Nola, le sue tredici chiese e le antiche basiliche in rovina sono decorate con mosaici e affreschi che sono alcuni dei più rari esempi di arte paleocristiana in Europa. La storia di Cimitile abbraccia le civiltà guerriere degli Ausoni, degli Osci, dei Sanniti, degli Etruschi e dei Greci che si contendevano la zona prima che le legioni di Roma ne prendessero il controllo nel 314 a.C., ma il suo nome deriva dal coemeterium o cimitero costruito lungo la Via Popilia a nord di Nola e utilizzato dai primi cristiani.

Catacombe.

Le prime catacombe e cripte furono scavate qui al tempo delle persecuzioni cristiane, ma l’Editto di Milano dell’imperatore Costantino (313 d.C.) trasformò l’antico cimitero in una cittadella religiosa, le cui minuscole cappelle e i cimiteri furono trasformati nelle prime maestose chiese. Particolarmente famosa è la basilica dedicata a San Felice. Nato a Nola, figlio di un ricco mercante siriano, Felice divenne sacerdote e fu imprigionato e torturato prima di essere miracolosamente liberato da un angelo. Visse tutta la sua vita in povertà e morì dopo il 313 d.C., ma è ancora oggi venerato dalla Chiesa cattolica con un santuario a lui dedicato sul luogo della sua tomba che Papa Giovanni Paolo II visitò nel 1992. L’edificio fu ampliato per diventare una basilica alla fine del IV secolo da Ponzio Meropio Anicius Paulinus, poi conosciuto come San Paolino. Senatore romano di Bordeaux, Paulinus ebbe una vita travagliata e si convertì al cristianesimo dopo essersi trasferito a Nola, dove fece costruire una seconda basilica più grande vicino alla chiesa di San Felice, a cui Paulinus era devoto. Le due basiliche furono poi ampliate fino a diventare un unico complesso, decorato con affreschi raffiguranti scene dell’Antico e del Nuovo Testamento, oltre a mosaici, capitelli e bassorilievi. Il campanile della parte più antica del complesso fa pensare che sia stato San Paolino a concepire per primo l’idea delle campane (allora chiamate nolae) e, in effetti, è il patrono dei campanari. Cimitile si è gradualmente trasformata in una “città santa” con la costruzione di numerosi monasteri, chiese e abitazioni, dando vita a quella che oggi è la città moderna.

Dominio Longobardo.

La città fu spesso distrutta durante i 250 anni di dominiolongobardo, e le gravi inondazioni del VI secolo quasi cancellarono Nola e le necropoli circostanti. Ma i pellegrinaggi hanno mantenuto viva la leggenda dell’antico santo e gli abitanti di Nola hanno lentamente ricostruito il complesso, trasformando i resti della basilica di Nova in un edificio tombale e inserendo l’abside e la navata di San Felice nella chiesa di San Giovanni Battista ed Evangelista nel XII secolo. Furono costruite anche altre chiese, come quella di Santo Stefano (VI secolo), di San Tommaso (XI-XII secolo). Nel IX secolo, il vescovo Leone III ordinò di ristrutturare radicalmente l’intero complesso per creare la basilica dei Santi Martiri che ospitava gli antichi affreschi delle catacombe e un bel portico di marmo, oltre a squisiti affreschi del X e XI secolo della Passione di Cristo e della Crocifissione. Leone III aveva anche un edificio del V secolo sul lato occidentale della basilica dedicato a San Calionio, abbellito con un altare e nicchie raffiguranti i Santi Felice e Paolino. Nel Giubileo del 2000 le basiliche di Cimitile divennero una delle principali mete di pellegrinaggio e, nonostante le devastazioni subite nel corso dei secoli, la Città dei Santi rimane un complesso archeologico e monumentale unico nel suo genere, che offre uno spaccato dell’arte e della cultura paleocristiana con influenze romaniche e bizantine. Il museo dell’Antiquarium ospita antiche epigrafi e opere d’arte ritrovate sul sito, che lo rendono una vera e propria perla di bellezza religiosa e culturale da visitare almeno una volta nella vita.

 




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Giovane donna uccide il convivente a Ferrara
Giovane donna uccide il convivente dopo una lite a Ferrara