Il Circolo Artistico Politecnico di Napoli si trasforma in un Museo pubblico nel cuore della città-1

Il Circolo Artistico Politecnico di Napoli si trasforma in un Museo pubblico nel cuore della città

Il Circolo Artistico Politecnico di Napoli si trasforma, in un Museo pubblico nel cuore della città. Situato in piazza Trieste e Trento, a pochi passi da Piazza Plebiscito, il nuovo Museo sarà dotato di tecnologie molto avanzate che racconteranno le molteplici  opere d’arte in esso contenute. La struttura si chiamerà Casa – Museo della Fondazione Circolo Artistico Politecnico, un‘altra location prestigiosa e pregna di storia che aprirà le sue porte ai napoletani ed ai turisti.

Il Circolo Artistico Politecnico di Napoli, ubicato a Palazzo Zapata, in piazza Trieste e Trento, a pochi passi dal Piazza Plebiscito, diventa un Museo pubblico nel cuore della città partenopea. Recentemente è stata ufficializzata la notizia della nascita della Casa – Museo della Fondazione Circolo Artistico Politecnico, un‘altra location molto prestigiosa e ricca di storia che aprirà le sue porte ai napoletani ed ai turisti presenti in città.
Questo nuovo museo sarà dotato di tecnologie molto avanzate che racconteranno le molteplici opere d’arte in esso contenute, per l’esattezza  600 dipinti, 4000 volumi, 80 sculture ed una fototeca composta da oltre  5000 fotografie e verrà collocato nei circuiti SBN, ossia sistema bibliotecario nazionale, Artecard e Databenc. La bellissima sede del Circolo Artistico Politecnico di Napoli, riservata fino ad alcuni mesi fa soltanto agli iscritti, verrà, pertanto, aperta al pubblico che potrà così visitare la nuova struttura ed ammirare i tanti capolavori custoditi e raccolti dai vari soci in ben 130 anni di storia del prestigioso circolo culturale.
In verità il Circolo Artistico Politecnico di Napoli è un vecchio  sodalizio creato da celebri artisti partenopei che si aggregò ad altri Circoli già esistenti, come quello Forense e quello Politecnico, raccogliendo il patrimonio artistico della Napoli otto-novecentesca, grazie ai dipinti di Dalbono, Migliaro, Mercadante, Volpe, De Sanctis, Viti, Irolli e di tantissimi altri Maestri dell’arte napoletana che, fin dal 1888, frequentarono la magnifica sede storica di Piazza Trieste e Trento.
Nel Circolo Artistico, oltre alle sale del ricchissimo Museo “Giuseppe Caravita Principe di Sirignano”, dedicato al primo presidente e mecenate dell’associazione e che contiene una raccolta di più di 600 opere pittoriche e scultoree, si possono ammirare le foto d’epoca che ritraggono i personaggi più famosi che presero parte alle attività del Politecnico. Nel nuovo museo che sta nascendo  si potrà visitare anche la Biblioteca “Ferdinando Russo”, che comprende una cospicua collezione di volumi provenienti da donazioni di privati o enti. Infine ci sarà anche un grande Archivio Storico contenente importanti documenti relativi ad artisti, attori, giornalisti, critici d’arte che frequentarono questo importantissimo circolo cittadino.
In realtà la Casa Museo della Fondazione del Circolo Artistico Politecnico di Napoli è già accessibile al pubblico, per ora, dal martedì al sabato, dalle ore 10.00-13.00 e  dalle 14.00-17.00.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Calendario Serie A - 2017/18
Calendario serie A. Ultimata a Milano la cerimonia per i sorteggi