Trani, il meraviglioso appeal mediterraneo di una perla della Puglia

Elegante, suggestiva, romantica

Trani, il meraviglioso appeal mediterraneo di una perla della Puglia. Elegante, suggestiva e molto romantica.

Trani è bellissima cittadina della Puglia, che si affaccia sul mare Adriatico, a 40 chilometri (25 miglia) di ferrovia ad ovest-nord ovest di Bari. È uno dei capoluoghi della provincia di Barletta-Andria-Trani. La città di Turenum appare per la prima volta nella Tabula Peutingeriana, copia del XIII secolo di un antico itinerario romano. Il nome, scritto anche Tirenum, era quello dell’eroe greco Diomede. La città fu poi occupata dai Longobardi e dai Bizantini. Le prime notizie certe di un insediamento urbano a Trani, tuttavia, risalgono solo al IX secolo. L’epoca più fiorente di Trani fu l’XI secolo, quando divenne sede vescovile al posto di Canosa, distrutta dai Saraceni. Il suo porto, ben posizionato per le Crociate, si sviluppò poi notevolmente, diventando il più importante dell’Adriatico. Nell’anno 1063 Trani emanava l’Ordinamenta et consuetudo maris, che è “il più antico codice di diritto marittimo sopravvissuto dell’Occidente latino”.

 

A Trani esisteva anche una importante comunità ebraica, che era sotto la protezione del re fino a quando non fu data all’arcivescovo Samarus durante il regno di Enrico VI alla fine del XII secolo. In quel periodo si stabilirono a Trani molte grandi famiglie delle principali Repubbliche Marinare italiane (Amalfi, Pisa, Genova e Venezia). Trani, a sua volta, mantenne a Venezia un console del XII secolo. La presenza di altri consolati in molti centri del nord Europa, anche in Inghilterra e nei Paesi Bassi, dimostra l’importanza commerciale e politica di Trani nel Medioevo. L’imperatore Federico II costruì un imponente castello a Trani. Sotto il suo dominio, all’inizio del XIII secolo, la città raggiunse il suo punto più alto di ricchezza e prosperità. Nel corso del XIX secolo ci fu un considerevole progresso economico e nel 1881 la popolazione raggiunse i 25.647 abitanti. Trani in questo periodo era un importante punto di scambio di vini, frutta e cereali.

Storia ebraica di Trani.

Benjamin di Tudela visitò Trani intorno al 1159, in seguito a questa visita trovò 200 famiglie ebree che vi abitavano. Nel XII secolo, Trani ospitava già una delle più grandi comunità ebraiche dell’Italia meridionale, e fu il luogo di nascita di uno dei più grandi rabbini medievali d’Italia: Il rabbino Isaiah ben Mali di Trani (1180-1250 ca.), prolifico ed eminente commentatore e autorità halakhica. Il grande rabbino talmudista Moses ben Joseph di Trani (1505-1585) nacque a Salonicco, tre anni dopo che la sua famiglia era fuggita da Trani a causa delle persecuzioni antisemite. Trani entrò in crisi sotto il dominio angioino e aragonese (XIV-XVI secolo), poiché la sua componente ebraica fu perseguitata sotto la pressione domenicana[6]. Sotto la casa borbonica, tuttavia, Trani recuperò il suo splendore, grazie alle condizioni generalmente migliorate dell’economia dell’Italia meridionale e alla costruzione di alcuni magnifici edifici. Trani fu capoluogo di provincia fino all’epoca napoleonica, quando Gioacchino Murat la privò di questo status a favore di Bari. Nel 1799, inoltre, le truppe francesi provocarono un massacro della popolazione di Trani, che aveva aderito alla Repubblica napoletana. La sinagoga di Scolanova sopravvive e, dopo molti secoli come chiesa, è stata ridedicata come sinagoga. La chiesa di Sant’Anna è un’altra ex sinagoga medievale.

 

La Cattedrale di Trani.

Trani ha perso le vecchie mura e i bastioni della città, ma il forte del XIII secolo è stato ampiamente restaurato come museo e luogo di spettacolo ed è aperto al pubblico. Alcune delle strade all’interno e nei dintorni del Ghetto sono rimaste in gran parte come nel periodo medievale, e molte delle case mostrano più o meno decorazioni normanne. La chiesa principale è la Cattedrale di Trani, dedicata a San Nicola Pellegrino, un greco morto a Trani nel 1094 mentre era in pellegrinaggio a Roma, e alcuni anni dopo canonizzata da Urbano II. Si trova in un luogo aperto e rialzato, vicino al mare, ed è stata consacrata, prima del suo completamento, nel 1143. È una basilica a tre absidi, costruita nel caratteristico calcare bianco locale. Ha anche una grande cripta e un’alta torre, quest’ultima eretta nel 1230-1239 dall’architetto il cui nome appare sull’ambone della cattedrale di Bitonto, Nicolaus Sacerdos.

Sotto di esso si trova un arco, sostenuto in parte dalla parete laterale della chiesa e in parte da un massiccio pilastro. Gli archi del portale romanico sono splendidamente decorati, in maniera suggestiva di influenza araba; le porte in bronzo, eseguite da Barisanus di Trani nel 1175, sono tra le migliori del loro periodo nell’Italia meridionale. I capitelli dei pilastri della cripta sono un bell’esempio di romanico. L’interno della cattedrale è stato ampiamente modernizzato ma la cripta rimane simile alle origini e fu rinomato deposito di reliquie, tra cui spicca il corpo della martire Santa Febronia di Nisibis che ancora oggi si può godere di un prezioso reliquiario del XVIII secolo e di un dipinto ovale raffigurante la Santa al Museo Diocesano. Nei pressi del porto si trova il Palazzo Gotico dei Dogi di Venezia, oggi adibito a seminario. La Chiesa di Ognissanti, che un tempo era la cappella di un ospedale dei Cavalieri Templari, ha un rilievo romanico dell’Annunciazione sopra la porta. Anche San Giacomo e San Francesco hanno facciate romaniche; quest’ultima, insieme a Sant’Andrea, ha cupole bizantine.

Nella bella Trani, siamo stati ospitati dal B&B Le Marinelle, gradevolissima struttura, sita a pochi passi da tutte le attrazioni più interessanti della città. Silvana, la responsabile della struttura, ci ha accolto con gentilezza, solarità ed estrema disponibilità. Ci ha coccolati con crostate fatte in casa, e la bontà di leccornìe locali caratterizzate da una vera e propria esplosione di colori. Silvana crede tantissimo in Trani, nelle sue enormi potenzialità in ambito-turistico e culturale e si è concessa a noi in una breve ma interessante intervista. Concordiamo con lei sul fatto che si tratti di una città assolutamente non valorizzata e promossa a dovere. Trani vi stupirà con la sua eleganza, i suoi scorci suggestivi e romantici, ed il suo appeal meravigliosamente mediterraneo.

B&B Le Marinelle

 


Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
REI
Rei, arrivano aiuti per un 1,8 milioni di poveri