Antonio Ciseri - "Ecce homo".

Il vangelo dei bugiardi di Naomi Alderman: romanzo crudo su Gesù

Il vangelo dei bugiardi di Naomi Alderman: romanzo crudo su Gesù. Una storia di pàthos, di dubbi e di dolore.

Il vangelo dei bugiardi: Il terzo romanzo di Naomi Alderman inizia con scene di violenza e finisce con una violenza ancora più sanguinosa. L’apertura de “Il vangelo dei bugiardi”, edito Nottetempo, descrive gli ultimi momenti dell’indipendenza ebraica mentre l’esercito romano di Pompeo assalta le fortificazioni della città. L’opera si conclude con gli orrori della guerra giudaico-romana del I secolo d.C., scatenata dall’insurrezione ebraica e conclusa con la distruzione di Gerusalemme e del suo tempio. È in questo quadro che l’autrice presenta la vita e la morte di Gesù – da una prospettiva ebraica – romanzata, mescolata a reali accadimenti storici. Naomi Alderman suggerisce che la storia di Gesù non può essere vista al di fuori del contesto dell’occupazione romana e della ribellione ebraica. Risulta chiaro che il senso della missione di Gesù venga messo in dubbio, ed un punto interrogativo incombe sul suo status di “Messia”. Anche sua nutre dubbi in merito. Ciò che è chiaro, però, è che Gerusalemme ha disperatamente bisogno di un Salvatore che conduca il popolo alla libertà dalla brutale occupazione brutale dei romani.

Need to translate in English?

Tiziano Vecellio – “Cristo portacroce” .

La Alderman è coraggiosa ad affrontare la storia del Cristianesimo. La rappresentazione di di Cristo è viscerale, intelligente, e funziona in modo superbo. Gesù è Yehoshuah. Il lettore non ha mai accesso diretto alla sua mente: come mistero centrale del libro, questa deve essere celata al lettore. Le Vicende vengono narrate attraverso quattro personaggi: sua madre, Miryam, il suo discepolo traditore, Iehuda di Qeriot (Giuda), il sacerdote Caifa, ed il ribelle, Bar-Avo (Barabbas). Tutte le narrazioni invertono i loro stereotipi storici. Sono tragici ed eroici a modo loro, con le prime due figure travolte da una perdita di fede o di amore, o di entrambe le cose.

Naomi Alderman – “Il vangelo dei bugiardi” – edito Nottetempo.

Interessante la narrazione che vede protagonista Caifa, i cui rapporti con Ponzio Pilato ci preparano alla “gara di popolarità” finale tra Bar-Avo e Yehoshuah. Gli uomini qui rappresentano due tipi di salvatori. Bar-Avo vuole salvare Gerusalemme con lo stesso ardore di Cristo, forgiando una sanguinosa insurrezione. Come sappiamo, colui che ha creduto di porgere l’altra guancia ha perso la gara, e Bar-Avo porta gli ebrei su un sentiero violento. Lo stesso Bar-Avo si chiede cosa sarebbe successo se Yehoshuah fosse stato “graziato” al posto suo.

Ne “Il vangelo dei bugiardi”, la rappresentazione di di Cristo è viscerale, intelligente e funziona in modo superbo.

“Il vangelo dei bugiardi” di Naomi Alderman è una storia di pàthos, di dubbi e di dolore che mostra non tanto la sofferenza di un ebreo – “il Re degli ebrei” – ma di tutti gli ebrei.

Sotto proponiamo un passaggio molto suggestivo del romanzo:

“Verso la fine del pomeriggio, una donna benestante si fece largo tra la folla. Indossava un abito di seta raffinata, portava i capelli raccolti in trecce elaborate che le disegnavano cerchi intorno alla testa, ed era pazza. Pazza o ubriaca, come si poteva arguire dai suoi movimenti incerti, dagli occhi che guizzavano per tutta la stanza. Aveva in mano un vasetto di alabastro pieno di olio profumato –la pietra era sottile, lavorata con maestria, il recipiente era piú alto che largo, una boccetta sofisticata e sottile. Solo il contenitore valeva probabilmente la paga di un mese. Si fermò di fronte alla sedia d’onore di Yehoshua, fece un profondo inchino, in modo cerimonioso ma con uno strano sorriso affettato stampato in faccia. Ruppe il collo della boccetta in modo che si potesse sentire quello che aveva portato. Era nardo indiano, un denso profumo di menta e spezie di corposa intensità. L’odore si alzò e si diffuse nella stanza, sovrapponendosi al sudore, all’aglio, al latte acido, con la sua asprezza purificante. Era un regalo prezioso –la gente portava beni di valore adesso, lei non era la prima, ma il nardo era uno dei componenti piú rari dell’incenso del Tempio, importato da Kush, in India. La donna fece un sorriso sbilenco. Gli occhi le girarono all’indietro. Iehuda si domandò dove si fosse procurata il profumo, che cosa avesse fatto per ottenere quella boccetta che valeva piú di un anno di lavoro di un bracciante.

Antonello da Messina – “Ecce homo”.

Teneva il vasetto nella mano sinistra, e allungò la destra per toccare un ricciolo dei capelli di Yehoshua. Yehoshua sorrise alla donna. Lei stava respirando molto velocemente, il seno si sollevava e si abbassava. Una patina di sudore le ricopriva la pelle. Iehuda si domandò se non fosse sul punto di gettarsi fisicamente su Yehoshua –era accaduto altre volte. Invece parlò, con voce lenta, farfugliando: “Posso ungerti?” Iehuda si aspettava il sorriso disinvolto di Yehoshua, il suo modo di trasformare un rifiuto in un onore. Avrebbe detto di no, ma con la sua gentilezza le avrebbe mostrato che l’offerta era stata accettata nello spirito, se non in un senso terreno. Non fu ciò che avvenne. Lo sguardo di Yehoshua incontrò gli occhi della donna, inquietanti, vitrei. Chinò il capo davanti a lei per essere unto. Lei inclinò la boccetta. L’olio cominciò a scorrere sui capelli di Yehoshua. Era abbastanza, piú che abbastanza, un’esagerazione. Qualcuno corse a fermarla – ogni goccia che cadeva valeva un pasto per venti persone, ogni denso gorgoglio valeva una capra incinta, un paio di buone scarpe, un campo dorato di alto grano ondeggiante. Lei si mise a ridere e ruppe la boccetta tra le mani. Tutta la fortuna che vi era contenuta si rovesciò su Yehoshua, ricoprendogli la testa, le spalle, riempiendo la stanza di quel profumo denso, stomachevole, soffocante.”



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Calcio Femminile Carpisa Napoli Yamamay raggiunto e superato dal Bari nel finale di gara
Calcio Femminile: Carpisa Napoli Yamamay superato dal Bari finale di gara