prova di maturità superata dal napoli

Prova di maturità superata dal Napoli

Prova di maturità superata dal Napoli

Prova di maturità superata a pieni voti dal Napoli, in questi ultimi due difficili impegni di Campionato e Champions League con Inter e Benfica. In definitiva un Napoli molto positivo ed una prova di maturità molto bella, sotto diversi punti di vista, dal gioco espresso, alla splendida condizione fisica ostentata nei due match di cui sopra. Detto del collettivo, sui singoli ci sono tre conferme: Diawara un vero gioiellino, oltre che una sicurezza, Mertens molto più utile a gara in corso ed infine Gabbiadini sempre evanescente e incapace di trovare il gol. Ma sono dettagli.

Gli azzurri dovevano strappare, in terra lusitana, almeno un punto per qualificarsi. Ne hanno fatti tre, hanno vinto il loro girone e superato alla grande la prova assai delicata cui erano sottoposti. Il dato di fatto è questo ed è incontrovertibile. Naturalmente, le buone notizie provenienti da Kiev hanno consentito ad entrambe le formazioni di giocare un secondo tempo senza affanni nè patemi d’animo ma è comunque vero che anche nella seconda frazione della partita, gli uomini di Sarri non sono praticamente mai andati in difficoltà, anzi hanno dimostrato di voler vincere, a tutti i costi la gara ed il girone, a prescindere da quello che stava accadendo nell’alto match, mettendo in mostra una grande maturità

La partita di Lisbona pare confermarci che il momentaccio, anche a livello di condizione fisica, almeno questa è l’impressione, è totalmente alle spalle. Sarri, alla vigilia del match si era augurato di poterne giocare ancora una di “partita più importante per la sua carriera”. Ebbene è stato accontentato, tra febbraio e marzo ne avrà addirittura due, contro una formazione di tutto rispetto e dal prestigio europeo, visto che ormai sono in gioco soltanto le migliori squadre del continente.

Il Napoli forte del primato, incontrerà una seconda, ma tra le seconde, udite udite, troviamo il fior fiore delle formazioni, tra cui Bayern Monaco, Bayer Leverkusen, Paris Saint Germain, Real Madrid o Borussia Dortmund e scusare se è poco. Pertanto qualunque sia l’esito dell’ urna di Nyon, la compagine azzurra si troverà di fronte un avversario da prendere con le molle, questo è poco ma sicuro.

Tuttavia non bisogna sottovalutare un fattore molto importante che deriva dalla prima posizione conquistata nel raggruppamento eliminatorio: giocare il ritorno degli ottavi al San Paolo, il che è un sicuro vantaggio. Il The Champiooooons che sarà urlato dai 50.000 sugli spalti di Fuorigrotta è già pronto a far tremare i muri… e magari anche le gambe degli avversari di turno.

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Uova contaminate: 15 paesi Ue coinvolti, sequestri anche in Italia
Uova contaminate: 15 paesi Ue coinvolti, sequestri anche in Italia