Home Food Sua Maestà la Lasagna, oggi, su tutte le tavole delle famiglie napoletane

Sua Maestà la Lasagna, oggi, su tutte le tavole delle famiglie napoletane

300
Tempo di lettura: 2 minuti
Sua Maesta la Lasagna, oggi, su tutte le tavole delle famiglie napoletane-1

Sua Maestà la Lasagna, oggi, su tutte le tavole delle famiglie napoletane. Il martedì grasso, a Napoli ed in tutta la Campania, non potrà mai mancare questo delizioso primo  piatto, che rappresenta una tradizione antichissima del Carnevale. Un primo ricco, preparato con tanta carne di maiale, ricotta e provola, da gustare nell’ultimo giorno prima della lunga astinenza voluta dal periodo quaresimale. 

Oggi, 5 marzo, martedì grasso, ultimo giorno di Carnevale, a Napoli così come in tutta la Campania, a pranzo o a cena, la farà da padrona Sua Maestà la Lasagna, un delizioso primo piatto che rappresenta una tradizione antichissima del Carnevale. Prima della lunga astinenza imposta dall’entrata della Quaresima, ci si potrà sedere a tavola per gustare questa prelibatezza ricca di carne di maiale, ricotta e provola, il tutto condito con il classico ragù napoletano, da leccarsi i baffi e dare ampio sfogo a questa cosiddetta festa dell’abbondanza culinaria.

Nuova Cucina Popolare presenta: la bellezza ed il sapore delle lasagne borboniche

Per la cronaca l’ultimo re di Napoli Francesco II, detto Franceschiello, era così goloso di questo saporitissimo alimento della tradizione carnevalesca, da essere definito, dal popolo, il Re Lasagna. Ne era così ghiotto che, durante, il periodo del Carnevale, era solito intrufolarsi nelle cucine di Palazzo allo scopo di bagnare le dita in quel profumatissimo  ragù che copriva Sua Maestà Lasagna e seguire personalmente  la preparazione del suo piatto preferito. Dunque il buon re era un vero fanatico della Lasagna ed ha tramandato questa sua passione al popolo partenopeo. In omaggio a Francesco II di Borbone, vi proponiamo la ricetta del piatto per eccellenza del martedì grasso:

spezzatino di vitello – 500 gr

– cervellatine:  500gr

– cipolle medie: 2

– passata di pomodoro: 2 l

– concentrato di pomodoro: 1 cucchiaio

– olio di oliva: 2 dl

– tacchiulelle: 6

vino rosso preferibilmente Gragnano: 1/4

basilico e sale: q.b.

carne macinata: 200 gr

– pane raffermo: 80 gr

uovo: 1

parmigiano: q.b.

sale e prezzemolo:  q.b.

ricotta di pecora: 300 gr

Provola o fiordilatte: 250 gr

Questi gli ingredienti per preparare la grande abbuffata!

 

Rispondi