Home Food Garum, una saporitissima salsa ricavata dalle interiora di pesce, molto apprezzata dagli...

Garum, una saporitissima salsa ricavata dalle interiora di pesce, molto apprezzata dagli antichi romani

806
Tempo di lettura: 2 minuti
Garum, una saporitissima salsa ricavata dalle interiora di pesce

Garum, una saporitissima salsa ricavata dalle interiora di pesce, molto apprezzata dagli antichi romani. Si tratta di un piatto per il quale impazzivano i nostri avi. Il Garum viene estrapolato dalla fermentazione delle viscere del pesce esposto al sole e lavorato con il sale. Probabilmente qualcuno potrà storcere il naso a sentirne la derivazione, ma sicuramente i Romani ne erano molto ghiotti. 

Il Garum, una saporitissima salsa che viene ricavata dalle interiora di pesce, anticamente, all’epoca dei romani, era molto apprezzata, anzi in verità era un piatto per il quale tutti impazzivano, ma ancora, ai giorni nostri, questa salsa, seppur un po’ diversa  va per la maggiore, malgrado siano trascorsi dei millenni. In realtà il Garum viene estrapolato dalla fermentazione delle interiora di pesce, esposto ai raggi del sole e poi lavorato con il sale. Forse potrà non piacere a tutti, vista la derivazione, tuttavia è garantito che i Romani ne erano golosissimi. Questa salsa a base di pesce era assai costosa e veniva usata nei banchetti più importanti di grossi personaggi dell’antichità. Attualmente in quasi un tutto il mondo esistono ancora delle salse alla stregua del Garum. Per quanto ci riguarda, in Italia, è molto diffusa la pasta con le acciughe un mix di alici essiccate, lasciate marinare sotto sale.
A sentire alcuni  studiosi, la pratica del garum fu inventata nella zona del Mar Egeo e vicina al Mar Nero dagli Ioni e quindi  esportata dai Greci nella zona di Tartesso, nella penisola iberica meridionale, in cui fu appresa prima dai Fenici e, poi, dai Cartaginesi. Tuttavia la patria di questo condimento resta Roma, tanto è vero che gli antichi romani la chiamavano madre di tutte le salse. In definitiva il garum veniva usato in quasi tutte le pietanze, inoltre era anche usato come medicinale: infatti si pensava  che stimolasse l’appetito in virtù del suo grande  valore proteico e che avesse proprietà curative per diversi mali.
Assai famoso era il garum sociorum, realizzato nei dintorni di Carthago Nova, l’odierna Cartagena, in Spagna. Il celebre storico Plinio il Vecchio ne osannava la qualità, dicendo che era il miglior garum e che non esisteva alcun liquido più caro di quello. Spiega anche che il garum sociorum si otteneva dallo scomber, lo sgombro.

Rispondi