2016 un anno da inconiciare per gli azzurri

2016, un anno da incorniciare per gli azzurri!

2016, un anno da incorniciare per gli azzurri!

2016, un anno davvero fantastico per la squadra azzurra guidata da quel maestro di calcio che porta il nome di Maurizio Sarri. Dall’avvento del tecnico toscano sulla panchina del club di De Laurentiis, il Napoli è stato un crescendo di soddisfazioni. Questo 2016 che sta tramontando è sicuramente un anno da incorniciare perché ha regalato ai tifosi azzurri emozioni che non si provavano dal’epoca del grande Diego. Con le dovute proporzioni il Napoli del 2016, visto il gioco spettacolare e spumeggiante che ha messo in mostra, forse è stato più avvincente di quella squadra che conquistò il suo primo titolo di Campione d’ Italia.

Sarri è stato capace di inventarsi e valorizzare un tridente offensivo nato per l’assenza di Higuain prima e Milik poi. Questi ragazzi sono andati oltre ogni più rosea previsione e pur sapendo che probabilmente qualcuno calerà di forma, essendo uomini e non macchine è giusto affermare che questo gruppo è di assoluta qualità. Il Napoli si è rivelata la squadra con il gioco più bello e spettacolare di tutta Italia, tanto da riscuotere ben presto gli elogi e gli apprezzamenti di addetti ai lavori nazionali ed europei, i quali hanno persino accostato la formazione partenopea, per il gioco espresso, al Barcellona. Il suo meraviglioso calcio, non solo ha entusiasmato la tifoseria napoletana ma ha pure raggiunto risultati incredibili. Campione d’inverno lo scorso anno al giro di boa, soltanto per un pizzico di inesperienza non è riuscita a combattere fino all’ultimo con i bianconeri per lo scudetto, seconda classificata e qualificazione alla Champions diretta, a fine campionato 2015/2016. Se non sono grandi risultati questi ……

Lo scontro diretto del febbraio scorso, perso soltanto nel finale per un gol deviato di Zaza, mise fine alle speranze degli azzurri che tuttavia rimasero fino alla fine ai vertici della classifica. Il secondo posto conquistato col punteggio più alto della sua storia, 80 punti nel carniere, la conseguente partecipazione diretta ai gironi di Champions League costituirono per il Napoli un grandissimo risultato. Sommando il girone di ritorno del torneo passato alle diciotto giornate di questo campionato, la squadra di capitan Hamsik e soci ha conquistato 82 punti che la collocano soltanto dietro la Juventus che ne ha totalizzati 101 e la Roma 85. Inoltre l’aver raggiunto magnificamente l’accesso agli ottavi della più importante competizione europea evidenzia ancor di più la forza di un team che necessita soltanto di un piccolo miglioramento in fase difensiva per spiccare definitivamente il volo.

E pensare che, prima la partenza tanto discussa del Pipita verso la grande rivale, quindi il grave infortunio di Milik che era entrato benissimo negli schemi di Sarri, potevano facilmente alterare tutti gli equilibri. Invece il Napoli è stato più forte delle avversità, riuscendo, dopo qualche momento di difficoltà, a ritornare prepotentemente alla ribalta.

Di questo Napoli se n’è parlato tanto ma finora non ha ricevuto la giusta risonanza che merita.  Ma questo gruppo ha dimostrato di essere molto forte ed è quello checonta. Insomma, a dirla tutta, un 2016 migliore di questo, i tifosi azzurri non potevano certo immaginarselo!

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Meeting su architettura, archeologia ed alimentazione nella Valle di Comino ad Alvito, Frosinone-1
Meeting su architettura, archeologia ed alimentazione nella Valle di Comino ad Alvito, Frosinone