Arrigo Sacchi, Sarri ed giocatori azzurri meritano la nostra gratitudune per il bel calcio mostrato in Italia

Arrigo Sacchi: “Sarri e i giocatori azzurri meritano la nostra gratitudine per il bel gioco mostrato in Italia!”

Arrigo Sacchi: “Sarri ed i giocatori azzurri meritano la nostra gratitudine per il bel gioco mostrato in Italia!”

L’ex tecnico della nazionale azzurra, Arrigo Sacchi, grande conoscitore di calcio nonché estimatore del bel gioco, ha rilasciato un’intervista al quotidiano sportivo dalle pagine rosa, in merito alle parole di De Laurentiis riguardo all’allenatore del Napoli. Arrigo Sacchi ha subito preso le difese di Maurizio Sarri, censurando le dichiarazioni del presidente. Ma ecco qui di seguito le parole dell’ex allenatore di Fusignano, oggi opinionista Mediaset:

“L’Italia deve solo dire grazie al Napoli ed a Sarri. La squadra azzurra sta facendo qualcosa di straordinario. Il gioco del Napoli è apprezzato da tutte le sue avversarie, e quando si pensa al gioco migliore in Italia la risposta viene subito in mente. Dobbiamo essere orgogliosi di avere nel nostro paese una squadra così bella da vedere. Il presidente De Laurentiis, senza dubbio, ha fatto molto per il Napoli. Lo ha preso dal fallimento e lo ha portato al Bernabeu in poco più di 12 anni e non è mica roba da poco. La società in questi anni è cresciuta a dismisura, pur se non è ancora un top club. Riguardo alle sue  dichiarazioni, però, dovrebbe avere più prudenza e centellinare le parole. Non si può criticare pubblicamente un allenatore che peraltro sta portando ottimi risultati, se ci sono dei chiarimenti da fare lo si fa nel chiuso degli spogliatoi“.

Arrigo Sacchi continua poi la sua analisi:

Io sono stato fortunato ad aver avuto sempre presidenti generosi. Ma non solo Berlusconi. Anche quando iniziai in serie D, feci un punto in 6 partite e volevo dimettermi. Il presidente di quel tempo mi disse che stavo facendo bene e mi diede l’iniezione di fiducia necessaria, che è una componente fondamentale del rapporto presidente-allenatore. Anche se io, tuttavia, penso che De Laurentiis abbia molta fiducia nel suo tecnico. Riguardo alla partita di Champions League con il Real Madrid era ovvio che il Napoli incontrasse mille difficoltà. Gli spagnoli, non dimentichiamolo, sono i campioni d’Europa e del mondo in carica, per cui un certo carisma lo hanno e come. Il Real ha pressato tantissimo non permettendo al Napoli di giocare. Anche Modric e Kroos hanno effettuato un pressing asfissiante, e questo fa pensare a quanto influisce il lavoro di squadra. Nella gara di ritorno il Napoli può pensare di aspirare ad eliminare i blancos ma per farlo non deve avere timore degli avversari e deve chiudere il Real sulla difensiva, muovendosi sempre in avanti e sfruttando tutti gli spazi che la squadra madrilena concederà. Del resto quando si gioca in Europa, di solito una volta superata la prima linea, si trovano sempre degli ampi spazi”.

Queste le affermazioni di Arrigo Sacchi, più che mai schieratosi dalla parte dell’allenatore toscano, che naturalmente non ha gradito l’uscita fuori luogo del suo presidente.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
'A tazze e cafè, nota canzone napoletana nata par caso nel 1918, ma chi era Brigida, più volte nominata nel testo?
‘A tazze e cafè, nota canzone napoletana nata per caso nel 1918, ma chi era Brigida, più volte nominata nel testo?