Home Cultura Carteggio Beniamino Franklin – Gaetano Filangieri: un giurista di origini partenopee ispiratore...

Carteggio Beniamino Franklin – Gaetano Filangieri: un giurista di origini partenopee ispiratore della Costituzione americana

208
Tempo di lettura: 3 minuti
Gaetano Filangieri.

Carteggio Beniamino Franklin – Gaetano Filangieri: un eminente giurista di origini partenopee ispiratore della Costituzione americana. Quest’ultimo, pur non avendo mai visto l’America da vicino diede molti spunti della sua visione molto moderna del diritto, per la sottoscrizione della Costituzione statunitense. Lo dimostra il fatto che diverse sue teorie riguardanti i diritti dell’accusato, le ritrovano quasi identiche, leggendo il sesto emendamento tratto dalla Dichiarazione dei Diritti. Questa unità di vedute si è verificata in virtù del fitto carteggio che l’antesignano dell’illuminismo napoletano ebbe con Benjamin Franklin, scienziato e politico americano, negli anni che vanno dal 1781 al 1788.

Carteggio Beniamino Franklin – Gaetano Filangieri. I due non si sono mai conosciuti personalmente, visto che non hanno mai lasciato il loro paese per incontrarsi da vicino, eppure esiste uno stretto legame fra loro. Gaetano Filangieri noto ed esimio giurista nato a Cercola in provincia di Napoli nel 1752, infatti non attraversò mai  l’Oceano Atlantico, malgrado ciò, ritroviamo, nella Costituzione degli Stati Uniti, molti spunti della sua visione assai moderna del diritto, nonché della sua idea di garantismo. Alcune sue teorie riguardo i diritti dell’accusato, sono riportate quasi identiche  nel sesto emendamento contenuto nella Dichiarazione dei Diritti. Questa unità di vedute si è verificata in virtù del fitto carteggio che l’antesignano dell’illuminismo napoletano ebbe con Benjamin Franklin, scienziato e politico americano, ritenuto peraltro uno dei padri fondatori degli Stati Uniti d’America, negli anni che vanno dal 1781 al 1788.
Benjamin Franklin.
Carteggio Beniamino Franklin –  Gaetano Filangieri.  Il politico ed il giurista furono molto legati fra loro grazie ad una visione culturale assai condivisa. Franklin stimò ed apprezzò il giurista partenopeo, leggendo una copia del suo grande capolavoro “Scienza della Legislazione”. Allorquando, il Filangieri gli comunicò il suo desiderio  di recarsi in Pennsylvania, per contribuire alla stesura della Costituzione, Franklin gli  consigliò di farsi inviare negli States come rappresentante economico-commerciale del Re di Napoli ma poi non se fece nulla e fu lo stesso Franklin a spedire a Filangieri una copia della Costituzione dei tredici stati dell’epoca.
Carteggio Beniamino Franklin – Gaetano Filangieri. In realtà Gaetano Filangieri, fu una delle figure più importati della nostra storia e della filosofia; con i suoi scritti influenzò enormemente il pensiero di Franklin. Dal loro intenso carteggio appare evidente l’ambizioso progetto politico a cui il filosofo e giurista  napoletano offriva il suo aiuto per la costruzione di un assetto istituzionale che fosse realmente fautore della felicità dei cittadini. Lo spirito di libertà e di tolleranza che stava prendendo il sopravvento al punto di far riflettere sulla politica dell’Europa illuminista, che era ostacolata dai vincoli del feudalesimo e delle monarchie restie ad ogni riforma, vedeva nei Tredici Stati Uniti d’America come il  luogo ideale nel quale avrebbero potuto essere applicati seriamente  i nuovi principi, senza incontrare resistenza.
La relazione epistolare tra  i due illustri personaggi di cui stiamo parlando mette in luce uno scambio di idee, che risulta estremamente decisivo, sia  sul pensiero che i Rivoluzionari Americani, con Franklin e Jefferson in testa, esercitarono sull’elaborazione della Scienza della Legislazione, sia per il contributo del filosofo napoletano alla creazione della Nuova Nazione degli Stati Uniti d’America.

Rispondi