Home Cultura Natale al Borgo incantato. Summonte in festa

Natale al Borgo incantato. Summonte in festa

555
Tempo di lettura: 2 minuti
natale al borgo incantato
credits - archiveweb

Natale al Borgo incantato. Summonte in festa. Inserito tra i “borghi più belli d’Italia”, piccolo paese di montagna in provincia di Avellino, Summonte è alla sua prima edizione di “Natale al Borgo incantato,” strumento di marketing territoriale per la promozione del territorio e la valorizzazione degli artisti e artigiani fino alla festività della Befana.

Natale al Borgo incantato. Alla chiamata dell’Amministrazione, hanno risposto artisti e artigiani non solo irpini. Tra le strade del Borgo, illuminate dai giochi di luce proiettati sulle facciate dei palazzi e accompagnati dalle note dei canti natalizi, i visitatori si mescolano con mangiatori di fuoco e trampolieri, fanno ala al passaggio dei cortei storici in abiti d’epoca e scoprono il prodotto del lavoro di persone dall’età diversa, ma dalla stessa luce negli occhi: la passione per quel che fanno.

natale al borgo incantato
credits – Enterprisingirls

Tanti gli spunti per idee regalo originali e di qualità, tante le storie da ascoltare e le cose belle da scoprire come quelle presentate dal gruppo dell’associazione EnterprisinGirls, presente con una nutrita rappresentanza napoletana, casertana e irpina.

Le sete di San Leucio della Silk & Beyond, nei colori sfavillanti del disegno classico e in quelli inaspettati delle collezioni contemporanee, i tutù sartoriali di Palcoscenico, l’impresa creata da una ballerina coreografa –  Maria Cira Iacomino -,  i dipinti dell’artista napoletana Maria Carolina Siricio, tratti dalla mostra “Sibilla: donna, mito e passione”, seconda mostra dopo quella dell’anno scorso dedicata a Partenope, organizzata nell’ambito di un progetto pluriennale dedicato alle figure mitiche del territorio e le donne delle tele della web graphic irpina Dorotea Virtuoso, che stupiscono per l’originalità delle forme, la scelta cromatica e la versatilità nella riproducibilità.

credits – Enterprisigirls

Una carrellata di bellezza e colori creati da donne insieme nella baita, sotto l’imponente torre dell’antico castello. Due piani di esposizione per conoscere produzioni artigianali e opere artistiche. Continuando la passeggiata sul corso, in una delle botteghe affacciate sulla strada, c’è Sara Lubrano al lavoro con gli attrezzi del mestiere – fili di cera e spiritiera –  con cui crea gioielli grazie all’antica tecnica della fusione a cera persa, non lontana da lei una tappa obbligata per assaggiare la tradizione gastronomica locale: Locanda La Molara e Aurum i due ristoranti della chef Isabella Preziuso che gioca in casa.

natale al borgo incantato
credits – Enterprisigirls

La temperatura esterna è rigida come in ogni paese arroccato sulle montagne ma le artigiane e le artiste accolgono i visitatori con il calore di chi vuol far conoscere quel che è più di un lavoro, una vera passione.

Per maggiori informazioni circa orari e iniziative: http://www.enterprisingirls.com/enterprisingirls-al-borgo-incantato.htm

Rispondi