Andrea Mattoni, giovane artista varesino capace di portare l'arte caravaggesca sui muri cittadini-4

Andrea Mattoni, giovane artista varesino capace di portare l’arte caravaggesca sui muri cittadini

Andrea Mattoni, giovane artista varesino capace di portare l’arte caravaggesca sui muri cittadini di molte località d’Italia, al fine di creare un vero e proprio Museo sotto il sole e la luna. Un’idea singolare che man mano sta divenendo realtà. Non a caso il pittore lombardo ha acquisito, in pochi anni, fama e notorietà, sia nel nostro paese, che nel mondo. 

Andrea Mattoni, è un giovane artista varesino capace di portare la straordinaria arte caravaggesca sui muri di svariate città d’Italia, conquistando, ormai fama e notorietà, sia nel nostro paese che nel mondo. Tutti lo conoscono come l’imitatore per eccellenza del grande maestro del barocco italiano, Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio. Il bravo pittore lombardo si è prodigato al fine di creare un vero e proprio museo senza entrate e né uscite ma a cielo aperto, sotto il sole e la luna, per far sì che tutti indistintamente conoscessero l’arte e la pittura di un grande artista qual era il pittore milanese.
“La cattura di Cristo”, a Varese.
L’idea di Andrea Mattoni, grazie alla sua immensa  bravura  è iniziata a diventare, con il trascorrere del tempo, una realtà. L’ultima sua straordinaria opera è stata realizzata in provincia di Varese, si tratta di un omaggio al  dipinto del Caravaggio, dal titolo  “Fanciullo con canestro di frutta”. Andrea Mattoni, in arte più semplicemente Ravo, è un artista fuori dal normale, infatti ama definirsi un semplice writer, ossia una persona che si sente realizzata avendo tra le mani solo  una bomboletta spry per dipingere l’arte sui muri.
“Le sette opere di Misericordia” di Caravaggio, sulla facciata del Policlinico Gemelli di Roma
La sua formazione si è svolta all’Accademia di Brera, dopo un’adolescenza,, da normale  “graffitaro”  pur provenendo  da  una famiglia di artisti molto prestigiosi. Partendo dai disegni fatti con matite e pastelli, l’artista varesino è stato in grado  di capire, finalmente, quale fosse la strada  da percorrere e cosa fare per arrivare diritto  al suo scopo. Spinto dal presupposto che l’arte debba costituire un bene pubblico ed in quanto tale accessibile a tutti, Ravo, in alcuni luoghi inaspettati di città della nostra penisola, ha portato i dipinti caravaggeschi, dapprima soltanto come un’idea stravagante ma poi perchè era divenuto per lui, un vero e proprio mestiere.
Sono moltissimi i giornali nazionali ed esteri che parlano di lui, come di giovane writer che ha colpito immediatamente nel segno. Attenzione, il suo scopo non è stato mai quello di rubare visite alle pinacoteche od ai musei, bensì quello di far conoscere ed apprezzare l’arte ed il classicismo, in particolare ai giovani, attraverso un linguaggio comprensibile a chiunque. Prove della sua bravura si trovano, per esempio, al Parking Go di Malpensa con “Il riposo durante la fuga in Egitto”, quindi  a Messina e Varese con, rispettivamente, “La cena di Emmaus” e il “Fanciullo con canestro di frutta”. E’ indubbio che l’arte di Andrea Mattoni proseguirà nel suo intento anche in altre città.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
VINYLOVE: Musica per chi si ama, il trionfo del disco in vinile a Napoli