Home Musica Festival della musica popolare del Sud Italia, questa sera al Bosco di...

Festival della musica popolare del Sud Italia, questa sera al Bosco di Capodimonte, Napoli, ingresso gratis

178
Tempo di lettura: 2 minuti

Festival della musica popolare del Sud Italia, questa sera al Bosco di Capodimonte, Napoli, ingresso gratis. Direttore artistico dell’evento il grande Peppe Barra, il quale ci farà conoscere le tradizioni, i suoni, i canti e le danze del Mezzogiorno italiano. Un appuntamento da non perdere!

Il Festival della musica popolare del Sud Italia, per la prima volta, a Napoli presso il Real Bosco di Capodimonte. Un evento completamente gratuito che farà conoscere ai partecipanti le tradizioni, i suoni, i canti, e le danze del Mezzogiorno italiano. Direttore artistico di questo Festival della musica popolare del Sud Italia, non poteva che essere il grande Peppe Barra, il non plus ultra della manifestazioni canore a carattere folkloristico e popolare. Questa sera, ultimo appuntamento da non perdere: si tratta di una grande e bella festa della musica che già da giovedì scorso sta  riempendo di suoni e danze il Real Bosco di Capodimonte di Napoli  per la gioia dei tantissimi appassionati di questo genere musicale. Un festival della musica popolare del Sud Italia all’insegna di  concerti, che inizieranno  dalle ore 20 nell’area concerti, per dar modo di  imparare a ballare le tarantelle e le pizziche a tutti gli intervenuti.
Inoltre ci sono anche dei seminari e dei wokshop per conoscere le tradizioni popolari del meridione italiano. Tutti gli eventi del festival, come anticipato sono ad ingresso libero., ma per partecipare ai seminari e gli stage di danze popolari è opportuno prenotarsi  al  numero che troverete sul sito dell’evento. Il Festival della Musica popolare del Sud Italia ci permetterà di scoprire il grande patrimonio immateriale che è rappresentato dalla musica popolare nel meridione della nostra penisola. La manifestazione si propone di avvicinare quante più persone possibili a questa bellissima musica folkloristica, unica nel suo genere. Il festival, è stato organizzato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte; Peppe Barra in collaborazione con Antonio Acocella, direttore del Centro di Cultura popolare del Mediterraneo, e con il coordinamento di Aurora Giglio, presidente dell’associazione MusiCapodimonte sostenuto  della Regione Campania nell’ambito delle iniziative Carta Bianca nel Bosco, si sono prodigati al massimo per la buona riuscita di questo evento che ha riscosso, finora, il consenso del pubblico partenopeo.

Rispondi