Olympus Pen F
Olympus Pen F

Olympus Pen F half frame, una delle fotocamere più belle mai progettate.

Tra qualche mese questa rivoluzionaria e mitica fotocamera compirà 60 anni.

Olympus Pen F, una delle fotocamere half frame più belle mai progettate. Tra qualche mese questa rivoluzionaria e mitica fotocamera compirà 60 anni.

Olympus Pen F half frame. La Olympus PEN F rilasciata nel 1963 è stata la prima fotocamera SLR da 35 mm a Metà Formato al mondo. Tra qualche mese questa rivoluzionaria e mitica fotocamera compirà 60 anni. Realizzata in Giappone, frutto del genio ingegneristico del progettista, un certo Yoshihisa Maitani, al quale dobbiamo la creazione di innumerevoli e splendide fotocamere che hanno fatto la storia della fotografia, tra le quali la serie PEN di cui questa fotocamera rappresentò l’apice. La Pen originale è stata introdotta nel 1959, ed è stata la prima fotocamera a mezzo fotogramma cinema prodotta in Giappone. Era una delle fotocamere più piccole a utilizzare pellicole da 35 mm in normali rulli da 135. Si pensava che fosse portatile come una penna; quindi il nome.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Olympus Pen F con accessori e lenti
Olympus Pen F con accessori e lenti

La Pen SLR – half frame aveva un formato verticale 18×24 mm rispetto al solito formato orizzontale standard ( full frame) da 35 mm (36×24). In parole povere, la PEN-F consentiva di scattare 72 foto su un rotolo standard di pellicola da 35 mm a 36 esposizioni. Allo stesso modo un rullino da 24 esposizioni di una pellicola da 35 mm fornisce 48 esposizioni.

Olympus Pen F Esempio fotogrammi metà formato.
Olympus Pen F Esempio fotogrammi metà formato.

La PEN è una reflex non un telemetro. La fotocamera PEN F veniva fornita con l’obiettivo Olympus Zuiko Auto-S 38 mm f1.8. 38 mm. Questa lente su una fotocamera Half Frame cioè mezzo fotogramma equivale ad un 55 mm in termini di fotogramma intero, quindi perfetto per gli utilizzi più disparati.Un cosiddetto obiettivo normale. Gli obiettivi ZUIKO della fotocamera PEN sono stati sempre molto apprezzati. Si ottengono attraverso essi risultati eccellenti e successivamente, scansioni negative su pellicola molto nitide e apparentemente ad alta risoluzione non distinguendoli quasi da un 35 mm pieno formato.

Olympus Pen F-half-frame
Olympus Pen F-half-frame

Olympus Pen F half frame. Quando l’originale Olympus Pen F 35mm Half-frame SLR è stata introdotta circa sessanta anni fa, era la più piccola SLR a sistema completo al mondo. Essa è attualmente, ancora l’unico sistema reflex SLR da 35 mm mai progettato da zero per il formato half frame.

Olympus pen F - il brevetto dell'otturatore rotante installato sulla fotocamera
Olympus pen F – il brevetto dell’otturatore rotante installato sulla fotocamera.

È una fotocamera dallo stile unico con un design, elegante e minimalista reso possibile dall’uso di un ingegnoso sistema di specchi invece di un pentaprisma convenzionale, quindi non troveremo nessun caratteristico rilievo SLR sulla parte superiore. Questo sistema di specchi includeva un insolito specchio primario (sistema Porro), che si spostava verticalmente fuori dal percorso della luce quando veniva rilasciato l’otturatore di tipo rotante.

Olympus Pen F senza obiettivo montato.
Olympus Pen F senza obiettivo montato.

La serie Pen F è una delle fotocamere più belle mai progettate. Un dispositivo di altissima qualità con un funzionamento molto fluido ed efficace.

La Olympus Pen FT ha sostituito la Pen F nel 1966. Essa ha introdotto una serie di miglioramenti minori (ad esempio un avanzamento della pellicola a corsa singola anziché doppia, un autoscatto e uno schermo di messa a fuoco con una lente micro prismatica, oltre l’inserimento di un importante progresso tecnologico, un esposimetro interno che effettuava una misurazione dell’esposizione TTL (attraverso l’obiettivo) a tutta apertura. Questo accadeva in un momento storico in cui queste cose rappresentavano ancora una novità. Il sistema di misurazione utilizzava uno specchio semi-argentato che dirigeva un po’ di luce verso la cella di misurazione e il resto verso il mirino. Ciò ha portato ad ottenere un mirino che purtroppo non era luminoso quanto l’originale Pen F.

Olympus Pen F half frame. Il mirino della Pen FT ha una serie di numeri da 0 a 7 nel mirino con un ago per indicare un numero. Questo numero deve quindi essere impostato sull’obiettivo. Non c’è accoppiamento né all’obiettivo né al tempo di posa: è necessario distogliere lo sguardo dal mirino per trasferire all’obiettivo il numero osservato nel mirino. Nel complesso il sistema è piuttosto farraginoso, ma all’epoca, dove la misurazione TTL era una novità, molti utilizzatori non davano eccessiva importanza alla cosa. Inoltre gli obiettivi Zuiko realizzati dopo l’introduzione della Pen FT riportano un anello dei diaframmi con i numeri dell’esposimetro su un lato e i numeri dell’apertura di diaframma sull’altro. La ghiera dei diaframmi può essere ruotata completamente in modo che i numeri dell’esposimetro o gli stop di diaframma siano sopra l’obiettivo. Si pensava che questo sistema fosse più facile da comprendere, ma a dirla tutta anche questa soluzione si dimostrava una  pratica piuttosto lenta e macchinosa!

Olympus-PEN-FT-modello-molto-raro-in-livrea-nera
Olympus PEN FT modello molto raro in livrea nera.

Il modello Pen FV è invece stato introdotto poco dopo il Pen FT. Comprendeva tutti i miglioramenti della Pen FT, ma senza la misurazione TTL e quindi aveva il mirino più luminoso della Pen F originale. La Pen FV è considerevolmente più rara della Pen F o della Pen FT e spesso ha sul mercato del collezionismo prezzi più alti, sebbene il più raro esemplare, sembra essere la versione nera della Pen FT. Esso è senz’altro il modello più ricercato e più prezioso di tutti.

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews

 




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

 

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.