Home Fotografia Kodachrome…la pellicola fotografica più iconica mai realizzata.

Kodachrome…la pellicola fotografica più iconica mai realizzata.

835
Tempo di lettura: 3 minuti
kodachrome

Kodachrome è probabilmente la pellicola fotografica più iconica mai realizzata. Era leggendario e molte persone hanno visto il mondo attraverso i suoi colori. Kodak ha prodotto il film Kodachrome dal 1935 fino al 2009, quando è stato improvvisamente interrotto.

Kodachrome è un nome che è stato utilizzato per diverse pellicole, prodotte dalla Kodak nel corso degli anni. Il primo prodotto Kodachrome era un negativo a colori a due lastre di vetro introdotto nel 1915. Come tutti gli altri metodi di fotografia a colori del suo tempo, i risultati non erano particolarmente buoni e il prodotto non era particolarmente riuscito.

Nel lontano 1935 Kodak pubblicò il nuovo Kodachrome, che era una pellicola diapositiva  a colori con un ISO 10. Questo Kodachrome fu il primo film a colori che diede la possibilità di produrre colori ragionevolmente precisi e fu il primo film a colori con un grande successo commerciale. Divenne la pellicola standard per la fotografia a colori per oltre un paio di decenni, ed era anche la scelta preferita di Ansel Adams per il suoi lavori a colori.

Quando Kodachrome fu rilasciato sul mercato divenne quasi subito la prima pellicola a colori ad avere successo nel mercato di massa, ma soprattutto essa contribuì a creare la convinzione che anche la fotografia a colori poteva essere una valida opzione per amatori e professionisti. Prima di Kodachrome, infatti, realizzare fotografie a colori era una scienza arcana padroneggiata solo da pochi. Il processo di sviluppo era difficile, lento e molto costoso. Kodachrome portò semplicità e bellezza alla fotografia a colori, il rullino utilizzato, veniva consegnato presso i laboratori specializzati di Kodak ed in meno di una settimana le diapositive ottenute erano disponibili nei loro splendidi e realistici colori.

Kodak apportò in seguito miglioramenti significativi a Kodachrome e nel 1961 pubblicò Kodachrome II. Questo film vantava colori più precisi, immagini più nitide, grana più fine e un ISO 25 più veloce. Mentre era ancora simile al precedente Kodachrome, era sicuramente meglio riuscito in quasi tutti gli utilizzi fotografici. Un anno dopo è stato introdotto Kodachrome-X, che aveva un ISO di 64.

Kodachrome -Steve McCurry

Un’altra generazione di pellicole Kodachrome, uscì nel 1974, che vede Kodachrome II sostituito da Kodachrome 25 e Kodachrome-X sostituito da Kodachrome 64. Le differenze tra questa versione e la precedente non erano enormi e la qualità dell’immagine era quasi identica. Il più grande cambiamento è stato dal processo di sviluppo K-12 a K-14 (che era un pò meno complesso). Questa generazione di Kodachrome è stata ed é nell’immaginario della maggior parte delle persone che ammirano le foto di grandi reportage, sulle pagine di riviste come National Geographic, Life e grandi magazine mondiali.

Gli splendidi colori delle foto Kodachrome

I suoi giorni sono purtroppo terminati il 2009. Anche se si riesce a trovare, a caro prezzo, un vecchio rollino del film, non ci sono più laboratori al mondo che lo possano sviluppare. Dopo 75 anni di creazioni di milioni di immagini, Kodachrome é finito.

Kodachrome… Ti fa credere che tutto il mondo sia una giornata di solePaul Simon

Rispondi