Home Benessere Giocare è importante, anche da grandi: la testimonianza di Sara

Giocare è importante, anche da grandi: la testimonianza di Sara

347

Giocare è importante, anche da grandi: la testimonianza di Sara, una nostra lettrice.

Giocare è importante per gli adulti quanto per i bambini. In California esiste un Istituto Nazionale per il Gioco, fondato dal noto psichiatra americano Stuart Brown, che ha spiegato non molto tempo fa al Washington Post quanto sia importante giocare per gli adulti:

“Giocare è una necessità umana di base essenziale per il nostro benessere quanto il sonno, e allora quando non giochiamo abbastanza la nostra mente o il nostro corpo lo nota”, ha affermato Brown. Nel corso del tempo, sostiene, l’assenza di gioco può rivelarsi in alcuni modelli di comportamento: possiamo diventare rigidi, irritati, sentirci intrappolati dalla routine o vittime della vita.”

Per gli adulti, come per i bambini, il gioco può assumere infinite forme. Il dottor Brown suggerisce di ripensare intensamente all’infanzia e di ricordare che tipo di giochi si preferivano, trovando il corrispettivo nell’età adulta.  Non tutti i giochi sono uguali – mio marito da bambino amava i Trenini e ancora ama giocarci a terra trascorrendo qualche ora di relax, insieme ad i nostri bambini. Io da piccola non amavo i trenini o qualsiasi tipo di gioco simile, e non mi fa impazzire l’idea che i nostri figli mi chiedano di giocarci. Hanno imparato perfettamente a non chiedermelo, perché in genere finisco per agitarmi, diventare ansiosa e devo uscire a calmarmi. Da bambina amavo moltissimo stare all’aria aperta e trascorrevo ore nel giardino di casa mia, usando lo scivolo e l’altalena. Oggi so che il mio livello di stress si abbassa fortemente quando esco per stare sotto al mio amatissimo sole. Stare più di un giorno senza sole ed esercizio fisico, mi rendono debole, nostalgica e triste. Dopo una settimana sono capace di cadere in depressione. Esagerato ma ahimè, verissimo.

Secondo il dottor Stuart Brown, quello che tutti i giochi hanno in comune è il fatto di “offrire un senso di impegno e piacere” e di far sì che “l’esperienza di giocare sia più importante del risultato”. E devo dire che sono pienamente d’accordo con lui.

Che si tratti dunque di correre, dipingere o divertirsi con un videogame, bisogna ritagliarsi del tempo per farlo. Il gioco non è soltanto un’attività di piacere, ma una parte essenziale, cruciale per il proprio benessere psicofisico. E credetemi che tutto il resto, dal lavoro al sonno, migliorerà se aggiungerete un po’ di tempo per attività ludiche, alla vostra giornata. Per cui… Buon gioco a tutti!

Sara



Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Rispondi