Home Cultura Shardana e Sardegna: Incontro con lo scrittore Leonardo Melis

Shardana e Sardegna: Incontro con lo scrittore Leonardo Melis

527
Leonardo Melis.

Shardana e Sardegna: Incontro con il prolifico scrittore Leonardo Melis.

Shardana e Sardegna: Attraverso una lunghissima ed appassionata attività di ricerca, lo scrittore Leonardo Melis ha raccolto negli anni una quantità notevole di dati riguardanti la storia degli Shardana. Abbiamo avuto modo di leggere la sua pubblicazione “Shardana – I popoli del mare“, giunta alla decima edizione. Un libro di notevole appeal storicoarcheologico attraverso cui Melis rievoca gli Shardana, una delle popolazioni, citate dalle fonti egizie del II millennio a.C. facenti parte della imponente coalizione dei cosiddetti popoli del Mare. La loro identificazione con gli antichi Sardi è, da tempo, oggetto di accesissimo dibattito archeologico. Ecco alcune domande che abbiamo posto allo scrittore:

Grafico sulla colonizzazione dei popoli del mare.

Shardana vittima di “damnatio memoriae” come le popolazioni italiche preromane?

“Se per “Popolazioni Italiche preromane” intendiamo gli stessi POPOLI del MARE a cui gli stessi Shardana appartenevano insieme ai Shakalasa del Sud Italia e Sicilia, ai Tursha/Etruschi, ai Likku/Liguri e/o Lukani, ai Dardani di Enea, agli stessi Eneti etc … allora si. La “Damantio memoriae” c’è stata ed è stata voluta soprattutto dal MINCULPOP il famigerato Ministero per la Cultura Popolare del Ventennio. Senza motivazioni politiche possiamo affermare che tale ministero proibì ogni testo di Storia Antica che non fosse Greco o Romano. Quindi con la Storia che si fermava al famigerato 8° sec. A.C. Periodo questo che casualmente coincideva con il ritorno a casa dopo 4 secoli di “Medioevo buio” dall’invasione dell’Oriente da parte dei POPOLI del MARE nel 1200 a.C. Questi Popoli di ritorno non potevano essere popoli Mediterranei, perché per il Mediterraneo non poteva avere una storia precedente al 8° sec .. così si prese a prestito l’appellativo che i Greci, ignoranti storicamente anche loro essendo nati nel … 8° sec. Gli avevano attribuito: FENICI.”

Leonardo Melis – “Shardana – I popoli del mare”.

Il suo lungo lavoro di ricerca come strumento efficace di marketing territoriale e turistico per la Sardegna?

Shardana e Sardegna: “Agli inizi del nuovo millennio fui convinto da un editore ascrivere qualcosa sulla Storia Antica della Sardegna, che non riguardasse i soliti Romani, cartaginesi, Spagnoli e gli stessi immancabili fenici. Io accettai e, in seguito a un memorabile Convegno Archeologico nel 2001 in cui parlai per la prima volta di Popoli del Mare e fui assalito dai cosi detti “Archeobuoni” della Sovrintendenza, decisi di scrive “Il libro”, limitandomi però a una edizione di poche migliaia di copie a pensando a una distribuzione solo “isolana”. L’edizione esaurì in una settimana. Così, visto anche l’entusiasmo suscitato fra la gente pensammo di continuare, pubblicando anche all’estero e continuando i Italia, dove oggi siamo alla 16^ ristampa. Così si mise il problema di pubblicare altri libri, in pratica un totale di sette libri sui Popoli del Mare, pensando già nel secondo libro “Shardana i Principi di Dan” a scrivere allargando agli altri Popoli componenti la coalizione che distrusse Micene, Tirinto, Troja, Hattusa, insomma gli imperi dell’età del bronzo, compreso lì’Egitto. Egitto che si salvò grazie a un intervento dei Mercenari al soldo del faraone Ramesse III .. che guarda caso erano … Shardana!”

La stele di Nora.

Ci dà un motivo valido per cui valga la pena di leggere il suo libro “Shardana – I popoli del mare”?

“Non esiste altro motivo che quello di leggere la STORIA dei Popoli Mediterranei compresi i Libu/cartaginesi, precedente a quella insegnataci dai libri di scuola e ferma al 8° sec. a.C. Mentre i Popoli del Mare sono documentati storicamente almeno al 2.450 a.C. datati storicamente da Egizi, Ugaritici e persino dalla Bibbia. Il libro in questione, edito già nel 2002, rimane il più fortunato, il più venduto e il più documentato (genericamente, quasi un riassunto degli altri) il più conosciuto e , insomma, il primo in questo Millennio a parlare di un periodo storico trascurato e dimenticato almeno da più di un secolo. Oggi i libri sui Popoli del Mare si moltiplicano e non solo in Sardegna.”

Continuerà a scrivere di Shardana e o di storia della Sardegna nei suoi prossimi libri?

“Come accennato sopra, a tutt’oggi abbiamo circa 8 titoli più gli Atti del convegno archeologico 2001, oltre le edizioni del primo in altre lingue. Possiamo citare l’elenco dei titoli: Shardanai Popoli del Mare – Shardana i Principi di Dan – Shardana i Calcolatori del Tempo – Shardana i Custodi del Tempo (Ambientato in Egitto durante le mie ultime “Missioni”) – Shardana Jenesi degli Urim – Shardana la Bibbia degli Urim – Shardana Antichi re del Mare (tutti della Ptm Edizioni) – Shardana e Shakalasa i Popoli del Mare scritto a 4 mani con Andrea di Lenardo per la Eterne Verità Edizioni.
Attualmente stiamo terminando “Cronologia dei Popoli del Mare” richiesto da un editore Franco Italiano. Come si può dedurre, dopo il primo libro, i nostri libri sono diventati di Storia Mediterranea e oltre, voglio dire. Non più pubblicazione “regionalistiche” come si pensava di fare con la prima pubblicazione. Del resto, siamo stati ospiti di puntate alla Rai e a Mediaset con programmi del tipo Linea Verde, Pianeta Mare etc.”

Ulteriori info su Shardana.org.

Rispondi