Marsiglia: furgone si lancia contro due fermate autobus, un morto e qualche ferito

Marsiglia: furgone si lancia contro due fermate autobus, un morto e diversi feriti

Sangue a Marsiglia, in Francia: una donna è morta ed un paio di persone sono rimaste ferite in seguito ad incidente provocato di proposito da uno squilibrato che si è scagliato, alla guida di un furgone, contro due fermate di autobus, l’una lontana dall’altra, presso le quali vi erano molte persone in attesa.

Due incidenti sono avvenuti, questa mattina verso le 8, nell’11esimo e 13esimo arrondissement di Marsiglia. Unuomo si lanciato, a bordo di un furgone contro le persone in attesa a due fermate dei bus, l’una distante dall’altra, dopo il primo impatto si è dato alla fuga, per poi colpire di nuovo nel 13esimo arrondissement. Il bilancio è di una donna di 42 anni morta, di un’altra di 29 gravemente ferita e di un paio di feriti lievi.

Al momento nelle indagini non sono ancora state coinvolte le forze antiterrorismo, perchè si pensa che sia stata un’azione di un uomo malato di mente e non  di un terrorista. L’autore del tragico incidente, un uomo di 35 anni, è stato arrestato dalla polizia, grazie alle indicazioni di un testimone che è riuscito a prendere al volo il numero di targa, il mezzo, un Renault Master, risultato poi rubato, è stato rintracciato poco dopo nella zona del Porto vecchio ed il suo conducente è stato subito fermato dagli agenti. L’uomo è conosciuto, alle forze dell’ordine per reati comuni e per problemi psichiatrici. A quanto pare si tratta di un cittadino francese, originario di La Tronche, località situata alla periferia di Grenoble nella regione dell’Isere.

Anche il Procuratore della Repubblica di Marsiglia, Xavier Tarabeux. dopo l’arresto dell’omicida ha subito parlato di “pista psichiatrica” visto che attualmente nessun elemento è riconducibile ad un atto di terrorismo. Il sito La Provence ha reso noto  che l’autore del gesto si trovava a Marsiglia, proprio in virtù della sua malattia, in quanto doveva  sottoposto a cure psichiatriche in una clinica specializzata della città.

Dalle prime indiscrezioni trapelate risulta che la vittima, rimasta uccisa alla fermata del bus, sarebbe una donna di 42 anni, che  risiedeva nel quartiere della Moularde ed è stata travolta ad una fermata nel quartiere di Valentine. Cosi come è una donna, il ferito più grave: si tratterebbe di una giovane di 29 anni la quale ha riportato lesioni alle gambe. Gli altri feriti hanno riportato solo piccole contusioni.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
instagram
Instagram, 14 milioni gli italiani connessi alla community