Home Cronaca locale L’Amica Geniale 2: set della nuova serie sarà Port’Alba, la celebre strada...

L’Amica Geniale 2: set della nuova serie sarà Port’Alba, la celebre strada dei libri napoletana

254
Tempo di lettura: 2 minuti
L'Amica Geniale 2 set della nuova serie sarà Port'Alba, la celebre strada dei libri napoletana-1

L’Amica Geniale 2: il set della nuova serie sarà Port’Alba, la celebre strada dei libri, della città partenopea;  le riprese della seconda stagione della fiction, tratta dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante che ha entusiasmato milioni di telespettatori,  avranno inizio tra l’ultima settimana del mese di aprile e la prima di maggio. Naturalmente guest star saranno le due protagoniste, Lila e Lenù.

Tutto pronto per l’inizio delle riprese della nuova stagione della fiction tratta dal romanzo della scrittrice partenopea Elena Ferrante, brillantemente curata dall’emittente di Stato.  L’Amica Geniale 2 avrà, dunque, come primo set, la zona di Port’Alba, la famosa strada dei libri, situata nei pressi di piazza Dante, a Napoli. Il via alle telecamere per filmare l prosieguo di questa serie che ha entusiasmato milioni di telespettatori, sarà dato tra l’ultima settimana di aprile e la prima di maggio. Per quattro o cinque giorni tutta la zona che da Costantinopoli porta a Piazza Dante sarà chiusa al pubblico per permettere di girare le nuove puntate della serie televisiva.

Ovviamente tutta l’attenzione sarà concentrata sulle due protagoniste della fiction, ovvero Lila e Lenù. Quest’ultima diventerà l’aiutante di un libraio, appunto di Port’Alba per intraprendere il suo primo lavoro durante le vacanze estive. Proprio questo impiego darà la svolta alla sua vita. Infatti la sua passione per i libri, crescendo in maniera esponenziale, giorno dopo giorno, le consentirà di divenire una scrittrice di successo. Tuttavia, la notizia delle riprese de L’Amica Geniale 2 nella strada dei librai ha diviso i commercianti della zona. Taluni sembrano felici di prendersi dei giorni di pausa, aspettando la fine delle riprese, mentre altri sono scontenti per la perdita di incassi nel corso delle giornate in cui sarà presente il set. Uno degli scontenti è Antonio Borriello, il proprietario di una tabaccheria, il quale ha dichiarato che ogni giorno di chiusura porterà un danno economico, pari a minimo 500 euro.

 

Rispondi