Home Attualità AdEst: La trilogia della guerra. Il progetto teatrale di Massimiliano Rossi a Napoli

AdEst: La trilogia della guerra. Il progetto teatrale di Massimiliano Rossi a Napoli

322
Tempo di lettura: 2 minuti
AdEst: La trilogia della guerra. Il progetto teatrale di Massimiliano Rossi a Napoli
AdEst: La trilogia della guerra. Il progetto teatrale di Massimiliano Rossi

AdEst: La trilogia della guerra. Una intensa maratona scenica trasformerà il palcoscenico del teatro la Giostra sui Quartieri Spagnoli di Napoli, in una vera e propria residenza artistica, proponendo tre spettacoli in successione

AdEst – La trilogia della guerra. il progetto teatrale di Massimiliano Rossi. “Dal mio primo spettacolo a oggi sono trascorsi dieci anni, e con questa rappresentazione ho voluto semplicemente dare, attraverso un’intensa maratona scenica, un nome ed una geografia ad un percorso che diviene un unicum artistico”.

Da questa considerazione, dell’attore e regista teatrale napoletano, Massimiliano Rossi prende vita il progetto che vedrà in scena tre spettacoli in successione al Teatro La Giostra di Napoli, trasformando il palcoscenico partenopeo in una vera e propria “residenza artistica”, capace di dare corpo e voce a tre momenti chiave del proprio percorso artistico.

AdEst. La trilogia, sarà articolata in tre distinti momenti teatrali, ed avrà come sfondo psicologico e materico dei testi la guerra, i fanciulli e i cattivi maestri, i personaggi e l’Est come immaginario letterario, scenicamente esplorato.

A inaugurare la maratona scenica di tre spettacoli, sarà Nasza Klasa,di Tadeusz Slobodzianek, progetto e regia di Massimiliano Rossi, in collaborazione con David Power. Interpreti in scena saranno Adele Vitale, Angela Rosa D’Auria, Margherita Romeo, Antonio Clemente, Marco Aspride, Pietro Juliano, David Power, Giuseppe Fiscariello, Nello Provenzano, Giuseppe Villa.

E’ grazie a quest’opera che il talento dell’autore russo si sta diffondendo in Europa e nel mondo, tradotto in Italia ad opera del Professor Alessandro Amenta.

Treni strettamente sorvegliati, tratto dal libro dell’autore Ceco Bohumil Hrabal, il secondo appuntamento della trilogia, di cui Massimiliano Rossi firma progetto, adattamento e regia. Interpreti in scena saranno Giovanni Buselli, Angela Rosa D’Auria, Pietro Juliano, Giuseppe Villa, Giuseppe Fiscariello, Adele Vitale, Antonio Clemente, Beatrice Vento, Sara Lupoli, Marco Aspride, Valerio Lombardi.

Massimiliano Rossi -Attore e Regista

A chiudere, AdEst la trilogia della guerra, sarà Giochi di famiglia di Biljana Serbljanovic, progetto e regia di Massimiliano Rossi, qui anche interprete in scena con Margherita Romeo, Pietro Tammaro, Chiara Orefice.

La volontà di Massimiliano Rossi di presentare i tre lavori in maniera succedanea, è un modo per rendere visibile, a un pubblico, sempre più numeroso in questo spazio/teatro, la linea di pensiero e di lavoro del valente regista campano.

La connessione tematica e stilistica tra queste tre esperienze, sottolinea Rossi, unisce emotivamente tutte le donne e gli uomini con cui ho condiviso questi lavori, i quali hanno preso forma sempre, e solo, grazie all’abnegazione e al sacrificio, che comporta fare teatro nelle condizioni in cui si è costretti, oggi”.

Il progetto della trilogia nasce dall’esigenza di offrire uno sguardo sulla drammaturgia contemporanea, quella dell’Est, che sembra ereditare i caratteri della “latinità”, a dispetto di quanto la nostra cultura stia perdendo, privilegiando una propensione anglosassone del pensiero, dei comportamenti, ma non del teatro.

www.lagiostrateatro.it

 

Rispondi