I partenopei esame verità inter

Partenopei, stasera esame verità Inter

Per il Napoli stasera esame verità con l’Inter 

Questa sera i partenopei sono attesi dall’esame verità Inter, in un big match che sarà trasmesso in tutti i cinque continenti con un potenziale di telespettatori, pari a 650 milioni. Un autentico palcoscenico mondiale, sul quale la formazione napoletana intende recitare, sicuramente una parte da protagonista e soprattutto vincere.

Tuttavia i partenopei pur non vivendo un momento esaltante, contro i nerazzurri, a cui la cura Pioli sembra cominciare a far effetto, non possono più sbagliare, occorre tornare a vincere al San Paolo, dove il successo manca da ottobre, quando a soccombere contro Hamsik e compagni fu l’ex squadra di Maurizio Sarri, ovvero l’Empoli, battuto per 2 a 0. Da allora solo pareggi per i partenopei ai quali un risultato diverso dalla vittoria non consentirebbe di rientrare nella lotta per una posizione di prestigio in campionato.

Anzi un pari, o addirittura una sconfitta acuirebbe la crisi di risultati, peraltro già in atto, della compagine azzurra che sembra aver dimenticato come si fa a vincere. Un dato statistico, però conforta il Napoli: l’Inter ha vinto solo due delle ultime 11 partite di Serie A giocate contro l’undici azzurro.

Infatti la squadra napoletana è imbattuta, in casa contro l’Inter, da dieci sfide in campionato in cui ha conquistato sette vittorie e tre pareggi. Per la cronaca l’ultima vittoria nerazzurra al San Paolo risale alla stagione 1997/98, 0 – 2 il risultato finale di quella gara, in virtù delle reti di Galante ed autogol di Turrini.

Tre pareggi nelle ultime tre gare interne per il Napoli, tra campionato e Champions League, il che non accadeva ormai da tempo immemore. Dal canto suo la formazione milanese, oggi di Pioli, non vince fuori casa da quattro gare di campionato, nelle quali ha rimediato ben tre sconfitte seguite dal pareggio nel derby. Napoli e Inter hanno in comune una particolarità, cioè rappresentano le due uniche squadre con la più alta percentuale di possesso palla medio in questa Serie A, rispettivamente 61% e 59%.

Fortunatamente Lorenzo Insigne ha ritrovato la via della rete. Tre gol nelle ultime due presenze in Serie A per il talento di Frattamaggiore, tanti quanti ne aveva segnati nelle precedenti 28 partite. Quindi gli uomini di Sarri faranno affidamento sul piccolo attaccante napoletano e su Gabbiadini, nuovamente titolare contro i nerazzurri, per cercare di tornare al successo e per far valere la tradizione favorevole alla compagine padrona di casa che vanta un bilancio nettamente favorevole negli scontri disputati in terra campana.

Per gli amanti delle statistiche il Napoli nei 79 precedenti vanta ben 38 vittorie contro le 19 degli ospiti, mentre 22 sono i risultati nulli, infine le reti segnate dal Napoli sono 95 e quelle dell’Inter 75. Nello scorso campionato gli azzurri di Sarri sconfissero l’allora squadra di Mancini per 2 a 1, grazie alle marcature di Higuain, doppietta e di Ljajc. Un successo che portò il Napoli al comando della classifica. Concludendo queste statistiche, detto dell’ultima vittoria degli ambrosiani, occorre ricordare solo l’ultimo risultato di parità, datato 8 marzo 2015, 2 a 2 il finale con le reti di Hamsik, Higuain, Palacio ed Icardi su rigore.

Crono.news periodico online di informazione e formazione. Un magazine digitale indipendente, libero da ideologie e preconcetti. Un nuovo modo di comunicare e condividere l’informazione e la conoscenza.