Polynesian Tiki: Il Tiki è una scultura tipica delle Iles Marquises

Un Tiki è una scultura dotata di un'importante forza spirituale (Mana), originaria delle isole Marchesi.

Polynesian Tiki: Il Tiki è una scultura tipica delle Iles Marquises (Isole Marchesi). Intervista podcast allo scultore Gaëtan Pichaud.

Polynesian Tiki. Un Tiki è una scultura dotata di un’importante forza spirituale e simbolica (Mana), originaria delle isole Marchesi e che solitamente rappresenta un uomo di forma particolare. Il Tiki è un vero emblema in Polinesia e occupa un posto importante nella cultura locale. La prima scultura in pietra che rappresenta un Tiki risale al XIII secolo. Originario delle isole Marchesi, i Tiki sono presenti anche nella maggior parte delle isole del triangolo polinesiano. I più famosi sono senza dubbio i “Moai”, queste statue monumentali dell’Isola di Pasqua.

Gaëtan Pichaud è un abilissimo scultore di Tiki polinesiani e Tiki delle Isole Marchesi. Passione, creatività e dedizione fanno di lui un artista speciale, sensibile e innovativo. È stato un piacere parlare con lui e ricevere da lui un prezioso Tiki in regalo: un pezzo unico di raffinato artigianato. Di seguito il podcast, in lingua francese e inglese, a lui dedicato.  La pagina facebook di Gaëtan, è linkata alla fine di questo articolo.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra 

Banner

Tiki in pregiato legno di tasso, scolpito e donato da Gaëtan Pichaud, alla redazione di Crono.news. Il suo nome è Kahoa, parola della lingua delle Isole Marchesi, che vuol dire “Buongiorno”. Rappresenta positività e forza vitale.

Metà uomo, metà dio, il Tiki simboleggia un personaggio mitico che ha dato vita agli esseri umani. In passato, i polinesiani li veneravano e li temevano. Piuttosto tozzo, ha le braccia appoggiate sullo stomaco e la sua testa è spesso sproporzionata rispetto al resto del corpo.

Fonte Wikimedia Commons.

Il suo viso è così espressivo che con i suoi grandi occhi danno l’impressione che ti stia guardando mentre osserva ciò che succede intorno a sè. La prima scultura in pietra che rappresenta un Tiki risale al XIII secolo. Originari delle isole Marchesi, i Tiki sono presenti anche nella maggior parte delle isole del triangolo polinesiano. I più famosi sono senza dubbio i “Moai”,  statue monumentali dell’isola di Pasqua.

Moai.
Fonte Wikimedia Commons.

Metà uomo, metà dio, il Tiki simboleggia un personaggio mitico che ha dato vita agli esseri umani. In passato, i polinesiani li veneravano e li temevano. Piuttosto tozzo, ha le braccia appoggiate sullo stomaco e la sua testa è spesso sproporzionata rispetto al resto del corpo. Il suo viso è così espressivo che con i suoi grandi occhi ti dà l’impressione che ti stia guardando mentre osserva ciò che succede intorno a lui. I tiki, nelle isole Marchesi, sono le figure dominanti nella scultura e nell’incisione. Che rappresentino il creatore del mondo, il primo uomo, un antenato più o meno divinizzato, o anche un capo o un eroe, i tiki erano, purtroppo, considerati al momento dell’evangelizzazione dell’arcipelago come espressioni di culti pagani che dovevano essere eliminati. Bruciati (per quelli di legno), rotti, gettati in mare, molti di loro scomparvero per sempre.

Fonte Wikimedia Commons.
Honi Hongi – Saluto polinesiano. Due persone si salutano avvicinando i loro nasi e inspirando allo stesso tempo. Ciò rappresenta lo scambio di HA – il respiro della vita, e di MANA – l’energia vitale e spirituale. Clicca sull’immagine.

Polynesian Tiki. Unico uomo in giacca e cravatta al centro dello stadio di Atuona nelle isole Marchesi, nella capitale Hiva Oa, il presidente francese Emmanuel Macron è stato accolto lo scorso luglio da cavalieri in tenuta da combattimento e da un Mave Mai, una canzone recitata da un solista. “La nostra parte di identità francese è voluta e assunta: siamo marchesiani, polinesiani, francesi, e ne siamo orgogliosi, signor presidente”, ha detto il sindaco di Hiva Oa Joëlle Frébault. Ha poi battezzato il capo di stato con un nome marchesiano: “Te Hakaiki Taha’oa”, “Il grande leader che cammina e va lontano”. Emmanuel Macron è stato poi acclamato per aver iniziato il suo discorso salutando, con poche parole in marchesiano, ogni isola dell’arcipelago.

Learn Maori Culture and Proverbs – Curtis&Moore Publishing. Clicca sull’immagine. (Immagini a colori).

Disponibile su Amazon – T-Shirt – Māori Lunar Calendar Maramataka and Lunar Phases 

“Il nostro tesoro è questa natura e questa cultura”, “Perciò mi batterò al vostro fianco affinché possiamo classificare le isole Marchesi all’Unesco”, ha annunciato. Egli sostiene così l’iniziativa delle autorità locali che hanno intrapreso da diversi anni la lunga procedura per ottenere il marchio dell’Unesco. “Siate orgogliosi di essere marchesiani, di essere polinesiani, di essere francesi”, ha dichiarato Emmanuel Macron con pathos concludendo il discorso che ha tenuto in piedi su una doppia canoa tradizionale di legno.

Gaëtan Pichaud su Facebook – www.facebook.com/pi.show.33

Fonte Wikimedia Commons.

Moai Easter Island: Terry Hunt, grande esperto, ospite di Idee Meravigliose

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.