Tutino-Avro-sempre-un-gran-ricordo-di-te-ti-voglio-bene-Renatino.jpg

Tutino: “Avrò sempre un gran ricordo di te, ti voglio bene Renatino”

Tutino: “Avrò sempre un gran ricordo di te, ti voglio bene Renatino”

Gennaro Tutino, ex capitano della squadra Primavera del Napoli, guidata dal tecnico Saurini, uno dei punti di forza di quella formazione di qualche anno fa, appresa la notizia dell‘omicidio del giovane, Renato Di Giovanni, stellina delle giovanili del Napoli e suo vecchio compagno di squadra è rimasto molto scosso, così come l’intero ambiente azzurro.

Del resto il giovane, nonostante tutto, ha lasciato un ottimo ricordo di sé tra i suoi ex compagni di squadra. Per questo motivo Tutino ha voluto lasciare un messaggio di cordoglio, in omaggio all’amico scomparso tragicamente, per mano di due killer nel brutale agguato di ieri mattina a Soccavo. Queste le toccanti parole di Tutino in memoria di Renato, che l’ex capitano azzurro chiama affettuosamente Renatino.

“Mi ricordo l’ultima partita allo stadio San Paolo in Curva B la tua tanto amata curva. Quante partite abbiamo giocato insieme, quanti bei giorni trascorsi allegramente assieme. Ogni volta che salirò quelle scale della Curva B, il mio cuore e la mia testa penseranno soltanto a te. Avrò sicuramente di te un ricordo molto positivo amico mio, ti si leggeva negli occhi che amavi essere li ed era la tua più grande passione! Ti voglio ricordare così com’eri! Renatino ti voglio bene, resterai eternamente nel mio cuore!”

Di Giovanni, 20 anni appena, era pregiudicato per reati di spaccio di stupefacenti e sottoposto all’obbligo di firma, aveva dunque abbracciato una carriera poco rassicurante, ma in realtà non era affatto un cattivo ragazzo e non era un delinquente ma un giovane che forse non ha avuto neanche il tempo di rendersi conto che la strada che aveva intrapreso fosse quella sbagliata.

Probabilmente cattive compagnie lo hanno trascinato in un ambiente non suo e non congeniale alle sue abitudini di amante dello sport e della vita. Renato era originario di Arzano ed era un grandissimo  tifoso della squadra del Napoli, nonché una promessa del calcio giovanile.

Come detto, aveva fatto parte per diversi anni del settore allievi del club di De Laurentiis fino ad arrivare nella squadra Primavera, disputando con gli azzurrini, a soli 15 anni, nel febbraio 2013 persino il prestigioso Torneo di Viareggio in cui fu anche autore di una rete bellissima tanto da  farsi notare dai talent scout di molti club presenti a quella edizione della Coppa Carnevale, coppa che ha lanciato tantissimi calciatori che poi sono diventati famosi, come, tanto per citare un nome, Alex Del Piero.

Oltre a quello del citato Gennaro Tutino, altri messaggi di cordoglio e di stima sono   arrivati, dal web, dai suoi ex compagni di squadra per commemorare il giovane, tra cui quello del giuglianese Nikita Contini, portiere di proprietà del Napoli, attualmente in prestito al Taranto, che ha postato su Instagram una foto dell’ex compagno di squadra, seguito da una breve dedica.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Formazione professionale, un percorso essenziale per accostarsi al mondo lavorativo