sciumacher tre anni dopo l'incidente...

Schumacher tre anni dopo l’incidente…..

Schumacher tre anni dopo l’incidente…..

Michael Sciumacher, a tre anni dal tremendo incedente sulle nevi di Meribel, vive ancora circondato dalle macchine e dai medici, tra mille silenzi e tante ansie. L’ex campione del mondo della Formula 1 che a giorni compirà 48 anni è costretto ad una riabilitazione molto difficile che desta numerose perplessità sul suo recupero. Dal giorno della disgrazia, del dicembre 2013, non è mai trapelato alcunché sulle condizioni di salute di Schumacher, visto che c’è stato sempre il più stretto riserbo da parte della famiglia e degli amici.

Notizie centellinate per non parlare di nuove completamente assenti; parole soppesate e striminzite che non hanno mai dato l’impressione di essere confortanti. Questo terzo triste anniversario dell’incidente sugli sci di Michael Schumacher, vittima di quel terribile infortunio da cui non si è più ripreso, non fa altro che acuire il dolore dei suoi cari e quello degli sportivi italiani tutti, che vedevano nel pilota tedesco un mito dell‘automobilismo.  La caduta, i soccorsi, il ricovero, la paura, il coma rappresentano ricordi impressionanti nella mente di Schumacher, tornato a casa nella sua villa di Gland.

La lunghissima degenza ed un recupero assai difficile, quasi ai limiti dell’impossibile, gettano di giorno in giorno nello sconforto tutti coloro nutrivano delle serie speranze sulla sua guarigione. Attorno all’ex grandissimo pilota della  scuderia della Ferrari e sette volte campione iridato di F.1 è calato nuovamente un muro invalicabile di mutismo di mistero e di privacy assoluta che la famiglia, nella persona della moglie Corinna, nonché in quella del suo manager Sabine Kehm ha sempre difeso a spada tratta, non facendo trapelare mai nulla.

Le ultimissime indiscrezioni parlano di uno Schumacher che non è più in grado di camminare e che non riesce nemmeno ad alzarsi in piedi, anche con l’aiuto dei tanti specialisti che lo hanno in cura. Notizie non piacevoli che riguardano l’ex campione, risalenti, però, al settembre scorso, diffuse da Felix Damn, avvocato del pilota, in risposta all’ennesima speculazione della stampa, rilanciata da una rivista tedesca, in cui si sosteneva che Schumacher era tornato finalmente a camminare. L’idolo di tanti sportivi e non, invece continua a lottare, nella villa di stanza sul lago di Ginevra, in Svizzera, proseguendo la sua interminabile e delicata riabilitazione sotto l’attenta guida dello staff di medici, infermieri e terapisti, tutti legati al più assoluto silenzio sulle condizioni di salute del tedesco.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Branding Dalì. L’inedita Mostra d’arte prosegue con successo a Napoli