Home Attualità Scuola di Cucina e Pasticceria, formazione e collocazione al lavoro.

Scuola di Cucina e Pasticceria, formazione e collocazione al lavoro.

946
Tempo di lettura: 1 minuto
Giuseppe D'Addio, Scuola di Cucina e Pasticceria di Maddaloni-1
Giuseppe D'Addio

Scuola di Cucina e Pasticceria, formazione e collocazione al lavoro, sul territorio campano, in provincia di Caserta.

Una grande Scuola di Cucina e Pasticceria, nata ben 21 anni fa a Maddaloni, in provincia di Caserta. Di questo ci racconta Giuseppe D’Addio, famoso cuoco campano, che si avvale della collaborazione del valente pasticciere Aniello di Caprio.

Visione globale agire locale, questa la filosofia di Giuseppe D’Addio, il quale considera la sua Scuola di Cucina e Pasticceria, un anello importante nella formazione di tantissimi giovani del territorio e non, che intendono inserirsi nel mondo sempre più competitivo ed in costante evoluzione, della ristorazione.

“Parola d’ordine, disciplina, un fattore primario, gli allievi fanno tantissime rinunce e sacrifici. La scuola e i laboratori sono un duro banco di prova. Formiamo i nostri studenti per collocarli al meglio nel mercato del lavoro. Inoltre sono previsti degli stage sia in Italia che all’estero, in collaborazione con rinomate strutture alberghiere, ristoranti stellati o grandi laboratori dolciari”, dichiara D’Addio, il quale dimostra idee chiare e tantissima passione per il lavoro che svolge. Egli aggiunge: “Cerco quotidianamente di trasmettere la fame di conoscenza e la voglia di perfezionarsi, che ho sempre conservato sin da giovanissimo, nel mio lavoro. I giovani d’oggi hanno bisogno di solidi riferimenti, e di grandi motivazioni, allo scopo di svolgere sempre al meglio la propria professione”.

“Vogliamo tramandare, conclude Giuseppe D’Addio, “il rispetto delle tradizioni gastronomiche del territorio, senza però disdegnare lo slancio creativo e la grande voglia di innovazione.”

“La scuola di cucina e pasticceria, ci offre la possibilità di formare tanti giovani talenti e sempre all’insegna del nostro motto: prima il gusto poi lo stupore, questo riferito alle attuali tendenze al fenomenismo da web e da serie Tv, imperanti nel nostro settore.”

 

Rispondi