CBD Benefits
CBD Benefits

CBD Benefits: Il Prof. de Souza Crippa illustra i benefici del CBD.

Composto chimico della pianta Cannabid sativa, meglio conosciuta come Marijuana.

CBD Benefits: Il Prof. José Alexandre de Souza Crippa  illustra i benefici del CBD, abbreviazione di cannabidiolo, è un composto chimico della pianta Cannabid sativa, conosciuta anche come Marijuana. 

CBD Benefits. – Idee Meravigliose: Scoprire, Assistere, Partecipare. Questo il nome del progetto web della start-up italiana della comunicazione Curtis & Moore Italia e del web magazine Crono.news. Idee Meravigliose è basato sulla produzione periodica di un event web. Una serie votata alla divulgazione, sviluppata esclusivamente, attraverso la rete internet, di argomenti riguardanti: Spiritualità, Musica,  Scienza, Medicina, Tecnologia, Cinema, Arte, Fotografia, Salute, Natura, Crescita personale, Umanità, Società, Identità, Comunità.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Cosa è il CBD?

Il CBD, abbreviazione di cannabidiolo, è un composto chimico della pianta Cannabid sativa, conosciuta anche come marijuana o aiuto, secondo la US National Library of Medicine. Si tratta di una sostanza naturale che viene utilizzata in prodotti come oli e commestibili per conferire una sensazione di relax e calma. A differenza del suo cugino, il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), che è il principale ingrediente attivo della marijuana, il CBD non è psicoattivo.

Banner

CBD Benefits. Abbiamo avuto modo di intervistare uno dei massimi esperti e ricercatori di CBD al mondo. José Alexandre de Souza Crippa  egli è professore ordinario di psichiatria ed ex capo del dipartimento di neuroscienze e scienze comportamentali della FMRP dell’Università di San Paolo (Brasile), coordinatore dei servizi di: (i) Ansia; (ii) Psicogeriatria e; (iii) FMRP-USP HC Mental Health Interconsultation. È stato professore onorario di tale istituzione fino al 2010. È membro del comitato consultivo internazionale dell’Australian Center for Cannabinoid Clinical and Research Excellence (ACRE). Il Professore Crippa ha accettato il premio dell’International Association of Cannabinoid Medicines (IACM) per il suo contributo alla carriera nella ricerca clinica sui cannabinoidi a Berlino nel 2019.

Studi recenti.

Nonostante la gioia di contribuire alla cura e al recupero dei pazienti con covid-19, molti operatori sanitari soffrono per la paura di portare il virus a casa, la tristezza di avere a che fare quotidianamente con l’imminenza della morte, l’impotenza per la mancanza di letti, oltre alla stanchezza per la routine di turno. Questa realtà può scatenare problemi come l’esaurimento nervoso, l’ansia, la depressione e la cosiddetta sindrome del burnout; Uno stato di esaurimento sul piano emotivo, fisico e mentale. L’OMS classifica questa sindrome come una forma di stress lavorativo che non si è in grado di gestire con successo. Le persone colpite non sono più capaci di affrontare il proprio carico di lavoro quotidiano con le risorse disponibili e finiscono per soffrire di esaurimento cronico.

CBD Benefits. Una ricerca recente curata dal Prof. Crippa  ha studiato l’effetto del cannabidiolo (CBD) sui sintomi di queste condizioni. Si tratta di una sostanza estratta dalla pianta di Cannabis sativa e che è già stata applicata per scopi terapeutici in diversi contesti. Nello studio, è stato dimostrato che ha un buon potenziale anche per il trattamento di esaurimento mentale e burnout di coloro che sono in prima linea della pandemia.     “Il risultato è importante perché non c’è ancora un trattamento farmacologico stabilito per queste condizioni“, afferma il Professor Crippa. La  ricerca è stata pubblicata nel Journal of the American Medical Association (JAMA) con accesso aperto.

Risultati sorprendenti.

I ricercatori hanno selezionato e seguito 120 medici, infermieri e fisioterapisti dell’Hospital das Clínicas di FMRP che hanno lavorato nei reparti di cura dei pazienti con covid-19 tra giugno e novembre 2020. Per il confronto, sono stati divisi in due gruppi: per 28 giorni, 61 persone hanno ricevuto la dose giornaliera di 300 milligrammi (mg) di CBD più il trattamento standard con guida, video motivazionali e esercizio fisico suggerito; nello stesso periodo, 59 persone hanno ricevuto solo il trattamento standard.

I risultati hanno indicato una riduzione del 60% dei sintomi dell’ansia, del 50% dei sintomi della depressione e del 25% del burnout tra i volontari che hanno fatto il trattamento standard più l’uso del CBD rispetto a quelli che hanno fatto solo il trattamento standard. “I dati analizzati hanno indicato una diminuzione significativa dopo 14 e 28 giorni di utilizzo del farmaco“, spiega il ricercatore. I ricercatori ritengono che la capacità del CBD di agire sul sistema endocannabinoide e su altri sistemi di segnalazione cerebrale possa fornire benefici a chi soffre di disturbi neurologici.

In effetti, uno degli usi più studiati del CBD è nel trattamento di disturbi neurologici come l’epilessia e la sclerosi multipla. Sebbene la ricerca in questo settore sia ancora relativamente nuova, diversi studi hanno mostrato risultati promettenti. Sebbene la ricerca al momento sia limitata, è stato dimostrato che il CBD allevia i sintomi legati all’epilessia e al morbo di Parkinson. È stato anche dimostrato che il CBD riduce la progressione della malattia di Alzheimer negli studi in provetta e sugli animali.

Lo-Fi music  The soundtrack of my life – by Cristiano.. La musica Lo-Fi ha ritmi lenti e melodici che producono un profondo senso di calma. Il libro è disponibile su tutte le piattaforme Amazon. Clicca sull’immagine.

Il CBD è legale?  Il CBD è facilmente ottenibile in Italia, ed è legale. 

Il cannabidiolo non è mai stato una sostanza illegale perché non presenta alcun effetto psicotropo, non dà assuefazione né dipendenza.  La legalità della canapa light, a bassissimo contenuto di THC e ad alto contenuto di CBD, è stata ufficializzata a livello europeo con il Regolamento UE n.1307 del 2013 . In Italia la filiera della canapa è stata regolamentata solo nel 2016 con la legge n. 242 . L’emanazione di queste leggi ha reso possibile la coltivazione, la lavorazione e il commercio di Cannabis Sativa L. Con THC inferiore allo 0,2% e livelli di CBD indifferenti… proprio perché il CBD non è una sostanza drogante, al contrario del THC.

CBD benefits
Olio di CBD.

Le prove dei benefici per la salute del CBD.

CBD Benefits. Il CBD è stato propagandato per un’ampia varietà di problemi di salute, ma la prova scientifica più forte è per la sua efficacia nel trattamento di alcune delle più crudeli sindromi epilettiche infantili, come la sindrome di Dravet e la sindrome di Lennox-Gastaut (LGS), che tipicamente non rispondono ai farmaci antiepilettici. In numerosi studi, il CBD è stato in grado di ridurre il numero di crisi e, in alcuni casi, di fermarle del tutto. I video degli effetti del CBD su questi bambini e le loro crisi sono facilmente disponibili su Internet per la visualizzazione, e sono abbastanza sorprendenti. 

“E’ importante che i risultati sorprendenti che le nostre ricerche sugli effetti benefici del CBD su ansia, depressione, esaurimento nervoso e numerose altre patologie mentali,  vengano evidenziati. Tuttavia occorre che le persone si informino a dovere sul CBD,  prima di farne uso. Che si tratti di un acquisto presso un distributore automatico h24,  piuttosto che di uno sul Web , occorre che questo sia fatto con consapevolezza e cognizione di causa.  I governi, nel contempo, dovrebbero facilitare la diffusione del CBD supportata da una robusta campagna di comunicazione, riducendo altresì i prezzi del prodotto, purtroppo ancora piuttosto elevati in alcuni paesi del mondo.” ha affermato il Prof. José Alexandre de Souza Crippa a conclusione della nostra intervista.

Mantra T Shirt – Kundalini Power. Un grande disegno di un uomo che mostra i sette centri sottili (chakra) con il corpo, le principali vene sottili (nadi), e l’energia del serpente arrotolato alla base della spina dorsale (kundalini).  Clicca sull’immagine.

Cannabis in the Americas and Mesoamerica: incontro con un curandero messicano

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews




Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle. In promozione per 2 mesi GRATIS! Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.

Altre storie
vivere l'alba a Napoli-3
Vivere l’alba a Napoli