Risultati elezioni politiche 2018: primo partito M5S, prima coalizione Centrodestra, ma nessuno raggiunge la maggioranza

Risultati elezioni politiche 2018: primo partito M5S, prima coalizione Centrodestra, ma nessuno raggiunge la maggioranza. Pesante sconfitta per il PD. La Lega sopravanza il partito di Berlusconi. Il nuovo governo resta tuttavia un punto interrogativo.

I primi risultati di queste elezioni politiche italiane dicono che il M5S è il primo partito che il popolo ha scelto, avendo raggiunto oltre il 30% dei consensi. Ottimo risultato anche per la colazione del Centrodestra che si aggiudica il 35% dei voti. Crollo per il PD che si assesta intorno al 20%, Fratelli d’Italia supera di poco il  4%, mentre Liberi e Uguali si fermano al 3,5%. Alla luce di questi risultati, come era nelle previsioni della vigilia, nessuna forza politica raggiunge la maggioranza assoluta, per cui il nuovo governo rimane un punto interrogativo.

Si tratta della conferma delle paure paventate prima delle elezioni politiche di ieri, ovvero la possibile ingovernabilità dell’Italia. Le proiezioni di questa difficilissima tornata elettorale, per il momento, sembrano ostentare il chiaro ribaltone delle forze politiche italiane in campo, tuttavia, non è sufficiente, per stabilire una netta maggioranza capace di tramutarsi in una forza di governo. A più della metà dello scrutinio totale, secondo i dati ufficiali forniti dal Viminale, il Movimento Cinque Stelle di Di Maio rappresenta il primo partito con oltre il 31%, segue poi il Pd che supera di poco il 19, quindi in terza posizione troviamo  la Lega di Salvini con oltre il 18%. Forza Italia si ferma invece al 13,6%. Se questi risultati troveranno conferma, come anticipato, non si potrà formare un governo di maggioranza.

In queste ore lo spoglio è ancora in corso, ragion per cui non è possibile avere la statistica precisa di Camera e Senato. Il centrodestra ha vinto in quasi tutti i collegi uninominali del Nord Italia. Il Movimento 5 Stelle invece è diventato un feudo di quasi tutto il Sud Italia. Il centrosinistra, dal canto suo, è in testa solo in pochissimi collegi uninominali del Trentino Alto Adige, dell’Emilia Romagna, della Toscana e del Lazio. La coalizione, sotto l’egida del Pd, non si trova  davanti in nessun collegio uninominale di Umbria e Marche. Per la cronaca i collegi uninominali sono 232 alla Camera e 116 al Senato. Gli altri verranno stabiliti mediante il proporzionale. Per gli italiani residenti all’estero sono riservati 12 deputati e 6 senatori.

Per quanto riguarda i big della politica italiana, questi ultimi hanno ottenuto risultati alterni: Renzi ha vinto a Firenze per il Senato, raggiungendo il  44% circa. Il leader del M5S Luigi Di Maio ha stravinto ad Acerra, alla Camera, con il 63% circa. Paolo Romani ha trionfato a Sesto San Giovanni per il Senato con il 40%. Renato Brunetta ha vinto a San Dona’ di Piave,  alla Camera con il 50%. Giorgia Meloni si è imposta invece a Latina, sempre alla Camera con il 46%. Paolo Gentiloni ha avuto la meglio nella capitale, alla Camera con il 41%. Emma Bonino, viceversa  è in testa con il 38% a Roma Gianicolense per il Senato.

Marco Minniti è solo terzo nel collegio di Pesaro, per la Camera. Dario Franceschini è secondo a Ferrara, ancora per la Camera. Pietro Carlo Padoan è in testa di soli due punti a Siena, Camera. Maria Elena Boschi ha vinto nel collegio di Bolzano, Camera. Pier Ferdinando Casini si trova  primo a Bologna, per il  Senato. Valeria Fedeli è seconda per un punto a Pisa, Senato. Roberta Pinotti è solo terza a Genova, Senato. Graziano Delrio è sopra di un punto a Reggio Emilia, Camera. Beatrice Lorenzin ha vinto nel collegio di Modena, Camera. Claudio De Vincenti è solo terzo a Sassuolo, Camera. Luca Lotti ha vinto nel collegio di Empoli, Camera. Riccardo Nencini è in cima di un soffio, ad Arezzo, per il Senato. Massimo D’Alema ha preso poco meno del 4% a Nardo’ al Senato.

Marianna Madia è prima a Roma Montesacro, Camera. Giuseppe De Mita è terzo ad Ariano Irpino, Camera. Secondo i dati, ancora parziali, la percentuale degli elettori che ha votato è stata pari al 73%, cioè due punti in meno rispetto alle ultime elezioni politiche di cinque anni fa.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Napoli vs Fiorentina: in forse la presenza di Insigne domani contro i Viola