Bronzo, Figura Antromoporfa, Vietnam del Sud, Epoca Dong Son.

Ancient civilizations: Dong Son, maestri del metallo nell’Età del Ferro

La loro influenza si diffuse in altre parti del Sud-Est asiatico.

Ancient civilizations: Dong Son, lavoratori di metallo del Vietnam durante l’Età del Ferro. La cultura Dong Son è nota soprattutto giganteschi tamburi cerimoniali in bronzo.

Ancient civilizations: Dong Son è il nome dato a una confederazione di villaggi presenti nel nord del Vietnam. La loro influenza si diffuse in altre parti del Sud-Est asiatico, dal 1000 a.C. circa all’1 a.C. . I Dong son erano abilissimi lavoratori di metallo, della tarda età del bronzo/primo ferro, e le loro città e i loro villaggi si trovavano nei delta dei fiumi Hong, Ma e Ca del Vietnam settentrionale: nel 2010 sono stati scoperti più di 70 siti in diversi contesti ambientali. La cultura di Dong son è stata riconosciuta per la prima volta alla fine del XIX secolo durante gli scavi condotti da studiosi europei.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Abitazioni di un villaggio Dong Son. DEA PICTURE LIBRARY / Getty Images.

La società Dong Son era una società agricola basata sulla coltivazione del riso. Le immagini sui tamburi di Dong Son descrivevano vividamente le attività associate alla produzione del riso, come il trasporto di aratri, bufali e buoi che lavoravano i campi e i contadini che macinavano il riso con i pestelli a mano. I rituali dell’acqua erano ben rappresentati sulla struttura dei tamburi. Si ritiene che le scene relative a gare tra imbarcazioni, rappresentino le feste di paese per celebrare il ruolo supremo dell’acqua nell’agricoltura. Immagini di guerrieri di Dong Son e delle loro armi si trovano scolpite su molti tamburi.

Pesca, caccia ed agricoltura.

Ancient civilizations: Il popolo Dong Son concentrava le sue economie alimentari tra pesca, caccia e agricoltura. La loro cultura materiale comprendeva strumenti agricoli come asce, vanghe e zappe a forma di stivali, vanghe e zappe; strumenti da caccia come le punte di frecce a codolo e le punte di freccia piatte; strumenti da pesca come gli affondatori a rete scanalata e le punte di lancia a calza; e armi come i pugnali. I fuselli e le decorazioni per l’abbigliamento testimoniano la produzione tessile; e l’ornamento personale comprende campanelli in miniatura, bracciali, ganci per cinture e fibbie. I tamburi, le armi decorate e gli ornamenti personali sono stati realizzati in bronzo: il ferro è stato scelto per gli strumenti utilitari e le armi senza decorazione.

Collocazione geografica della civiltà Dong Son.

Le fucine di bronzo e di ferro sono state identificate all’interno di una manciata di comunità Dong Son. I vasi di ceramica a forma di secchio, chiamati situle, erano decorati con motivi geometrici incisi a zone o pettinati. Le case vive di Dongson Dong son erano collocate su palafitte con tetti di paglia. I depositi di tombe includono alcune armi di bronzo, tamburi, campane, sputacchiere, sputacchiere, situle e pugnali. Una manciata di comunità più grandi, come quella di Co Loa, conteneva fortificazioni, e vi è qualche prova di differenziazione sociale (classifica) tra le dimensioni delle case e nei manufatti sepolti con gli individui.

Ti piace la T-Shirt – Inhale-Exhale? Clicca sull’immagine.

Sepoltura a barca.

Ancient civilizations: Gli studiosi sono divisi sul fatto che Dong Son fosse una società a livello statale con il controllo su quello che oggi è il Vietnam settentrionale o una confederazione di villaggi che condividevano materiale culturale e pratiche. L’importanza della navigazione per la società di Dong Son è resa evidente dalla presenza di una manciata di sepolture di barche, tombe che utilizzano segmenti di canoe come bare. A Dong Xa, un gruppo di ricerca (Bellwood et al.) ha scoperto una sepoltura in gran parte conservata che utilizzava un segmento di canoa lungo 2,3 metri (7,5 piedi). Il corpo, avvolto con cura in diversi strati di un sudario in tessuto di ramiè (Boehmeria sp), è stato collocato nel segmento della canoa, con la testa all’estremità aperta e i piedi nella poppa o nella prua intatta.

Sculture Dong Son.

All’interno del vaso è stata trovata una piccola coppetta flangiata in legno laccato rosso chiamata “tazza del mendicante”, simile a quella datata 150 a.C. a Yen Bac. Due paratie sono state collocate all’estremità aperta.  La persona sepolta era un adulto di età compresa tra i 35 e i 40 anni, di sesso indeterminato. Due monete della dinastia Han coniate dal 118 a.C. al 220 d.C. furono collocate all’interno della sepoltura e parallele alla tomba Han occidentale a Mawangdui a Hunan, Cina, ca. 100 a.C.: Bellwood e colleghi datavano la sepoltura della barca Dong Xa come ca. 20-30 a.C. Una seconda sepoltura in barca è stata identificata a Yen Bac. Sebbene non si tratti di una vera e propria “sepoltura in barca”, la bara è stata costruita con le assi di una barca) è stata probabilmente datata tra il V e il IV secolo a.C.

Scultura Dong Son.

Le caratteristiche dell’architettura della barca comprendevano concetti presi in prestito dal mondo occidentale grazie alla Via della Seta, e dunque alle rotte commerciali dal Mediterraneo alla Cina, all’inizio del I secolo a.C..

Tamburi di Dong Son, arcaici Handpan.

Dibattiti e controversie teoriche nella letteratura sulla cultura Dong Son sono numerosi. Il primo (toccato sopra) ha a che fare con quando e come la lavorazione del bronzo è arrivata nel Sud-Est asiatico. L’altro ha a che fare con i tamburi: i tamburi erano un’invenzione della cultura Dong son vietnamita o della Cina continentale? Questo secondo dibattito sembra essere il risultato della prima influenza occidentale e del sud-est asiatico che cerca di scrollarselo di dosso.

Tamburo Dong Son (Dong Son Drum), anche detto Rain Drum.
Un raggio di sole in rilievo al centro della testa del tamburo è circondato da anelli concentrici di tessere geometriche che si muovono lungo il bordo.

Ancient civilizations: Le ricerche archeologiche sui tamburi Dong Son on hanno avuto luogo a partire dalla fine del XIX secolo e fino agli anni ’50 sono state effettuate da studiosi europei, in particolare dell’archeologo austriaco Franz Heger. Poi, in seguito, gli studiosi vietnamiti e cinesi si sono concentrati su di essi, e negli anni Settanta e Ottanta è emersa un’enfasi sulle origini geografiche ed etniche. Gli studiosi vietnamiti affermano che il primo tamburo di bronzo fu inventato nelle valli del fiume rosso e nero del Vietnam settentrionale dal Lac Viet, per poi diffondersi in altre parti del Sud-est asiatico e della Cina meridionale. Gli archeologi cinesi hanno detto che il Pu nella Cina meridionale ha fatto il primo tamburo di bronzo nello Yunnan, e la tecnica è stata semplicemente adottata dai vietnamiti.

Tamburi giganteschi.

La cultura Dong Son è nota soprattutto per i “tamburi di Dong Son“: giganteschi tamburi cerimoniali in bronzo, (arcaici Handpan), riccamente decorati con scene rituali e rappresentazioni di guerrieri. Questi tamburi sono stati trovati in tutto il Sud-est asiatico. I tamburi sono noti  anche come “rain drums” , “tamburi della pioggia” sia per le immagini di fertilità raffigurate nel disegno, sia per il suono unico che emettono quando sono colpiti dalle forti piogge monsoniche del Sud-Est asiatico.

Ancient civilizations: Un raggio di sole in rilievo al centro della testa del tamburo è circondato da anelli concentrici di tessere geometriche che si muovono lungo il bordo. Quattro abbellimenti a tripla rana sono adatti a sostenere un piano in vetro, permettendo così al tamburo di essere utilizzato come tavolo. I lati sono decorati con immagini di foglie e tre piccoli elefanti si arrampicano sul lato. Il tamburo 13 per 18 ha un piano liscio (senza rane) perché è spesso usato come sgabello.

Queste immagini sono in bronzo fuso, realizzate a mano in Thailandia con metodi tradizionali. Decorati con quattro rane e un motivo a raggi di sole, questi tamburi erano forse usati nelle antiche feste per portare la pioggia o anche per fermare le piogge quando cadevano troppo abbondantemente. L’affascinante civiltà dei Dong Son terminò quando i cinesi invasero l’attuale Vietnam nel secondo secolo a.C..

Interessanti analogie tra Dong Son ed Etruschi.

Senza azzardare alcuna teoria in merito, concludiamo  limitandoci a sottolineare delle interessanti analogie tra i Dong Son e gli Etruschi, vissuti in Italia tra il IX secolo ed il I secolo a.C. .

1- Dong Son (Confederazione di villaggi) –  Etruschi (Confederazione di Lucumonie);

2 – Abilità nella lavorazione del metallo;

3 – Abilità nella lavorazione di prodotti artigianali (vasellame) ed armi;

4 –  Abilità nella navigazione e nel commercio;

5 – Grande attenzione data alle cerimonie funebri, accompagnate altresì da musica: Dong Son (Tamburo Dong Son –  Etruschi (Aulòs);

6- Particolare attenzione data alla sepoltura dei defunti;

7- Culto dell’acqua, in particolare collegato al concetto di fertilità.

Uno scudo in bronzo del primo periodo etrusco, Cultura Villanoviana, IX-VIII secolo a.C. © 2011 – 2016 Hermann Historica oHG.


Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Universiadi Napoli 2019 a rischio, tutto fermo lavori San Paolo e Scandone
Universiadi Napoli 2019 a rischio, tutto fermo, lavori San Paolo e Scandone