il Brahman Bilhana e la Principessa Yaminipurnatilaka.

Caurapâñcâśikâ: meraviglioso poema d’amore indiano del XII secolo

Caurapâñcâśikâ: meraviglioso poema d’amore indiano, in sanscrito, risalente al XII secolo d.C., arricchito da 18 miniature risalenti al XVI secolo d.C. .

Caurapâñcâśikâ: Secondo la leggenda, il Brahman Bilhana si innamorò della figlia del re Madanabhirama, la principessa Yaminipurnatilaka, e ebbe una segreta storia d’amore. Furono scoperti e Bilhana fu imprigionato. In attesa del giudizio, egli scrisse il Caurapâñcâśikâ, un poema d’amore di cinquanta-stanze, senza sapere se sarebbe stato mandato in esilio o se sarebbe morto sulla forca. Non si sa quale destino abbia incontrato Bilhana nel Caurapâñcâśikâ.  Tuttavia, il suo poema è stato trasmessa oralmente in giro per l’India. Ci sono diverse versioni del Caurapâñcâśikâ, comprese quelle dell’India del Sud, che hanno avuto un lieto fine; la versione del Kashmir non specifica quale sia stato il risultato.  I brahmani sono membri del primo e più alto rango delle quattro varnas o classi della società tradizionale indù. Il nome Brahman si scrive spesso “Brahmino” per evitare ogni confusione tra la casta, l’essere supremo degli indù (Brahma), e le sacre scritture conosciute come Brahmane. Nell’antichità i brahmani erano soprattutto una casta sacerdotale. I loro compiti comprendevano la recita quotidiana dei Veda, l’esecuzione di rituali religiosi, la conduzione di sacrifici, lo studio e l’insegnamento dei libri sacri dell’Induismo.

Ti piace la T- Shirt Ganesha गणेश? Clicca su questa immagine.

Il poema Caurapâñcâśikâ, in lingua sanscrita, risale al XII secolo d.C. ed è arricchito da 18 miniature, sotto ne mostreremo alcune, risalenti al XVI secolo d.C.  La seguente traduzione in italiano dei versi del Caurapâñcâśikâ, così come le immagini, sono state tratea da noi, dalla versione in inglese del poema a cura di Leela Shiveshwarkar. Tra gli elementi interessanti delle illustrazioni, segnaliamo la Chamara che simboleggia il fuoco dell’amore, nei dipinti Per molti millenni, le chamara sono state fatte con i peli bianchi dello yak tibetano, quindi la chamara può anche essere chiamata ” frusta a coda di yak”. La chamara è usata dalle regine di Krishna a Dwarka per adorarlo. La presenza di una lampada, simboleggia l’unicità della principessa Yaminipurnatilaka; i fiori di loto e lo specchio rappresentano bellezza e delicatezza; la posizione delle mani chin mudra è un segno rafforzativo di un’affermazione; l’esuberanza dei colori, specie l’utilizzo del rosso e dell’arancione sta a simboleggiare la passione tra i due giovani.

JOIN our Facebook Group: Meditation Mindfulness Yoga Mantra

Caurapâñcâśikâ

1 Ricordo ancora quel segno di profonde impronte di unghie sulla sua coscia unte con polvere d’oro e pasta di sandalo; Ho visto il segno mentre si alzava e le ho strappato la veste lucente; coprì timidamente il segno con la mano, mentre si allontanava.

2 E poi penso ancora a lei (triste situazione), quando, nella casa bianca, l’oscurità è stata dissipata da un flusso di luce proveniente da file di lampade di diamanti quando ero impaziente di vederla faccia a faccia, mentre lei distoglieva gli occhi nella timidezza e nella paura.

3 Anche adesso la ricordo, di corporatura snella, con le membra afflitte dal fuoco della separazione (da me) e come chi ha gli occhi come quelli di un cervo, con i suoi ornamenti di molti tipi , il suo bel viso, e con i movimenti (aggraziati) di un cigno.

Immagine dedicata al Verso 3. Chamara a sinistra, gesto del chin mudra a destra.

4 Ricordo ancora che la mia amata, sorridente, si inchinò per il peso dei suoi seni, le sue perle che le facevano un colletto bianco intorno al collo, lei, la bandiera fiorita brillante e splendente su Mandara, la collina del dio dell’amore.

Immagine dedicata al Verso 4. Presenza dello specchio, gesto del chin mudra e colore rosso a simboleggiare la passione tra i due amanti.

5 In questo momento della mia morte, anzi, anche nella mia prossima nascita, ricorderò mai quel cigno nel grappolo di fiori di loto, con gli occhi chiusi nell’estasi dell’amore, tutte le sue membra rilassate, mentre le sue vesti e le trecce dei suoi capelli erano sparsi in disordine.

6 La ricordo ancora tormentata dalle frecce di Cupido, lei, la mia amata, suprema nella bellezza di ogni arto; lei, la fonte del più bel sapore del dramma dell’amore.

7 Anche adesso non posso, neanche per un momento, dimenticare quella ragazza a me più cara della vita, il suo corpo arde dal fuoco di una passione intensa, pietosa per la sua separazione serale dal suo amante e aggrappata a me come una veste bagnata .

Ti piace la T- Shirt Om ॐ ? Clicca su questa immagine.

8 Ahimè! Oh gente, poiché non sopporto questo fuoco di separazione, penso ancora alla principessa, modellata esclusivamente per amore, la più bella di tutte le bellezze famose.

9 E anche ora, sapendo che la morte si avvicina ogni momento, il mio pensiero fermo lascia gli dei, e con una forza sorprendente si rivolge a lei, mia bella e amata amata, cosa posso fare?

10 Anche se ho cercato diligentemente, non ho mai visto nulla di simile al suo viso, puro, luminoso e radioso, che combina la grazia e la bellezza di Rati e lo splendore della luna.

11 Di notte come di giorno, soffro continuamente, sapendo che non rivedrò mai più il viso della mia amata, affascinante come la luna piena, quel viso che per la sua iridescenza ha il bagliore di freschi gelsomini.

12 Anche in questi ultimi momenti, penso, con mente ferma, a quella ragazza profondamente attaccata a me, unica speranza della mia vita, lei l’essenza della cui fresca giovinezza è stata assaporata solo da me. Penso a lei in modo che anche nella prossima nascita possa essere la mia amata

13 E poi ricordo quando lei, voltando il viso con rabbia e desiderando andarsene, non ha risposto alle mie parole né ha offerto la sua guancia per un bacio. L’ho attirata a me e l’ho baciata, ma quando ha cominciato a piangere sul serio, io (temendo la sua vera rabbia e dolore) sono caduto ai suoi piedi e le ho detto: Carissima, sono il tuo schiavo. Amami.’

Immagine dedicata al Verso 13. Rosso imperante della passione. Bilhana in ginocchio, in senso di totale devozione alla sua amata principessa Yaminipurnatilaka.

14 Anche adesso il mio pensiero tornava a quella splendida dimora della mia amata. Magari potessi passare le mie giornate lì in un giro di giochi, piaceri e balli, chiacchierando allegramente con gli amici mentre la mia amata sedeva accanto a me.

15 Devo ancora decidere se è Parvati, la consorte di Siva, o Urvasi (che era diventata vittima di una maledizione del Signore degli dei) o Lakshmlidi Krishna, o è stata creata dal Creatore per far impazzire il mondo, o era che il Signore stesso voleva vedere questo gioiello tra le donne?

Immagine dedicata al Verso 15. Colori esuberanti che rappresentano l’amore tra i due giovani amanti, del gesto delle mani Chin Mudra, e presenza dei fiori di loto che celebrano la bellezza della principessa Yaminipurnatilaka.

 

16 Vedo ancora, riflesso nel mio cuore, quel tuo viso luminoso, con i suoi occhi belli di kajjala e orecchini tempestati di diamanti, se ora, solo per deridermi, il tuo corpo, indebolito dal peso di grandi seni fioriti, dovesse morire, non è colpa mia.

17 Se potessi possedere di nuovo quell’unico sacro luogo di balneazione della surata (acqua dell’amore), dolcemente profumato come l’aroma del polline di loto, distruggendo tutti i peccati di Cupido, dovrei sicuramente rinunciare a questa vita per guadagnare quel posto.

18 E oh! in questo mondo pieno di cose belle a centinaia di migliaia, che eccellono a vicenda nelle loro migliori qualità, la sua forma (affascinante), è impossibile per me confrontarmi con qualsiasi altra – questa è la convinzione del mio cuore.

Ti piace il Pullover Aham Brahmasmi ? Clicca su questa immagine. Recitare il mantra Aham Brahmasmi significa riconoscere di essere il mondo, essere tutto e contemporaneamente affermare che in realtà non esiste un’entità come te. Nessun ego.

 


 

Ti andrebbe di offrirci una birra?

Caro lettore, cerchiamo di offrirti sempre contenuti editoriali di qualità. Se ti siamo stati utili per accrescere le tue conoscenze, oppure ti abbiamo semplicemente fornito un utile servizio informativo, ti andrebbe di aiutarci offrendoci una birra? Sostieni il nostro giornalismo con un contributo di qualsiasi dimensione! Il tuo supporto aiuterà a proteggere l’indipendenza di CRONO.NEWS e questo significa che possiamo continuare a fornire giornalismo di qualità aperto a tutti, in tutto il mondo. Ogni contributo, per quanto grande o piccolo, è così prezioso per il nostro futuro. Questo sarebbe di grande aiuto per tutta la famiglia di Crono.news!

Anche se semplicemente condividessi il link del magazine ai tuoi amici, oppure gli articoli, sui social network. Mantenere in vita questo magazine indipendente, richiede molto tempo ed impegno, oltre notevoli spese, necessarie all’aggiornamento tecnico, l’hardware, la nostra sede, i Redattori. Se hai la possibilità di aiutarci con una donazione (anche una birra), ci aiuterai non poco a continuare, a migliorare ed ampliare il materiale informativo che mettiamo a disposizione di tutti.

Per donare è semplicissimo, qui sotto è disponibile il LINK per decidere (tramite server sicuro PayPal) come e quanto donare. Un grazie da tutta la redazione!

https://www.paypal.me/redazionecrononews


Vi ricordiamo che con Amazon Prime potrete avere spedizioni gratuite in 24 ore lavorative su migliaia di prodotti oltre a servizi extra come Amazon Prime Video. I primi 30gg sono gratuiti. Iscriviti Gratuitamente ad Amazon Prime per 30gg.


Con Amazon Kindle Unlimited hai letture illimitate da qualsiasi dispositivo: IOS, Android, PC. Scegli tra più di un milione di titoli e leggi dove e quando vuoi con l’app di lettura Kindle.
In promozione per 2 mesi GRATIS!
Poi rinnovi a 9,99€ al mese oppure puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Creato a Napoli, al Vomero, dalla Mondadori, il primo Book and Bed italiano-1
Creato a Napoli, dalla Mondadori, il primo Book and Bed italiano