Home Cultura Pompei ha riaperto al pubblico la casa dei Pigmei

Pompei ha riaperto al pubblico la casa dei Pigmei

576
Tempo di lettura: 1 minuto
Pompei ha riaperto al pubblico la casa dei Pigmei-1
Affresco dalla Casa dei Pigmei, Pompei.

Pompei ha riaperto al pubblico la casa dei Pigmei. L’iniziativa organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha previsto diversi eventi. Tuttavia protagonista principale è stata la pittura parietale raffigurante paesaggi.

Pompei ha riaperto al pubblico la casa dei Pigmei: Si è celebrata, lo scorso 14 marzo, la giornata mondiale del paesaggio 2019. Per la speciale occasione, a Pompei, cittadina vesuviana in provincia di Napoli, è stata riaperta al pubblico la famosa casa dei Pigmei. Infatti il Parco Archeologico pompeiano si è reso partecipe dell’’iniziativa patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, organizzando vari eventi. Ma protagonista assoluta della manifestazione è stata la pittura parietale che ritrae i paesaggi.

Nel corso di questa giornata mondiale del paesaggio, i visitatori hanno ammirato, per esempio, un grandioso paesaggio in cui si notano delle belve a caccia di animali, ma in particolare due magnifici affreschi raffiguranti dei paesaggi egizi che sono custoditi nel giardino nella Casa dei Ceii, recentemente riaperta.  Inoltre nella adiacente Casa dell’Efebo, si è rimasti incantati nel guardare il letto in muratura posto nella sala da pranzo all’aperto che racchiude un altro paesaggio dell’antico Egitto. Come dicevamo, in precedenza, in virtù della giornata mondiale del paesaggio 2019, il pubblico, finalmente, si è riappropriato della Casa dei Pigmei, nella quale è custodito gelosamente un altro affresco con paesaggio egizio, in cui sono raffigurati alcuni personaggi, quali nani o pigmei, presso un luogo sacro sulle sponde del fiume Nilo.

Oltre a Pompei hanno aderito all’evento mondiale anche gli Scavi di Oplontis, di Torre Annunziata,  quelli di Stabia e l’Antiquarium di Boscoreale, sempre dando maggiore attenzione ai dipinti rappresentanti paesaggi. Le visite presso i siti di cui sopra, sono state accompagnate da esperti tecnici dei parchi, i quali hanno illustrato in maniera dettagliata gli affreschi posti sulle pareti delle varie case museo.

Rispondi