Home Calcio Ecco chi è Guillermo Ochoa, il portiere messicano che piace al Napoli

Ecco chi è Guillermo Ochoa, il portiere messicano che piace al Napoli

910
Tempo di lettura: 2 minuti

Ecco chi è Guillermo Ochoa, il portiere messicano che piace al Napoli. Una vera e propria star in Messico, suo paese natale, ha milioni di followers sui social e vanta ben 95 presenze nella nazionale messicana.

Guillermo Ochoa è un vero e proprio mito in Messico, suo paese natale, dove per tutti è “Memo”, nomignolo che gli è stato assegnato in tenera età. 33 anni, ha esordito 18enne nel 2003, nella squadra messicana del Club Amèrica, affermandosi in brevissimo tempo come portiere titolare. Con il club, Ochoa vince numerosi trofei, in un fortunato quadriennio che lo porta nel 2007 ad essere incluso da France Football nella lista per il Pallone D’oro, venendo altresì considerato nella schiera dei 5 portieri più forti al mondo.

Guillermo Ochoa impegnato in un balzo felino.

Guillermo Ochoa si trasferisce nel 2011 nel club francese dell’Ajaccio, nel 2014 passa al Malaga, dopo due anni finisce al Granada e nel 2017 passa al club belga dello Standard Liegi. Sebbene questo valentissimo portiere, tanto agile quanto coraggioso, non possa vantare squadre di club di prestigio nella sua carriera, è universalmente riconosciuto come il grande leader della nazionale messicana. Sin dai mondiali in Sud Africa del 2010, passando per quelli brasiliani del 2014, sino a giungere a quelli recentemente conclusisi in Russia, “Memo” Ochoa si è dimostrato un riferimento, una certezza, una guida per i suoi compagni. Oltre ad aver preso parte a ben tre mondiali, Ochoa ha fatto parte della squadra nazionale messicana in 1 Coppa America, 1 Coppa delle Confederazioni FIFA e una Olimpiade; quella di Atene nel 2004.

Guillermo Ochoa in una delle sue coraggiose uscite.

Con quasi 3 milioni di followers su Twitter, 1.9 milioni su Instagram e oltre 2.5 milioni su Facebook, Guillermo Ochoa è uno dei personaggi sportivi messicani più amati. Sarebbe dunque per il Napoli un importante investimento sia in termini esperienziali, farebbe di fatto la chioccia a Meret, sia in termini di marketing. Basti pensare che nel 2011, anno del suo trasferimento al Malaga, furono vendute oltre 100.000 maglie di Ochoa soltanto nel giorno del suo trasferimento al club andaluso.

Guillermo Ochea in compagnia del cantante colombiano Maluma.

 

Chi lo conosce, sa che Ochoa è legatissimo alla propria terra natìa, anche se pare vada matto per il cibo italiano e per l’adrenalinica musica del cantante colombiano Maluma. Riteniamo che un portiere di talento come “Memo” Ochoa, in cerca finalmente della sua consacrazione in un top club europeo, con il suo grande temperamento, la sua notevole esperienza in ambito internazionale e la sua grande esposizione mediatica, possa fare decisamente al caso di una squadra come il Napoli. Staremo a vedere.

Rispondi