Home Eventi Una coppia di napoletani si aggiudica il premio per la maschera più...

Una coppia di napoletani si aggiudica il premio per la maschera più bella al Carnevale di Venezia

794
Tempo di lettura: 2 minuti
Una coppia di napoletani si aggiudica il premio per la maschera più bella al Carnevale di Venezia-1

Una coppia di napoletani si aggiudica il premio per la maschera più bella al Carnevale di Venezia, per quanto riguarda la sezione maschere più tradizionali. I nostri concittadini hanno entusiasmato il pubblico per merito soprattutto della meravigliosa facciata della Reggia di Caserta, dipinta in acquerello sull’abito della regina.

Napoli ancora una volta sulla cresta dell’onda; due napoletani, infatti, si sono aggiudicati il premio “Maschera più bella” alla sfilata di domenica scorsa, al Carnevale di Venezia 2019. La coppia di nostri concittadini ha entusiasmato il pubblico e la giuria, in virtù, soprattutto del dipinto in acquerello della facciata della splendida Reggia di Caserta, raffigurato sull’abito della regina. Il titolo della rappresentazione presentata dai due protagonisti provenienti da Napoli era “Matrimonio all’italiana”. Una rappresentazione spettacolare che ha lasciato tutti a bocca aperta. Per la cronaca la coppia vincitrice appartiene all’”Associazione Borboni si nasce”diretta da Laura Esposito.

Nata in origine come un gruppo di amici accomunati dalla grande passione per la cultura classica partenopea, in seguito quest’Associazione si è dedicata alla presentazione ed alla realizzazione di book fotografici, proprio per il Carnevale di Venezia. Borboni si nasce si occupa, inoltre, di rievocazioni storiche delle tradizioni borboniche ed in passato ha organizzato numerosi eventi culturali nelle più prestigiose location storiche, come Palazzo Reale di Napoli, la Reggia di Caserta, la Reggia di Portici, e perfino l’Opera di Parigi.

Fenomenali i costumi ostentati al Carnevale veneziano che hanno messo in mostra la grande valenza della sartoria napoletana. Tornando ai vincitori, ricordiamo che lo sposo indossava l’abito tipico con in bella evidenza lo stemma dei Savoia, mentre la sposa indossava un bellissimo vestito d’epoca su cui vi era scolpita, come detto prima, la Reggia di Caserta. Le bellezze della struttura vanvitelliana erano raffigurate, con estrema precisione , e senso della realtà, sulla gonna.

Questo riconoscimento rappresenta, non solo per Napoli, o Caserta, ma per tutto il sud, un motivo di vanto ed orgoglio che premia la straordinaria dedizione nel lavoro degli artigiani del meridione italiano.

Rispondi