Home Benessere Mal di primavera: allergia, nervosismo ed insonnia i primi sintomi

Mal di primavera: allergia, nervosismo ed insonnia i primi sintomi

445
Tempo di lettura: 2 minuti

Mal di primavera: allergia, nervosismo ed insonnia costituiscono  i primi sintomi. Nulla di così grave, non c’è bisogno di allarmarsi, bastano pochi giorni per recuperare tutte le energie e tornare nuovamente in forma.

Come ogni anno, con la fine dell’inverno e l’arrivo della stagione primaverile, la natura è in pieno fermento, le giornate si allungano, il sole fa capolino e le temperature si alzano, ogni giorno sempre di più, regalandoci un anticipo d’estate, al punto che già si può andare in spiaggia a prendere la prima tintarella di stagione.Tuttavia la primavera ha il rovescio della medaglia visto che qualcosa pare proprio non andare bene. Niente paura, si tratta del cosiddetto mal di primavera, un “disturbo” dovuto al sensibile  cambio di stagione che provoca all’inizio, un  senso di malessere generale, come allergia, stanchezza, difficoltà ad alzarsi al mattino, insonnia, momenti d’ansia e di pessimo umore.
Pertanto la nuova stagione tanto attesa nasconde delle insidie: alcune  persone dicono di provare, con l’avvento della primavera, un calo delle energie, sonnolenza e continui sbalzi d’umore. Ma benchè si soffrano questi sintomi, non è affatto il caso di preoccuparsi, infatti non vi è in atto nessuna patologia particolare. Si tratta di fenomeni  passeggeri che solitamente vengono superati senza l’ausilio di alcun medicinale nell’arco di pochi giorni. Pur se le cause non sono state ancora accertate si presume che la giornata di luce, assai più lunga rispetto all’inverno, cambi l’assetto di alcuni ormoni, tra cui, per esempio la melatonina, ovvero  il neuromediatore che si occupa di regolare il ciclo sonno-veglia.
Stando a quanto risulta da un’indagine svolta dall’Osservatorio Doxa-Aidepi, Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, questo mal di primavera colpirebbe addirittura il 90% degli italiani, circa 40 milioni di persone tra un’età compresa fra 18 e i 70 anni ed in particolar modo le donne. L’influenza primaverile, a quanto pare, colpisce  i più giovani, ossia quelli al di sotto dei 24 anni, che in questo periodo dell’anno sono soliti soffrire oltre all’allergia anche irritabilità e malumore.
Per combattere il mal di primavera, i dati dell’indagine dicono che gli italiani cercano di trascorrere più tempo all’aria aperta e di concedersi momenti di relax. Oltre all’attività fisica, ad una dieta equilibrata ed uno stile di vita sobrio, un grosso aiuto per debellare i disturbi primaverili può giungere dagli integratori alimentari e nutrienti che hanno effetti sicuramente  benefici per la salute.

Rispondi